martedì 31 maggio 2016

Essenza: Salmone grigliato con insalata di orzo e verdure


Le giornate vanno un po' a rilento in questo periodo, io continuo ad avere problemini di salute che ogni tanto mi mettono un po' fuori uso e gettano il mio umore sotto terra. Ma comunque cerchiamo di non farci sopraffare, ormai mi conosco e so che la cucina è il posto in cui posso ritrovare la serenità e la giusta prospettiva. La mia dieta procede con piatti gustosi e leggeri che entrano ovviamente a far parte di Essenza, la mia rubrica light con gusto. Questo piatto unico ad esempio è perfetto per l'estate, fresco e saporito, ottimo! 


Ingredienti per 2 persone:

  • 120g di orzo perlato (io Orzo Perlato - Melandri Gaudenzio)
  • 1/2 peperone giallo
  • 1 cetriolo
  • 200g di pomodorini ciliegia
  • 1 cipollotto fresco
  • 300g di filetto di salmone
  • 1 lime
  • 10 foglie di prezzemolo
  • olio extravergine d'oliva
  • sale



Procedimento:

1) Lessate l'orzo perlato seguendo le istruzioni riportate sulla confezione, scolatelo e fermatene la cottura passandolo sotto l'acqua fredda. Scolate nuovamente, condite con un filo d'olio e mettete da parte.
2) Nel frattempo mondate il peperone e tagliatelo a piccoli cubetti tutti uguali. Affettate il cipollotto fresco e lavate i pomodorini e tagliateli in 4 spicchi.
3) Unite le verdure all'orzo e aggiungete anche il prezzemolo tritato. Condite l'insalata preparata con una vinaigrette preparata con il succo di lime, l'olio extravergine e il sale ben emulsionati tra di loro, mescolate delicatamente.
4) Dividete il salmone in 4 tranci uguali senza eliminare la pelle. Cuocetelo proprio dalla parte della pelle su una griglia leggermente unta finchè la pelle non sarà ben brunita e croccante, girate il salmone e procedete per alcuni minuti anche dall'altro lato. Fate attenzione alla cottura, il salmone non deve essere troppo cotto, deve rimanere succoso ma all'interno non deve rimanere crudo. Regolate di sale.
5) Servite il salmone caldo con l'insalata di orzo e una fettina di lime. Finite con un filo d'olio a crudo.

venerdì 27 maggio 2016

Frolla rustica alle mele e mirtilli


Oggi vi lascio solo un saluto di corsa e l'augurio per uno splendido week-end, ho troppe cose che bollono in pentola...letteralmente!!! Un abbraccio a tutti, passatevela bene!!


Ingredienti per una crostata da 24cm di diametro:

  • 200g di farina di grano tenero macinata a pietra (io uso QUESTA di Cuoredì), oppure 100g di farina bianca e 100g di farina integrale
  • 100g di zucchero di canna + altro per caramellare
  • 100g di burro
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale
  • la scorza grattugiata di 1 limone
  • 2/3 mele (a seconda della dimensione)
  • il succo di 1/2 limone
  • 125g di mirtilli freschi
  • 2 fette di pane in cassetta
  • 3 cucchiai di confettura scura (more o mirtilli)



Procedimento:

1) Preparate la frolla: Lavorate la farina con il burro freddo tagliato a cubetti, lo zucchero di canna, il sale e la scorza di limone fino ad ottenere un composto sbriciolato. Aggiungete quindi l'uovo lavorando velocemente fino a che l'impasto non risulterà liscio ed omogeneo. Coprite con la pellicola e riponete in frigorifero per almeno 30 minuti, finchè la frolla non risulterà compatta e ben lavorabile.
2) Nel frattempo mondate le mele, tagliatele a fettine regolari e irroratele con il succo di limone per evitarne l'ossidazione.
3) Stendete la frolla in uno strato sottile e foderatevi una tortiera precedentemente imburrata ed infarinata senza eliminarne l'eccesso. Bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta e distribuitevi sopra la confettura, livellate bene. Sbriciolate sopra alla confettura il pane in cassetta, spolverizzate con un cucchiaio di zucchero di canna e cominciate a disporre in modo grazioso le mele. Distribuite i mirtilli sulla superficie e ripiegate il bordo di frolla verso l'interno regolandone la misura. Finite con una bella spolverata di zucchero di canna.
4) Infornate a 180° per circa 40-50 minuti, finchè la frolla non sarà ben cotta e dorata. Sfornate, lasciate raffreddare e servite tiepida con del gelato alla vaniglia o alla crema!


Buon week-end!

giovedì 26 maggio 2016

Zucchini tondi ripieni di quinoa e tonno...ovviamente Zarotti!


Buongiorno amici, vi avevo già parlato del mio viaggio nel Cilento QUI. Vi avevo anche promesso di parlarvi di Zarotti, delle sue eccellenze ma soprattutto della famiglia Scermino che dirige questa azienda con passione e massimo rispetto del prodotto. Quello che mi ha rapito durante la visita in azienda è stata la competenza, l'estrema attenzione nei confronti delle materie prime ma soprattutto il clima che si respira, così familiare, disteso e positivo. Questo racconta molto della solidità di un'azienda, del rispetto verso i dipendenti e dell'amore verso il proprio lavoro, un amore condiviso da tutta la famiglia Scermino. Ed io cosa posso fare per raccontarvi Zarotti? Solo quello che so fare meglio, cucinare con i loro eccezionali prodotti cercando di valorizzarli al meglio, speriamo di non deludere nessuno, ci tengo davvero a fare un buon lavoro quindi preparatevi a una serie di ricette con acciughe, gamberi, tonno ecc...ovviamente se è Zarotti è #buonocomeilpesce! Cominciamo con un piatto leggero e saporito, perfetto per questa stagione, a voi la ricetta.



Ingredienti per 3/4 persone:




Procedimento:

1) Mettete in ammollo la quinoa secondo le istruzioni riportate sulla confezione.
2) Nel frattempo tagliate la calottina superiore degli zucchini (tenetele da parte), svuotateli della polpa interna e scottateli per pochi minuti in acqua bollente salata. Lasciateli raffreddare capovolti per eliminare l'acqua.
3) Cuocete la quinoa, sempre seguendo le istruzioni sulla confezione, scolate bene.
4) Scolate anche i filetti di tonno dall'olio di conservazioni, sminuzzateli e aggiungete il tonno alla quinoa.
5) Tritate il finocchietto selvatico e unite anch'esso, regolate di olio e di sale affinchè il ripieno preparato sia ben saporito. Mescolate bene.
6) Salate l'interno degli zucchini e riempiteli con la quinoa in modo che siano ben pieni. Posizionateli in una pirofila da forno unta, mettete loro le calottine tenute da parte, irrorate con olio extravergine ed infornate a 200° per circa 20 minuti. Sfornate, lasciate intiepidire e servite.

martedì 24 maggio 2016

Farinata - I trucchi e i segreti per realizzarla a regola d'arte!


Nei quattro mesi trascorsi al ristorante, non ho avuto modo di imparare molto, le lavorazioni che tutti i giorni rappresentavano il mio lavoro, le conoscevo bene, ma una cosa l'ho imparata, ho imparato a fare bene la farinata. Ci sono poche e semplici regole e passaggi che se però non vengono rispettati compromettono il risultato finale. E' trascorso già un anno, proprio in questo periodo finiva il mio rapporto di lavoro, un lavoro in cui speravo e credevo. Oggi, che la delusione è passata, e che mi sento molto più forte e soprattutto realizzata, vi trasmetto questa mia piccola conoscenza, con la speranza che possa esservi utile come lo è stato per me. 


Ingredienti per 4 persone:
  • 300g di farina di ceci
  • 900ml di acqua (sempre 3 volte la quantità di farina)
  • 10g di sale
  • 2 cucchiai di olio extravergine + altro per la teglia
  • pepe



Procedimento:

1) Mettete in un contenitore la farina di ceci, il sale, l'olio ed infine l'acqua. Procedete con un frullatore ad immersione in modo da ottenere un composto liscio e fluido. Mettetelo a riposare coperto per diverse ore (la farinata per essere buona deve essere preparata in anticipo e deve riposare, meglio la sera prima) almeno 5. 
2) Prima di utilizzarlo, l'impasto deve tornare a temperatura ambiente, va quindi tirato fuori dal frigorifero e lasciato riposare fuori per circa 1 ora.
3) Preriscaldate il forno alla temperatura massima. Ungete una o più teglie (dipende dalle dimensioni) con olio abbondante. Mettete le teglie unte in forno per alcuni minuti fino a che l'olio non sarà ben caldo.
4) Mescolate bene il composto preparato, versatelo in una brocca graduata (così vi potete regolare di volta in volta anche sulle quantità per ogni teglia), aprite lo sportello del forno quel tanto che vi serve, senza estrarre le teglie dal forno, e versatevi dentro il composto (è molto importante che la farinata sia sottile!! Quindi dovete regolarvi ad occhio, almeno la prima volta (vi sarà di aiuto la brocca graduata per le successive). Chiudete e lasciate cuocere. I tempi di cottura dipendono un po' dal forno, la farinata deve essere dorata, non troppo asciutta, ma neanche molle. Sfornatela, lasciatela intiepidire qualche istante quindi tagliatela, cospargetela con del pepe nero appena macinato e servite. Volendo potete arricchirla, dopo averla versata nelle teglie, con rosmarino fresco o cipolle tagliate a velo.

lunedì 23 maggio 2016

Essenza: Branzino al cartoccio con verdurine profumate


Beh, dico sempre che devo mangiare più pesce che fa bene a tutti e così in questo periodo, complice la dieta raccomandatami dal Dottore, mi trovo a consumarne di più e a cercare nuove ricette, leggere e saporite. Come questo branzino che unisce al solito comodo e veloce cartoccio, una serie di verdure colorate e profumate di origano fresco. In questo modo sarà tutto ancora più rapido e gustoso, potrete preparare il pesce e il contorno in una sola soluzione. Un piatto perfetto per chi non ha mai tempo ma non vuole rinunciare alle gioie della buona cucina. Ma anche da voi oggi è pieno autunno??? Che barba!! Estateeee dove seiiii??? Arriviiii??? 


Ingredienti per 2 persone:

  • 1  branzino da circa 300/400g già pilito ed eviscerato
  • 300g di pomodorini tipo piccadilly o pachino
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1/2 peperone giallo
  • 1/2 peperone rosso
  • 3 cipolle rosse fresche (cipollotti)
  • 3 filetti di acciuga
  • 1 mazzolino di origano fresco
  • olio extravergine d'oliva
  • sale



Procedimento:

1) Mondate e pulite i peperoni e tagliateli a listarelle. Fate lo stesso con i cipollotti e tagliateli a spicchi. Lavate i pomodorini e tagliateli a metà. 
2) In una padella scaldate dell'olio con lo spicchio d'aglio schiacciato e i filetti di acciuga. Aggiungete i peperoni e le cipolle e fate saltare velocemente a fiamma viva. Unite anche i pomodorini e spadellate alcuni minuti. Regolate di sale e togliete dal fuoco (le verdure non devono essere cotte, quando si saranno sciolti i filetti di acciuga potete toglierle dalla fiamma).
3) Salate il branzino e adagiatelo in una pirofila coperta con carta da forno. Sistemate le verdure intorno al pesce e finite con l'origano fresco e un giro d'olio extravergine. Chiudete il cartoccio ed infornate a 180° per circa 25-30 minuti (a seconda della grandezza del pesce). 
4) Sfornate, pulite il branzino e servitelo con le sue verdure.

venerdì 20 maggio 2016

Sweet friday: Torta doppio yogurt


L'altro giorno mi è venuta l'idea di utilizzare lo yogurt per glassare una torta, l'esperimento devo dire che è riuscito anche se mi aspettavo una glassa più coprente. Il risultato è una torta soffice con una superficie umida e appiccicosetta. L'ho trovata gradevole, mi è piaciuta. L'unica accortezza è che lo yogurt essendo un latticino deve essere consumato velocemente, utilizzate questa glassa se sapete che mangerete la torta nel giro di due giorni al massimo. Ed ora non mi rimane che lasciarvi la ricetta ed augurarvi un buon week-end. A lunedì!


Ingredienti per una torta da 20cm di diametro:

  • 125g di yogurt bianco intero
  • 250g di farina
  • 200g di zucchero
  • 2 uova
  • 150g di olio di semi
  • qualche goccia di estratto naturale di vaniglia
  • 1 bustina di lievito per dolci


Per la glassa:

  • 2 cucchiai di yogurt bianco intero
  • zucchero a velo
  • frutta fresca a piacere per guarnire



Procedimento:

1) Mettete nella planetaria o in un recipiente lo yogurt, aggiungete quindi la farina, lo zucchero, le uova, l'olio di semi, la vaniglia ed infine il lievito. Lavorate il tutto con le fruste elettriche fino a che non otterrete un composto gonfio e ben areato.
2) Versate in una tortiera a cerniera da 20 cm precedentemente imburrata ed infarinata. Infornate a 180° per circa 40 minuti, finchè non sarà ben cotta e dorata. Sfornate e lasciate raffreddare.
3) Preparate la glassa: Lavorate lo yogurt con lo zucchero a velo setacciato. Aggiungete un cucchiaio di zucchero a velo per volta fino ad ottenere la consistenza che più vi piace. Io ne ho aggiunti 8 circa, regolatevi secondo il vostro gusto. 
4) Decorate la torta a piacere con della frutta fresca, servite.


mercoledì 18 maggio 2016

Cheesecake (salata) al pesto e pomodorini confit



Nella Degustabox di aprile ho ricevuto tanti bei prodotti da gustare e con cui fare ottime ricette. Per esempio ho trovato le gallette Start Up Vitavigor con segale, avena e grano saraceno e senza lievito, perfette come base per questa strepitosa cheesecake. I miei bambini l'hanno letteralmente adorata e mio marito l'ha spazzolata in un minuto, mi hanno già chiesto di rifarla, in fondo pesto e pomodorini sono sapori che piacciono davvero a tutti e in più è facilissima e veloce da preparare. Che state aspettando?? Volete ricevere anche voi la Degustabox con tanti ottimi prodotti a sorpresa ogni mese? Allora abbonatevi QUI! Bye!


Ingredienti per una tortiera da 24cm:

  • 150g di crackers (io gallette Start Up Vitavigor)
  • 70g di burro
  • 100g di pesto
  • 250g di formaggio fresco spalmabile
  • 250g di ricotta vaccina
  • 50g di parmigiano grattugiato
  • 200g di pomodorini ciliegia
  • qualche rametto di timo
  • rucola a piacere per decorare
  • olio extravergine d'oliva
  • zucchero
  • sale



Procedimento:

1) Lavate i pomodorini e tagliateli a metà, disponeteli in una teglia da forno, spolverizzateli con sale e zucchero, distribuite qui e là i rametti di timo e irrorate con abbondante olio extravergine. Infornate a 180° per circa 60 minuti, i pomodorini dovranno asciugarsi eliminando tutta l'acqua. Sfornateli e lasciateli raffreddare. 
2) Sciogliete il burro e fatelo intiepidire. Frullate i crakers e unitevi il burro fuso e un pizzico di sale. Con il composto preparato foderate il fondo di una tortiera a cerniera da 24cm (vi consiglio di mettere sul fondo della carta forno, sarà più facile poi estrarre la cheesecake senza romperla) facendo attenzione a premerlo bene per renderlo omogeneo e compatto. Mettetelo in frigorifero a riposare per almeno 30 minuti.
3) Preparate la crema di formaggio: Lavorate il formaggio spalmabile con la ricotta fino ad ottenere una crema omogenea, incorporate quindi il parmigiano e il pesto, regolate di sale. Distribuite la crema preparata sulla base di crackers a formare uno strato regolare. Adagiate garbatamente i pomodorini confit sulla torta, decorate a piacere con della rucola e finite con un filo d'olio. Servite.

martedì 17 maggio 2016

Focaccine con pancetta, formaggio ed erbe aromatiche


Buongiorno! Il popolo di facebook ricorderà questa ricetta perchè postai la foto di una delle mie gallinelle, la Bice, che, mentre facevo le foto è riuscita a beccare una delle focacce! Dovete sapere che spesso ho le "assistenti" che monitorano il mio lavoro rendendolo un po' più complicato ma anche più divertente, un giorno di questi vi prometto che pubblicherò tutte quelle foto di ricette dove spunta la testa o il collo di una gallina curiosa, ne ho una collezione!! Adesso però vi devo lasciare la ricetta, dopo aver alimentato la curiosità non posso fare altro!! Baci baci!


Ingredienti per 8/10 focaccine:
  • 400g di farina
  • 1 bustina di lievito di birra secco (o 20g di lievito di birra fresco)
  • 2 cucchiai di olio + altro per spennellare
  • 250ml circa di acqua tiepida
  • 1 mazzolino di erbe aromatiche miste
  • 8g di sale
  • 150g di formaggio grattugiato grossolanamente (tipo Emmentaler o Edamer)
  • 200g di pancetta a cubetti



Procedimento:

1) Nella planetaria o sulla spianatoia mettete la farina, il sale e unite il lievito sciolto in poca acqua tiepida. Aggiungete anche l'olio e l' acqua rimasta, poco per volta, sempre lavorando l'impasto, fino a che non diventerà liscio ed elastico. Vi serviranno circa 250ml di acqua in totale ma regolate la consistenza dell'impasto dopo ogni aggiunta, sentirete al tatto quando l'impasto sarà pronto.
2) Mettete a lievitare al caldo per circa 90 minuti, finchè non sarà raddoppiato di volume.
3) Nel frattempo sminuzzate ulteriormente la pancetta fatela dorare in una padella antiaderente lasciate raffreddare.
4) Unite la pancetta all'impasto lievitato insieme al formaggio, e alle erbe aromatiche tritate. Incorporate bene e dividete il composto ottenuto in 8/10 parti uguali (io mi sono tenuta sui 150g circa a focaccina). Formate con le mani delle palline e appiattitele a formare le focaccine. Mettete nuovamente a lievitare al caldo per 30-40 minuti.
5) Spennellate delicatamente le focaccine con dell'olio (fate attenzione a non sgonfiarle!) e praticate con le dita i classici buchini della focaccia. Infornate a 200/220° per circa 30 minuti, finchè non saranno ben cotte e dorate. Sfornate e lasciate intiepidire. Servite calde o fredde a piacere.


lunedì 16 maggio 2016

Essenza: Seppie saltate con pomodorini e riso venere


Buona settimana a tutti! Come state? Io sono reduce dalla festa del 40 anni di mio marito e sono felice che sia andato tutto bene e soprattutto che l'ingegnere ne sia rimasto contento. Adesso mi rimane la cucina da rigovernare e ancora piatti e piattini da lavare ma quello è il meno! Oggi qui il cielo è di nuovo grigio, per fortuna ieri abbiamo avuto una giornata meravigliosa, ma questa mattina ci siamo risvegliati così e fa pure freddino!! Io ho voglia di caldo e di sole e mi capita di pensare già alle vacanze estive, al mare. Allora evochiamo questo sole con una ricetta che sa d'estate, una ricetta leggera, in linea con la mia rubrica Essenza, ma deliziosa allo stesso tempo. Buon lunedì a tutti!


Ingredienti per 4 persone:

- 200g di riso venere
- 400g di seppioline già pulite e tagliate a listarelle
- 250g di pomodorini ciliegia
- 2 spicchi d'aglio
- 1 peperoncino
- 1 bicchiere di brodo di pesce (o del vino bianco)
- 1 mazzolino di basilico
- olio extravergine d'oliva
- sale


Procedimento:

1) Lessate il riso venere in abbondante acqua bollente salata, scolatelo aggiungete un filo d'olio e tenetelo al caldo.
2) Nel frattempo in una padella scaldate dell'olio con due spicchi d'aglio schiacciati e il peperoncino. Saltate le seppioline a fiamma viva e aggiungete i pomodorini tagliati a metà. Regolate di sale.
3) Sfumate con il brodo (o il vino bianco), abbassate la fiamma e cuocete finchè le seppie non saranno tenere, ci vorranno pochi minuti. Se necessario regolate di nuovo di sale e aggiungete il basilico fresco sminuzzato.
4) Mettete il riso al centro del piatto aiutandovi con un coppa pasta. Conditelo con il fondo di cottura e disponete le seppioline tutte intorno. Finite con un filo di olio a crudo e servite.


venerdì 13 maggio 2016

Sweet friday: Mini-cakes soffici con fragole e mirtilli


Buon venerdì ragazzi, arriva un altro week-end, che per me, come vi avevo anticipato, sarà pieno di padelle e piatti ma anche di risate e momenti di felicità, spero di riuscire a preparare per mio marito una festa di quelle che si ricordano nel tempo! Ovviamente la casa è in fermento e i preparativi procedono, anche se non rapidamente come vorrei! Infatti è partito il conto alla rovescia e io devo scappare a comprare le ultime cose. Vi lascio una ricetta dolce dolce, di quelle che sanno di casa e vi auguro un meraviglioso week-end!! Bye!


Ingredienti per 6 mini-cake o per una tortiera da 26cm:

  • 350g tra fragole e mirtilli 
  • 180g di farina
  • 150g di zucchero
  • 80g di burro
  • 3 uova
  • qualche goccia di estratto naturale di vaniglia
  • la scorza grattugiata di un limone bio
  • 1/2 bustina di lievito
  • 50ml di latte
  • zucchero a velo



Procedimento:

1) Montate le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso. Aggiungete quindi il burro precedentemente fuso e raffreddato.
2) Sempre lavorando con le fruste unite anche la scorza di limone e la farina setacciata, un cucchiaio per volta.
3) Aggiungete infine la vaniglia e il lievito e regolate di consistenza aggiungendo il latte a temperatura ambiente.
4) Incorporate all'impasto la frutta che avrete lavato e mondato precedentemente (se volete potete tenerne un po' da parte per decorare) molto delicatamente, distribuite il tutto nei pirottini (o in una tortiera imburrata ed infarinata) ed infornate a 180° per circa 30 minuti (se fate una torta unica ci vorrà un po' di più), fino a che i mini-cakes non saranno cotti e ben dorati. Lasciate raffreddare.
5) Spolverizzate con lo zucchero a velo e decorate a piacere con la frutta fresca tenuta da parte. Servite.

mercoledì 11 maggio 2016

Focaccia in padella a lievitazione istantanea! Easy!


Quando ho visto questa ricetta da LEI è scattato l'ammmoreee! Nei commenti le avevo anticipato che l'avrei provata ed è stata un successo!! Già replicata 2 volte ed in menù per il compleanno di mio marito domenica...è diventata subito un cavallo di battaglia! A voi posso solo consigliarla, dovete provarla, velocissima da preparare e golosissima. Unisce il concetto di focaccia al gusto "tostato"della piadina...ottima!! Le ricette veloci, facili e strepitose sono quelle che amo di più, tenetela in considerazione anche per buffet e aperitivi, non vi deluderà e arriverà in tavola in pochi minuti caldissima e fragrante!! E non dite che non ve l'avevo detto!!!


Ingredienti per 2 focacce da 24cm di diametro:

- 500g di farina
- 200g di acqua
- 100g di latte
- 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva
- 1/2 cucchiaino di sale (io 1 cucchiaino)
- 1 bustina di lievito istantaneo per torte salate

- affettati e formaggio a fette per farcire


Procedimento:

1) Mescolate gli ingredienti secchi e metteteli da parte. Fate lo stesso con quelli liquidi e poi versateli nel mix secco.
2) Lavorare bene fino ad ottenere un impasto liscio, omogeneo ed elastico. 
3) Dividete l'impasto a metà e poi ulteriormente ricavando 4 panetti uguali di peso. Stendete i panetti fino ad ottenere dei dischi di circa 24cm di diametro. 
4) Farcite 2 dei 4 dischi con salumi e formaggio a fette o con quello che più vi piace. Coprite con gli altri 2 dischi rimasti avendo cura di chiudere bene i bordi per evitare la fuoriuscita di ripieno in cottura.
5) Cuocete le focacce in una padella calda e leggermente unta dello stesso diametro (deve avvolgere anche il bordo della focaccia, altrimenti non si cuocerà bene) per 7-8 minuti per lato, ovviamente coprendo con un coperchio. Vi consiglio di controllarne di tanto in tanto la doratura in modo da regolare la fiamma ed evitare che si bruci senza cuocersi completamente.
6) Servite la focaccia ben calda e tagliata a spicchi, sarà un successo!


martedì 10 maggio 2016

Torta morbida limone e robiola


Buongiorno a tutti, come state? Io sono reduce da un piccolo incidente domestico dal quale sono uscita solo un po' ustionata ma per fortuna quasi intatta! Ieri sera è scoppiato un barattolo di marmellata rovente che ho dimenticato sul fuoco (stavo sterilizzando dei vasetti) investendo la mia persona e tutta la cucina. Poteva andare a finire molto male, potevo prendermi un bel vetro in piena faccia, invece mi sono solo bruciata e oggi mi ritrovo la cucina tutta appicicaticcia e da pulire!! Poco male! Mi sento quasi felice per lo scampato pericolo anche se non basta a farmi venire voglia di sgrassare tutto! Comunque in queste occasioni mi viene sempre da pensare a quanto sono fortunata, al fatto che ho tutto quello che mi serve per essere felice e soprattutto al fatto che a volte in un secondo tutto puo' cambiare. Questa volta è andata bene, in futuro starò ovviamente molto più attenta, e oggi starò comunque lontana dai fornelli!!


Ingredienti per una torta da 24cm:

  • 250g di farina
  • 50g di fecola di patate
  • 3 uova
  • 100g di burro
  • 150g di zucchero
  • 120g di robiola fresca
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato
  • 2 limoni bio
  • zucchero a velo



Procedimento:

1) Montate le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto gonfio e ben areato.
2) Aggiungete quindi il burro ammorbidito, la farina e la fecola, poco per volta sempre lavorando con le fruste e la robiola.
3) Sempre continuando a lavorare l'impasto, incorporate anche il bicarbonato, la scorza e il succo dei due limoni. Infine aggiungete il lievito.
4) Versate il composto in una tortiera a cerniera da 24cm precedentemente imburrata ed infarinata e cuocete a 180°per circa 35-40 minuti, finchè non sarà ben cotta e dorata. Sfornate e lasciate raffreddare. Spolverizzate a piacere con lo zucchero a velo e servite.