venerdì 28 ottobre 2016

Boooo Ghost Cake...tremate, i fantasmi stanno arrivando!!!


Booooooooo!!! Paura?? Ogni anno mi ripropongo di non fare nulla per Halloween ma poi ci casco sempre, questa festa ha il potere di farmi tornare bambina...non c'è nulla da fare! La magia ci attrae, ci ammalia e grandi e bambini per una notte si divertono insieme, si mascherano e soprattutto assumono quantità abnormi di zuccheri!! Quindi perchè non cominciare la mattina?? Quello che vedete non è altro che un ciambellone al cacao per la colazione che si è vestito a festa per l'occasione. I miei figli lo hanno adorato, è facile da fare e divertente...allora? Che state aspettando?? Che la magia sia con voi!! Boooooooooooo!!!


Ingredienti per una torta da 26cm di diametro:

Per la base:

- 300g di farina
- 250g di zucchero
- 120g di cioccolato fondente
- 100g di burro
- 150ml circa di latte
- 3 uova grandi
- 1 pizzico di sale
- 1 bustina di lievito per dolci

Per la ganache:

- 200g di cioccolato fondente
- 80ml di latte

Per i fantasmi:

- 8/10 cialde per cono gelato
- 200g di cioccolato al latte
- 100ml di panna


Procedimento:

1) Preparate la base: montate le uova con lo zucchero fino ad ottenere una spuma gonfia e areata, aggiungete il burro precedentemente fuso e intiepidito e poi il cioccolato, anch'esso sciolto a bagnomaria e intiepidito. Aggiungete quindi la farina setacciata, poca per volta, alternando con il latte tiepido. Finite con il latte che dovrà regolare la consistenza dell'impasto. Aggiungete il sale ed infine il lievito setacciato. Continuate sempre a montare finchè il composto non sarà omogeneo e ben areato. Versate il tutto in una tortiera imburrata ed infarinata e infornare a 180° per 30 minuti circa (non cuocetelo troppo altrimenti tenderà ad asciugarsi). Lasciate raffreddare.

2) Sciogliete il cioccolato bianco con la panna a bagnomaria. Lasciate intiepidire quindi coprite con esso i coni che avrete tagliato di diverse misure. Aiutatevi con una spatola e non preoccupatevi dell'aspetto un po' bitorzoluto che assumono, devono essere proprio così! Lasciate solidificare in frigorifero.

3) Nel frattempo preparate la ganache: sciogliente il cioccolato tritato nel latte a fiamma dolce, fino ad ottenere una crema liscia e lucida. Lasciate raffreddare.

4) Create una piccola sac a poche con la carta da forno e con la ganache preparata decorate i fantasmi (occhi e bocca). Distribuite quindi la ganache sulla torta ben fredda e posizionatevi sopra i fantasmi mettendo quelli più alti dietro e i più bassi davanti. Riponete in frigorifero in modo che il tutto si rapprenda bene. Servite con dei bei bicchieri di latte freddo.


mercoledì 26 ottobre 2016

Manzo con curry rosso, latte di cocco e verdure


Vogliatevi bene, dedicatevi del tempo, delle cure, non pensate mai di valere meno degli altri, di essere meno. Ricordatevi che le persone vi guardano e vi vedono attraverso i vostri occhi, quanto più vi sentite forti e capaci, tanto più le persone vi riterranno tali. Mantenete sempre l'umiltà però, non pensiate di sapere tutto, di avere sempre ragione, di essere i più belli, siate semplicemente consapevoli delle vostre potenzialità e non lasciate mai che nessuno le metta in dubbio. Per me non è stato sempre così, nel tempo ho permesso a troppe persone di farmi credere di "essere meno". Oggi sono orgogliosa di me stessa, della mia autostima e sono forte. Gli altri lo vedono e mi guardano con ammirazione e io non penso più di non meritarmela. Siate sempre onesti con voi stessi e coerenti con i vostri valori e ideali, ma vogliatevi bene, fatelo.


Ingredienti per 4 persone:

  • 650g di spezzatino di manzo 
  • 1 peperone rosso
  • 250g di cipolline pelate
  • 150g di fagiolini
  • 400ml di latte di cocco
  • 80g di arachidi tostate
  • 300ml di brodo di manzo
  • 1 cucchiaino e 1/2 di curry rosso tai in polvere
  • 1 peperoncino fresco
  • 2 foglie di alloro
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 limone bio
  • 1 cucchiaino di zucchero di canna
  • olio di semi di arachide
  • sale



Procedimento:

1) Scaldate dell'olio di semi con lo spicchio d'aglio schiacciato e il peperoncino fresco pulito e affettato. Aggiungete il curry rosso e lasciate insaporire per qualche istante. Mettete a rosolare i pezzi di manzo finchè non saranno ben dorati da ogni lato (vi consiglio di non metterli tutti insieme ma di farlo in due volte in modo che la carne si caramelli bene e non venga "bollita"). 
2) Aggiungete le foglie di alloro spezzettate, il latte di cocco, il brodo di manzo, il succo e la scorza di limone grattugiata, lo zucchero e portate ad ebollizione.
3) Unite le cipolline, regolate di sale e fate cuocere il tutto a fiamma dolce, coperto, per 1 ora circa.
4) Aggiungete quindi il peperone precedentemente mondato e tagliato a listelle, i fagiolini puliti e tagliati a metà e le arachidi (abbiate cura di lasciarne qualcuna per decorare). Continuate la cottura per circa 20-30 minuti. Se necessario regolate di sale. A questo punto il manzo dovrebbe essere morbido e succoso. Servite decorando a piacere con del coriandolo (o prezzemolo) fresco e le arachidi rimaste.

lunedì 24 ottobre 2016

Essenza: Porri gratinati con tofu, nocciole e pimento


Questo periodo è pieno di sorprese, la mia vita è in subbuglio, come una pentola di zuppa sulla stufa. Ci sono tante cose belle in vista, nuove amicizie, nuove opportunità professionali, una nuova consapevolezza di me stessa e delle mie potenzialità. Ho viaggiato per arrivare fino a qui e il viaggio non è sempre stato piacevole, soprattutto non si è ancora concluso, ma la cosa importante è godersi questo momento, tirare il fiato e stare a vedere cosa succede. Ho imparato a prendere le cose come vengono, a programmare il meno possibile e lasciare che la quotidianità mi sorprenda con piccole o grandi variazioni sul tema. Questi porri di Cervere, ad esempio, li ho acquistati a Fossano, al mercato biologico, con una nuova amica. Di lei posso dire che si sta inserendo nella mia vita in modo discreto ma presente, entrambe un po' spigolose ma vere, molto diverse ma con una passione in comune che ci ha permesso di conoscerci, di andare oltre. A lei dedico questa ricetta salutare ma gustosa, con i porri che ci siamo divise. Ovviamente non leggerà questo post, i sentimentalismi non fanno per noi, e va bene così. 


Ingredienti per 4 persone:

  • 6/7 porri non troppo grandi
  • 200g di tofu morbido (quello cremoso, non compatto)
  • 40g di nocciole
  • olio extravergine d'oliva
  • pimento (o pepe nero)
  • sale



Procedimento:

1) Mondate i porri e tagliateli eliminando la parte più coriacea (io le foglie più verdi le uso per preparare ottimi passati di verdura). Sbollentate i porri interi in abbondante acqua bollente salata per una decina di minuti. Scolateli, asciugateli e sistemateli in una pirofila unta con un filo d'olio. Io li ho adagiati garbatamente a formare una sorta di spirale.
2) Distribuite il tofu sulla superficie dei porri in modo omogeneo. Fate lo stesso con le nocciole tritate grossolanamente. Salate generosamente e spolverizzate con il pimento o il pepe nero, altrettanto generosamente. Condite con un filo d'olio e infornate a 200° per circa 20/30 minuti, finchè i porri non saranno ben gratinati, sfornate e servite.

venerdì 21 ottobre 2016

Sweet friday: Torta di mele e sciroppo di agave


E' un fresco e uggioso venerdì e il week-end è alle porte. Nessun grande progetto in vista ma solo classiche storie di week-end in famiglia, torte da sfornare per il catechismo, una visita ai miei cari nonni, lavoro sul blog che presto avrà una nuova veste (curiosi???) e qualche lavoretto in casa. La mia amata casa, il nostro nido che giorno dopo giorno stiamo costruendo a nostra immagine e somiglianza. E' ancora un bruco devo dire, soprattutto fuori, ma col tempo diventerà farfalla, lo posso immaginare, certo devo chiudere gli occhi e fare un grande sforzo ma ce la faremo. Per il momento mi basta pensare che è il luogo in cui più amo stare, è il mio rifugio, qui lavoro, cresco i miei bimbi, curo i miei animali, abbraccio mio marito...non mi serve altro. E allora vi auguro un week-end come il mio, niente di particolare ma molto di speciale. Preparate questa torta che sa di casa, è meravigliosa. A lunedì, sempre qui da me.


Ingredienti per una torta da 24cm di diametro:


  • 600g di mele
  • 250g di farina
  • 75g di zucchero
  • 75g di sciroppo di agave
  • 75g di olio di semi
  • 100ml di latte
  • 2 uova
  • 1 limone bio
  • 1 bustina di lievito per dolci



Procedimento:

1) Montate le uova con lo zucchero e lo sciroppo di agave finchè non saranno ben gonfie e spumose. Aggiungete la scorza di limone grattugiata.
2) Unite al composto l'olio di semi, metà delle mele che avrete tritato al mixer con il succo di mezzo limone e il latte.
4) Aggiungete quindi la farina, un cucchiaio per volta, e infine il lievito.
5) Versate il composto in una tortiera da 24cm precedentemente imburrata ed infarinata, sistematevi garbatamente le fettine di mele rimaste spingendole nell'impasto in modo da farle stare in piedi ed infornate a 180° per circa 40 minuti. Finchè la torta non sarà ben cotta e dorata. Sfornate, lasciate raffreddare e servite.

mercoledì 19 ottobre 2016

Frittelle di mais


Buon mercoledì a tutti ragazzi!! Quando lavoravo in ufficio odiavo questa giornata sempre caotica e con mille cose da fare, l'ufficio era aperto al pubblico tutto il giorno e noi impiegate non avevamo neanche il tempo di respirare! Oggi, da food blogger, adoro il mercoledì...è un po' un oasi in mezzo alla settimana, questa mattina palestra, zumba e movida fitness, non vedo l'ora di scatenarmi e non pensare a nulla se non alla musica! Poi nel pomeriggio vado a prendere i miei pargoli a scuola e magari faccio qualcosa di divertente con loro, ovviamente poi mi ritroverò a dover lavorare in serata ma ci stà! Che bella la vita! Adesso vi lascio che vado a mettermi la tuta, altrimenti come le smaltisco queste deliziose frittelle?? Go!!


Ingredienti per 4 persone:


  • 280g di mais al naturale
  • 1 mazzetto di prezzemolo (o coriandolo se preferite)
  • 1 cipollotto
  • 1/2 cucchiaino di aglio in polvere (se preferite potete aggiungerlo fresco, se vi piace il sapore pungente dell'aglio)
  • 1 peperoncino rosso fresco
  • 80g di farina
  • 2 uova
  • 1 cucchiaio di salsa di soia
  • olio di semi per frittura
  • sale



Procedimento:

1) Mettete in un contenitore il mais, il peperoncino pulito e tritato, l'aglio, il cipollotto mondato e sminuzzato, il prezzemolo tritato, la salsa di soia, la farina e le uova. Aggiungete 4 cucchiai d'acqua per regolare la consistenza del composto e aggiustate di sale. Mettete a riposare in frigorifero per circa 30 minuti.
2) Scaldate bene l'olio di semi e immergetevi il composto preparato a cucchiaiate, girate le frittelle che verranno in superficie cuocendole per alcuni minuti, finchè non saranno ben dorate e cotte all'interno. Tamponatele con carta da cucina, cospargete con del sale e servitele ben calde, magari con una salsa fredda al pomodoro.

lunedì 17 ottobre 2016

Essenza: Aam Daal (Zuppa indiana di lenticchie e mango)


Inizia la settimana e nell'aria c'è energia, voglia di cambiamento, di mettermi in gioco, di superare me stessa. Non c'è nulla in vista di particolare, solo la vita, e io ho voglia di affrontarla con entusiasmo, ottimismo e tanta grinta. Oggi vi lascio una ricetta che ha il colore del sole, il sapore mi ha rapito, ho trovato la ricetta QUI, amo questo blog, è una fonte di ispirazione. Una zuppa indiana con pochi ingredienti ma tanti profumi e sapori, replicherò di sicuro! Buona settimana e...live light!!


Ingredienti:




Procedimento:

1) Sbucciate il mango e tagliatelo per metà a cubetti e per metà a fette sottili (se il mango non è abbastanza morbido e maturo vi consiglio di sbollentarlo qualche minuto per renderlo più tenero).
2) Lavate e lessate le lenticchie in abbondante acqua bollente salata. 
3) Scaldate 1 cucchiaio di olio in una padella o in un wok. Aggiungete i semi di senape, i peperoncini rossi affettati e le foglie di alloro spezzettate. Una volta che comincia a rosolare, versate le lenticchie lessate e lasciatele insaporire qualche minuto.
4) Aggiungete la curcuma e il mango. Versate mezzo bicchiere di acqua, regolate di sale e lasciate cuocere a fuoco lento per circa 10 minuti.
5) Cospargete con un po 'di coriandolo tritato e servite caldo con riso al vapore.



venerdì 14 ottobre 2016

Torta rovesciata alla banana e gocce di cioccolato (Chocolate banana upside-down cake)


Buon venerdì di freddo e pioggia a tutti! Che barba! Queste giornate uggiosissime mi buttano giù il morale. Non posso neanche stare fuori all'aria aperta con le mie gallinelle, diluvia oggi. Dobbiamo assolutamente far qualcosa per risollevare il nostro umore...che ne dite di un dolce profumato e fragrante, goloso e morbido e umido e....slurp!!! Dovete sapere che ho un vero debole per i dolci con banane, caramello e cioccolato insieme e appena ho visto QUESTA torta, l'ho messa nella lista delle ricette da fare. Per non parlare dell'originale, QUESTA, è una vera visione...insomma, non ho potuto astenermi, io ho usato zucchero muscovado al posto dello zucchero di canna, per questo la mia versione è più brunita, ma a mio parere, ci sta benissimo. Allora, si accende il forno? Goooo! Buon week-end my friends!


Ingredienti per una torta da 24cm:

  • 200g di burro 
  • 100g di zucchero semolato
  • 100g di zucchero muscovado
  • 3 uova medie 
  • 300g di farina
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere (io 1/2 bustina)
  • 2 banane mature ridotte a purè
  • 150g gocce di cioccolato fondente
  • 120ml di latte


Per la guarnizione di caramello e banana
  • 50g di burro 
  • 70g di zucchero di canna
  • 70ml di sciroppo d'acero 
  • 4-5 banane appena mature, a fette in senso della lunghezza e tagliate ancora a metà sempre in lunghezza


Procedimento:

1) Preriscaldate il forno a 180 ° C e imburrate una tortiera a cerniera da 24 centimetri . Preparate il caramello: mettete i 50g di burro, lo zucchero di canna e lo sciroppo d'acero in una padella antiaderente a fuoco medio. Cuocete a fuoco lento, mescolando, fino a quando lo zucchero si sarà sciolto e lo sciroppo è denso e dorato. Versate lo sciroppo nella tortiera. Disponete le banane a fette sul caramello preparato, col taglio verso il fondo della tortiera..
2) Montate il burro e lo zucchero in una ciotola e battere fino a pallido e cremoso. Aggiungete le uova, una alla volta, montando bene dopo ogni aggiunta. Setacciate la farina, il lievito e un pizzico di sale, poi delicatamente aggiungete la miscela alle uova, un cucchiaio per volta. Aggiungete le banane a purè, le gocce di cioccolato e latte sufficienza per  raggiungere una giusta consistenza cremosa (potrebbe non essere necessario utilizzare tutto il latte). Versare l'impasto in modo uniforme sulle banane e livellare la parte superiore con una spatola.
3) Posizionate la tortiera su una teglia da forno (il caramello sul fondo facilmente uscirà un po' in cottura), Cuocete per circa 50 minuti, finchè la torta non sarà ben cotta. Togliete dal forno e lasciate nella teglia per 5 minuti per raffreddare leggermente, poi capovolgete su un grande piatto di portata. Servite caldo con gelato alla vaniglia o freddo con una tazza di tè o caffè.


giovedì 13 ottobre 2016

Nespresso Gourmet Weeks...a casa di Davide Scabin


Potrei raccontarvi che le Nespresso Gourmet Weeks sono finalmente approdate in Italia, potrei aggiungere che questo concept internazionale ha avuto un grandissimo successo. Potrei dilungarmi menzionandovi le città italiane e i famosi chef coinvolti nell'evento e dovrei anche raccontarvi che le Nespresso Gourmet Weeks sono dei veri e propri percorsi sensoriali inediti dedicati ai Grand Cru Nespresso la cui unicità rende possibile ridefinire il ruolo del caffè, da complemento di fine pasto, a ingrediente ma anche a bevanda proposta in alternativa al vino. Potrei...


Io invece vi parlerò del mio viaggio, di un viaggio fatto di gusti e profumi che vengono da lontano ma anche da vicino, un'esperienza unica che non dimenticherò.


L'aroma intenso del caffè ha avvolto la sala del Combal.Zero, il profumo della cucina di Scabin ci ha ammaliati e i sapori si sono susseguiti in un gioco sorprendente. Le note tostate del caffè si sono fuse perfettamente con le pietanze squisite, un sali e scendi di temperature, un alternarsi di sapori e consistenze, come una meravigliosa sinfonia mai lasciata al caso. 


Ricette storiche come il famoso Cyber Eggs si accostano volentieri al gusto robusto del Black Russian rivisitato da Scabin.


Caffè corposi e tiepidi per iniziare e poi sempre più leggeri e caldi con il procedere del pasto, una ricerca sopraffina negli accostamenti in questo menù Up and Down voluto dallo Chef. Le pietanze più ricche e robuste, come il piccione, ci vengono servite all'inizio, accompagnate da vini importanti e dalle intense Gran Cru Nespresso. Poi via via il percorso si fa più leggero e così i vini in accompagnamento ed il caffè che sale di temperatura. 


Un pranzo che rimarrà nel mio cuore, un'esperienza sensoriale che queste immagini, così evocative, raccontano meglio di me. Un'alchimia perfetta di note dolci e amare, agrumate e persistenti, delicate e sapide, un tam tam per il palato che non si è stancato di questo gioco di sapori e di profumi, ma che ha goduto appieno di ogni piacere.


Menu'

Cyber Eggs
Black Russian

Piccione alla mugnaia con lumache al verde e cavolo cinese
Nespresso Gran Cru Indriya
Barbaresco Alisi Ca' del Baio 2013

Fresco e tiepido a Pantelleria 
Nespresso Gran Cru Rosabaya
Chablis Hamelin 2014

Raffaele tra i limoni friarielli e cucunci
Nespresso Gran Cru Kilimangiaro Peaberry
Birra Moretti Grani Antichi

Dentice marinato freddo con trota affumicata e insalata di senape
Nespresso Gran Cru Bukeela
Riesling Karlsmuhle 2013

Fusione a freddo
Nespresso Decaffeinato volluto
Sauvignon blanc new zeland

Cioccolato & Co.
Nespresso Gran Cru Nepal Lamjung


Questi gli Chef protagonisti dell’iniziativa di Nespresso: Davide Scabin (Combal.zero, Rivoli) Alessandro Negrini e Fabio Pisani (Il Luogo di Aimo e Nadia, Milano, due stelle Michelin), Andrea Ribaldone (I Due Buoi,  Alessandria), Marco Parizzi (Parizzi, Parma), Marcello Trentini  (Magorabin, Torino), Cristina Bowerman (Glass Hostaria, Roma) e Renato Bosco(patron della celebre pizzeria Saporè, a San Martino Buon Albergo, nei pressi di Verona).

mercoledì 12 ottobre 2016

Nodini di pane al farro con pomodori secchi e rosmarino


Fammi un ritratto del sole

Fammi un ritratto del sole
Così che io possa
appenderlo in camera mia
E possa fingere di scaldarmi

Mentre gli altri lo chiamano " Giorno"!
Disegnami un pettirosso su un ramo
Così che io possa ascoltarlo mentre dormo
E quando cesserà il canto nei campi
Anch'io deporrò la mia illusione.

Dimmi se e' vero che
fa caldo a mezzogiorno
Se sono i ranuncoli quelli che volano
O le farfalle quelle che fioriscono. 
Poi, manda via il gelo dai prati
E scaccia la ruggine dagli alberi
Dammi l'illusione che ruggine e gelo
Non debbano più tornare!

Emily Dickinson)


Ingredienti per 8 nodini di pane:
  • 200g di farina di farro (io Farina di farro Bio Cuoredì)
  • 50g di farina 00
  • 125ml di acqua tiepida
  • 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva
  • 7g di sale
  • 5g di zucchero
  • 2 cucchiaini di lievito di birra secco 
  • 6 pomodori secchi sott'olio già colati
  • 1 rametto di rosmarino
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato



Procedimento:

1) In un recipiente o nella planetaria versate le due farine setacciate, il sale e lo zucchero, mescolate.
2) A parte, sciogliete il lievito di birra nell'emulsione di acqua tiepida e olio. Versatela nelle farine lavorando l'impasto fino a che esso non diventerà liscio ed elastico, eventualmente regolate la consistenza aggiungendo ancora poca acqua tiepida.
3) A questo punto lavorate energicamente per circa 10 minuti in modo da attivare bene la lievitazione. Mettete a lievitare al caldo per circa 90 minuti, finchè l'impasto non avrà raddoppiato il suo volume.
4) Nel frattempo frullate i pomodori secchi con il rosmarino e il parmigiano, se necessario aggiungete un pizzico di sale.
5) Riprendete l'impasto e ricavate 8 palline da circa 50g l'una. Formate dei salamini, distribuitevi sulla lunghezza il preparato di pomodori secchi e poi procedete ad annodarli formando dei graziosi panini.
6) Fate lievitare i panini per altri 30-40 minuti in una teglia foderata con carta forno lasciandoli ben distanziati. 
7) Infornate a 200° per circa 15 minuti, finchè i nodini non saranno ben cotti. Lasciate raffreddare se ci riuscite!!:) Servite.


lunedì 10 ottobre 2016

Essenza: Cereali saltati all'orientale (Vegan recipe)


Buon lunedì e buona settimana! Oggi, a supportarmi in questo nostro appuntamento del lunedì c'è la Degustabox di settembre con i suoi ottimi prodotti a sorpresa. In particolare ho deciso di utilizzare 3 Cereali Espresso di Riso Gallo, riso, orzo e farro già pronti da condire come più ci piace...solo 2 minuti per un piatto ricco e sano! Io ho pensato di saltarli con verdure e spezie, un mix di profumi e sapori che ci portano in oriente, a completare il tutto c'è la croccantezza delle mandorle e la freschezza del prezzemolo (che potete sostituire con i coriandolo fresco se preferite) appena tritato e della scorza di limone. Se non siete ancora abbonati a Degustabox fatelo QUI, riceverete prodotti sempre nuovi tutti da provare. Bye!


Ingredienti per 2/4 persone:

  • 250g di cereali già lessati (riso, orzo e farro) - io 3 Cereali Espresso di Riso Gallo
  • 1 spicchio d'aglio
  • 2 cm di radice di zenzero tritata
  • 2 peperoncini freschi
  • 400g di cimette di cavolfiore
  • 1 carota piuttosto grande (o 2 piccole)
  • 1 cucchiaino di cumino in polvere
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1 porro
  • 1/2 bicchiere di acqua calda o brodo vegetale
  • 1 manciata di mandorle non pelate
  • 1 mazzolino di prezzemolo (o coriandolo)
  • la scorza di 1 limone bio
  • olio extravergine d'oliva
  • sale



Procedimento:

1) Mondate la carota e tagliatela a listarelle sottili. Tritate grossolanamente le cime di cavolfiore. Pulite e sminuzzate il porro.
2) In una padella (o in un  wok), scaldate dell'olio con lo spicchio d'aglio schiacciato, lo zenzero, il porro e i peperoncini puliti e spezzettati. Aggiungete il cumino e la cannella, lasciate insaporire quindi saltate a fiamma viva la carota e il cavolfiore finchè non saranno teneri ma ancora croccanti.
3) A questo punto aggiungete i cereali e 1/2 bicchiere di acqua calda o brodo vegetale, regolate di sale e fate insaporire tutto insieme per 2/3 minuti.
4) Finite con le mandorle tritate grossolanamente, il prezzemolo (o coriandolo) tritato e la scorza di limone grattugiata. Servite con un giro di olio a crudo.

venerdì 7 ottobre 2016

Sweet friday: Torta soffice con farina di arachidi e sciroppo d'acero


Buon venerdì a tutti! Siete pronti per il week-end? Io sono prontissima! E sarà un dolce dolce week-end...fuga d'amore per festeggiare l'anniversario di matrimonio 💜

Sono tredici anni che io e mio marito siamo sposati ma ci amiamo da molto più tempo, forse ancora da prima di conoscerci. Sono davvero fortunata, ho a fianco un uomo che mi ha sempre messa al centro dell'attenzione, un uomo che mi vizia, mi coccola, mi protegge, si prende cura di me e soprattutto mi ama da morire. Con gli anni questo legame si è ulteriormente rafforzato, le emozioni grandi che abbiamo condiviso, come la nascita dei nostri figli, ma anche le piccole cose di tutti i giorni, ci hanno riempito la vita. Dal momento in cui i nostri cuori si sono uniti, abbiamo cominciato a percorrere un sentiero comune, scrivendo le pagine di un libro immaginario che ci ha trovato sempre insieme, anche nei momenti di difficoltà, anche quando sembrava che le nostre strade si dovessero separare, ci siamo scelti tante volte e io so, dentro di me, che il finale del libro ci troverà ancora qui, come oggi. 
Buon anniversario amore mio.



Ingredienti per una torta da 24cm di diametro:

  • 140g di farina di arachidi (o arachidi tritate finemente)
  • 140g di farina 00
  • 120g di burro
  • 170g di zucchero
  • 100ml di latte intero
  • 3 uova
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • qualche goccia di estratto naturale di vaniglia
  • sciroppo d'acero



Procedimento:

1) Montate le uova con lo zucchero finchè non saranno ben gonfie e spumose, aggiungete le due farine, un cucchiaio per volta, alternandole al latte tiepido.
2) Unite all'impasto il burro ammorbidito, sempre lavorando con le fruste, e la vaniglia. Per ultimo aggiungete il lievito.
3) Versate il composto in uno stampo a cerniera da 24cm precedentemente imburrato ed infarinato e infornate a 180° per circa 35 minuti, finchè la torta non sarà ben cotta e dorata.
4) Sfornate e, mentre la torta è ancora calda, irrorate la superficie con lo sciroppo d'acero (state attenti a non esagerare, ne serviranno in tutto circa 150ml, regolatevi in modo che lucidi la superficie della torta e la inumidisca appena. Lasciate raffreddare e servite accompagnando le fette con altro sciroppo d'acero a piacere.

mercoledì 5 ottobre 2016

Cake ai peperoni e pasta di acciughe


Oggi vi do una ricetta veloce e buonissima, si tratta di un cake salato morbido, umido e saporito che unisce il sapore ricco dei peperoni a quello delle acciughe, un binomio collaudato che non delude mai. Complice in questa mia ricetta è la Pasta di Acciughe Zarotti, comoda da utilizzare, è un perfetto alleato in cucina, soprattutto se dovete preparare un rinfresco o un buffet e con tutta la qualità Zarotti. Non vi resta che provare!


Ingredienti:

  • 200g di farina
  • 3 uova
  • 100ml di latte
  • 100ml di olio
  • 80g di provolone dolce
  • 2 cucchiai generosi di pasta d'acciughe (io Pasta di Acciughe Zarotti)
  • 2 cucchiai di parmigiano
  • 250g di peperoni già arrostiti e pelati (rossi e gialli)
  • 1 bustina di lievito istantaneo
  • sale
  • pepe



Procedimento:

1) Lavorate le uova con l'olio, il latte e la pasta di acciughe. Unite quindi la farina setacciata, poca per volta, il provolone grattugiato, il parmigiano, sale (fate attenzione alla sapidità della pasta di acciughe!) e pepe.
2) Tagliate le falde di peperone a pezzetti avendo cura di lasciarne alcune striscioline intere per la decorazione. Unite i peperoni in pezzi al composto, amalgamate bene e per ultimo aggiungete il lievito. Mescolate e versate in uno stampo per plumcake imburrato ed infarinato. Decorate a piacere con i peperoni rimasti appoggiandoli delicatamente sulla superficie dell'impasto.
3) Infornate a 180° per circa 40-50 minuti, finchè il cake non sarà ben cotto e dorato. Sfornate, lasciate raffreddare e servite.