venerdì 29 aprile 2016

Sweet-friday: Crostata semi-integrale con composta di fragole al pepe lungo



Buon venerdì a tutti, siamo arrivati piano pianino al fine settimana che, almeno qui, non ci promette nulla di buono in termini di meteo. E voi? che programmi avete? Per me sarà un week-end tutto da trafficare, soprattutto in casa, quindi mi sa che mi riposerò in un'altra occasione!! Come ogni venerdì, prima di salutarvi, vi lascio la ricetta di un dolcino. Vi dico solo che il profumo di questa crostata invaderà tutta la vostra casa e vi entrerà nel cuore, la mia è durata un giorno...non aggiungo altro. Vi auguro però un sereno e rilassante week-end, la mia raccomandazione, come sempre, è quella di passarlo con le persone che amate...see you soon!


Ingredienti per una crostata da 24/26cm di diametro:

  • 200g di farina 00
  • 200g di farina integrale
  • 200g di burro
  • 200g di zucchero
  • 2 uova
  • qualche goccia di estratto naturale di vaniglia
  • 1 pizzico di sale
  • 1 kg di fragole
  • 3 cucchiai di zucchero di canna
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 1 pizzico di cannella
  • 2/3 bacche di pepe lungo del Bengala



Procedimento:

1) Preparate la frolla: Lavorate le due farine con il burro freddo tagliato a cubetti, lo zucchero, il sale e la vaniglia fino ad ottenere un composto sbriciolato. Aggiungete quindi le uova lavorando velocemente fino a che l'impasto non risulterà liscio ed omogeneo. Dividetelo in due parti (una più grande dell'altra), coprite con la pellicola e riponete in frigorifero per almeno 30 minuti, finchè la frolla non risulterà compatta e ben lavorabile.
2) Nel frattempo mondate le fragole, tagliatele a tocchetti non troppo piccoli e mettetele sul fuoco con lo zucchero di canna e il succo di limone, fate cuocere a fiamma dolce finchè la composta non si sarà rappresa creando un fondo sciropposo e denso. Unite a questo punto la cannella e il pepe lungo grattugiato (regolate la dose di pepe a seconda dei vostri gusti). Lasciate raffreddare.
3) Stendete la frolla (la parte più grande) e foderatevi una tortiera precedentemente imburrata ed infarinata. Bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta e distribuitevi sopra la composta. Con l'altro pezzo di frolla ricavate bordino (che poi potrete incidere o attorcigliare a vostro gusto) e cordoncini che andranno a formare la classica griglia della crostata.
4) Infornate a 180° per circa 30-40 minuti, finchè la frolla non sarà ben cotta e dorata. Sfornate, lasciate raffreddare e servite tiepida con del gelato alla vaniglia!


giovedì 28 aprile 2016

Petto d'anatra glassato all'aceto balsamico di Modena e miele di bosco


Continuano i miei accertamenti medici, in questi giorni sono un po' assente dal blog e dai social proprio perchè sto cercando di venire a capo di questi problemi che mi stanno mettendo un po' "in panchina". Oggi però sono ottimista, ci vorrà tempo per risolvere tutto ma sono una persona caparbia e quello che dipende dalla mia forza di volontà non mi fa paura! In questi giorni poi ho ricevuto diverse belle notizie che mi tirano su' di morale, spero di potervi parlare presto dei miei nuovi progetti. Nel frattempo vi lascio questo secondo piatto delizioso, ricco di sapori e di profumi squisiti, è perfetto per un'occasione speciale...decidete voi quale! 


Ingredienti per 2/3 persone:




Procedimento:

1) Pulire molto bene il petto d'anatra eliminando il grasso in eccesso (tenetelo da parte) e praticare dei tagli "a griglia" sulla pelle dell'anatra in modo da far entrare il calore nella carne in modo omogeneo.
2) Insaporite l'anatra massaggiando bene il petto con sale e pepe, scaldate una casseruola antiaderente (di quelle che vanno anche in forno) e rosolatevi la carne partendo dal lato della pelle che rilascerà il grasso creando un ricco fondo di cottura. Girate la carne quando sarà bella dorata e croccante e aggiungete in padella anche i cipollotti affettati, gli spicchi d'aglio schiacciati, gli aromi (salvia e rosmarino) e i ritagli di grasso tenuti da parte.
3) Trasferite la carne in forno già caldo a 200° per circa 8 minuti. Togliete la carne dal forno e avvolgetela nell'alluminio dove la farete riposare per altri 8 minuti circa.
4) Nel frattempo filtrate il fondo di cottura eliminando aglio, aromatiche e resti di grasso. Rimettete la casseruola sul fuoco e aggiungete il miele e l'aceto balsamico, mescolate bene e fate rapprendere. 
5) Affettate il petto d'anatra e irroratelo con la glassa preparata servitelo con un ricco contorno, io ho optato per dei tenerissimi asparagi al burro.


martedì 26 aprile 2016

Essenza: Insalata di sorgo con fragole, feta e aceto balsamico invecchiato di Modena


Ben ritrovati! Oggi, anche se non è lunedì, ho pensato che fosse perfetto l'appuntamento con Essenza, sicuramente questo week-end lungo avrà portato qualche vizietto in più! E allora tuffiamoci nella freschezza di questa insalata e nella sua leggerezza golosa, perchè il gusto non deve mai mancare! Come anche il colore, comincia la bella stagione e le insalatone sono perfette per rimettersi in forma senza peccare troppo e senza rinunciare a mangiare qualcosa di allegro e colorato, oltre che squisito! E allora via con la ricetta e via anche con questa settimana corta!


Ingredienti per 4 persone:




Procedimento:

1) Lessate il sorgo in acqua bollente salata seguendo le indicazioni riportate sulla confezione. Scolatelo e raffreddatelo sotto il getto dell'acqua fredda per bloccarne la cottura. Trasferite in un'insalatiera.
2) Mondate le fragole, sciacquatele rapidamente, asciugatele e tagliatele a spicchi regolari, aggiungetele al sorgo.
3) Unite quindi le foglie di bietolina e quelle di rucola precedentemente lavate ed asciugate. Completate con la feta sbriciolata a mano e il cipollotto affettato.
4) Condite quindi l'insalata con dell'ottimo olio e con l'Aceto balsamico invecchiato di Modena IGP. Salate e mescolate delicatamente. Servite in belle ciotoline o se preferite, al posto di mescolare l'insalata nell'insalatiera, sistemate il sorgo alla base dei piatti, andate quindi ad appoggiare garbatamente le foglioline di rucola e di bietola qua e là, date colore con gli spicchi di fragola, finite con la feta sbriciolata e condite lasciando qualche bella gocciolina di aceto balsamico in vista, sarà un piatto perfetto da servire ai vostri ospiti.

venerdì 22 aprile 2016

Sweet friday: Mini cheesecake al limone e fragole



Questa è stata una settimana di visite mediche ed accertamenti, purtroppo ho qualche piccolo disturbo che, ormai da diversi mesi, mi assilla, niente di grave ovviamente ma abbastanza fastidioso da non farmi mai sentire completamente bene. Forse il dottore ha individuato la causa di questi malesseri e stamattina ho cominciato la cura insieme alla dieta...

😱😱😱😱😱😱😱!
Avete capito bene, da oggi si vivrà di stenti per almeno due mesi, non voglio darci più di tanto peso ma sarà impossibile, niente lievitati, niente zucchero, niente dolci, niente verdure a foglia verde, niente latte e latticini...posso piangere?? Ok, su con la vita, non voglio demoralizzarmi, voglio vivermi un giorno per volta tenendo duro e pensando a quanto sto male adesso e a quanto desidero sentirmi di nuovo in forma. Ovviamente a voi i dolci non li farò comunque mancare...mai e poi mai!! E sweet friday sia! Per me un po' meno ma vabbè...emmm...è così. 


Ingredienti per 15 mini cheesecake circa:

- 80g di burro
- 200g di biscotti tipo digestive
- 200g di panna fresca
- 130g di ricotta vaccina
- 130g di formaggio spalmabile
- 80g di zucchero a velo
- 8g di gelatina in fogli
- La scorza di 1 grosso limone bio
- 20g di succo di limone
- 2g di acqua

Per il topping:
- 250g di fragole
- 2 cucchiai di zucchero a velo
- 2g di gelatina in fogli
- 1 cucchiaio di succo di limone

Per decorare:
- Fettine di limone e di fragola
- Fiori eduli
- Foglioline di menta


Procedimento:

1) Frullate i biscotti ed aggiungete il burro precedentemente fuso, amalgamate bene il composto e distribuitelo al fondo dei pirottini che utilizzerete per le mini cheesecake (ne verranno circa 15). Riponete in frigorifero per circa 20 minuti o in freezer per una decina di minuti.
3) Nel frattempo preparate la crema al formaggio: mettete la gelatina in ammollo in acqua fredda per 10 minuti circa. Lavorate la ricotta con il formaggio spalmabile, la scorza di limone e 40g di zucchero a velo fino ad ottenere una crema liscia e vellutata.
4) In un pentolino scaldate l’acqua con il succo di limone e scioglietevi dentro la gelatina strizzata, finchè non si sarà completamente sciolta lasciate intiepidire ed unite al composto preparato con la ricotta, amalgamate bene.
5) Montate la panna con i 40g di zucchero rimasti finchè non sarà morbida ma non troppo soda. Incorporatela al resto del composto con delicatezza finchè il tutto risulterà omogeneo. Con l’aiuto di una sac a poche distribuite la crema di formaggio sulle basi delle mini cheese cake e riponete in frigorifero per almeno un’ora (o in freezer per 30 minuti circa).
6) Nel frattempo preparate il topping: Mettete la gelatina in ammollo in acqua fredda, frullate le fragole con lo zucchero e filtrate, scaldate il succo di limone e scioglietevi dentro la gelatina, incorporate alla purea di fragole. Distribuite il topping sulle mini cheesecake e decorate a piacere con fette di limone e fragola, foglioline di menta e fiori eduli. Lasciate riposare in frigorifero per almeno un’ora prima di servire.

giovedì 21 aprile 2016

Troccoli con asparagi, crudo di Parma e fave di cacao


Questa mattina mi sono svegliata con la voglia di mettere le mani in pasta e vi sto preparando tante ricette gustose e facili da realizzare ma non posso anticiparvi niente!! Qui la giornata è piuttosto uggiosa ma io contrasto questa malinconia con la voglia di spadellare...non mi tradisce mai! Tornando a bomba sulla ricetta di oggi, posso solo dirvi che il connubio di sapori mi ha stra convinto! Adoro gli asparagi, li mangio solo io a casa ma non me li faccio mancare, oggi li ho abbinati alla sapidità del prosciutto crudo di Parma e all'aroma tostato delle fave di cacao che conferiscono al piatto anche un tocco croccante. Vi ho convinto? Vi do appuntamento a domani per il dolce e vi auguro una giornata piena di energia positiva! Think positive!


Ingredienti per 4 persone:

  • 450g di asparagi
  • 100g di prosciutto crudo di Parma
  • 300g di troccoli freschi
  • qualche fava di cacao (io le ho acquistate da Emporio Ecologico QUI)
  • 1 cipollotto
  • olio extravergine d'oliva
  • sale
  • pepe



Procedimento:

1) Pulite gli asparagi eliminando la parte più coriacea e tenendo solo la parte più tenera delle punte. Lavateli e lessateli in acqua bollente salata finchè non saranno teneri ma compatti. Scolateli, passateli subito in acqua ghiacciata per preservarne il colore e scolate nuovamente.
2) Mondate e sminuzzate il cipollotto e fatelo rosolare in padella con l'olio. Aggiungete il prosciutto crudo tagliato a pezzetti regolari e fate dorare. Aggiungete infine gli asparagi e lasciate insaporire, regolate di sale e di pepe.
3) Nel frattempo lessate i troccoli, scolateli al dente e saltateli nel condimento preparato. Impiattate sistemando garbatamente gli elementi nel piatto e finite con un giro di olio a crudo, le fave di cacao frantumate e una generosa macinata di pepe nero. Servite.

martedì 19 aprile 2016

Rotolini di piadina finger food!


Buon martedì a tutti! Oggi la ricetta, se di ricetta si puo' parlare, è come me, rapidissima!! Complici le Piadelle Classiche del Mulino Bianco senza strutto, trovate nella Degustabox di marzo, ho pensato ad un'dea, appunto rapidissima e gustosa per un buffet o un aperitivo. Mi preme sempre sottolineare che queste ricette così facili e veloci sono preziose quando avete tante cose da preparare, quello che conta in un buffet è la varietà e quindi prendete nota. Ho pensato ad un ripieno strepitoso, a me il connubio di sapori è piaciuto tanto ma voi, ovviamente potete sbizzarrirvi come più vi piace. Se non l'avete ancora fatto, visitate il sito di Degustabox, la scatola a sorpresa che ogni mese consegna a casa vostra tanti prodotti di marca ad un prezzo piccolo piccolo...abbonatevi!


Ingredienti per 4 persone:

  • Piadelle Classiche del Mulino Bianco senza strutto
  • 120g di salame piccante affettato tipo soppressata calabrese o schiacciata piccante
  • 2 mozzarelle
  • 2 cipolle rosse
  • 2 cucchiai di patè di olive
  • 1 cespo di lattuga
  • olive nere per decorare
  • olio extravergine d'oliva
  • sale
  • pepe



Procedimento:

1) Mondate le cipolle, affettatele sottilmente e rosolatele in padella con dell'olio a fiamma viva. Abbassate la fiamma, aggiungete 1/2 bicchiere d'acqua, coprite e lasciate stufare fino a che le cipolle non saranno tenere. Regolate di sale e di pepe e lasciate raffreddare.
2) Spalmate il patè di olive sulle piadine, distribuitevi sopra le cipolle, la mozzarella tagliata a fette sottili, il salame piccante e infine qualche foglia di lattuga pulita ed asciugata.
3) Arrotolate le piade. questo è il passaggio più difficile, potete aiutarvi distribuendo il ripieno in 3/4 della piadina lasciando una parte libera dove comunque andrà a distribuirsi nel momento in cui arrotolate perchè scivolerà in avanti. Diversamente rischiate che esca tutto e non otterrete ciò che desiderate.
4) Infilzate i rotolini in uno stecco da spiedino così rimarranno ben fermi e chiudete a piacere con un'oliva nera. Adagiate garbatamente in un piatto da portata sopra ad alcune foglie di lattuga, servite.

lunedì 18 aprile 2016

Essenza: Zuppa fredda di cetrioli e avocado


Inizia un'altra settimana con un sole stupendo...qualcuno sa spiegarmi perchè la pioggia si concentra nel week-end? Che barba, stamattina non potevo crederci, una luce bellissima illuminava la mia camera, mentre ieri, con mille lavori da fare in giardino e nell'orto...pioggia! Bah! Comunque, noi non ci lasciamo scoraggiare, ho dei bellissimi fiori da piantare e ci riuscirò! Oggi, come ogni lunedì si tratta la leggerezza, forse mai come oggi! Vi propongo una zuppetta davvero fresca e corroborante, perfetta per una cena estiva in giardino ma anche come finger food in un light brunch o in qualsiasi occasione vi sembra possa andare bene! E' bellissima e d'effetto servita anche in bicchierini trasparenti sempre decorata con fiori eduli. Partiamo così in questo lunedì, con il colore, la freschezza e la leggerezza, che ci accompagni in questa settimana piena di impegni!


Ingredienti per 4 persone:

- 2 cetrioli
- 1 avocado maturo
- 10 foglie di prezzemolo
- 5 foglie di menta
- le foglie verdi di un cipollotto
- 125g di yogurt magro
- il succo di 1 lime
- 1 cucchiaino di miele
- sale
- pepe


Procedimento:

1) Mondare i cetrioli e tagliarli a piccoli cubetti regolari, metterli nel mixer avendo cura di tenerne 1 cucchiaio da parte per decorare.
2) Fare lo stesso lavoro con l'avocado.
3) Aggiungere nel mixer anche lo yogurt magro, il succo di lime, le foglie di cipollotto, sminuzzate, il prezzemolo, la menta e il miele. Frullate tutto fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Aggiustate eventualmente la consistenza aggiungendo un po' d'acqua. Regolate di sale e pepe.
4) Versate la zuppetta nei bicchieri o nelle ciotoline, decorate con i cubetti di cetriolo e avocado e finite, a piacere, con i fiori eduli, foglie di prezzemolo e foglioline di menta e una generosa macinata di pepe. Servite (se non servite la zuppetta subito, conservatela in frigorifero, deve essere consumata fresca di frigo. Prima di servirla mescolatela bene, versatela nei contenitori monoporzione e decorate).


venerdì 15 aprile 2016

Sweet friday: Ciambella cioccolatosa (con le uova di Pasqua avanzate)


Arrivati, con fatica, a questo dolce venerdì. Sarà il cambio di stagione ma energie creative a parte, mi sento abbastanza fiacca, anche per voi è così??  Mah, spero di riprendermi, ho un sacco di cose da fare. Nella lista c'era anche "fare fuori le uova di Pasqua"...siamo sepolti dal cioccolato! Anche voi? Immagino sia inevitabile con bambini o ragazzi in casa. Bene, facciamoci venire delle idee, oggi vi propongo una ciambella per la colazione, io ho solo cioccolato al latte ma ovviamente potete usare anche il fondente. E' perfetta da pucciare nel latte, dentro ci sono i pezzi di cioccolato rotti grossolanamente e sopra una ganache di cioccolato preparata con il latte, senza panna. Vi piace l'idea? Benissimo, allora vi lascio la ricetta (per la regola del silenzio assenso ;)) e vi auguro un week end colorato e scoppiettante! Baciiiiii!


Ingredienti:

  • 3 uova
  • 125g di zucchero
  • 250g di farina
  • 50g di fecola di patate
  • 150ml di latte
  • 100g di burro
  • 1 pizzico di bicarbonato
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 200g di pezzi di cioccolato delle uova di Pasqua (o gocce di cioccolato)


Per la ganache:

  • 200g di cioccolato delle uova di Pasqua (o da copertura)
  • 80ml di latte



Procedimento:

1) Montate le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto gonfio e ben areato. Aggiungete quindi il burro ammorbidito e la farina, mischiata con la fecola, un cucchiaio per volta, alternandola con il latte tiepido.
2) Aggiungete infine, sempre lavorando con le fruste elettriche, il bicarbonato e il lievito. Incorporate il cioccolato che avrete ridotto in pezzi grossolani e versate il tutto in uno stampo per ciambella imburrato ed infarinato. Infornate immediatamente a 180° e cuocete per circa 30-40 minuti, finchè la ciambella non sarà ben cotta e dorata. Lasciate raffreddare.
3) Nel frattempo preparate la ganache: Scaldate il latte sul fuoco, aggiungete i pezzi di cioccolato e rimettete sul fuoco a fiamma dolce finchè il cioccolato non sarà completamente sciolto e si otterrà una crema densa e omogenea. Lasciatela raffreddare.
4) Versate la ganache sulla ciambella fredda e lasciatela solidificare. Servite.


giovedì 14 aprile 2016

Insalata di anellini con pesto di barbabietola, robiola, timo e limone


Buongiorno a tutti e bentrovati in questa giornata di sole! Adoro la mia campagna e in questi giorni è bellissima, piena di nuove gemme e con la promessa di una primavera prorompente di fiori e di frutti. Sto acquistando nuove piante, girando la terra e preparando l'orto che a fine mese accoglierà le piantine ( in una giornata dedicata che per noi è ormai una tradizione) iniziando la vera e propria produzione. Amo questo periodo dell'anno, mi fa sentire nuova, come rinata, nuovi progetti, nuove energie creative...chissà dove mi porteranno! Per il momento vi lascio quest'ultima insalata di pasta fredda o calda che vogliate, perfetta per le giornate all'aperto e i pic-nic. Non dimenticate anche i vostri baracchini tristi per l'ufficio, con questa pasta si coloreranno portandovi un po' di allegria e buon umore! Un grosso bacio e a domani con l'appuntamento dolce della settimana...pronti a fare fuori le uova di Pasqua?? Stay tuned! 


Ingredienti per 4 persone:

  • 1 barbabietola già cotta e pelata
  • 1 spicchio e 1/2 d'aglio
  • 30g di mandorle
  • 100ml di olio extravergine d'oliva
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • la scorza di un limone bio
  • 1 mazzolino di timo
  • 200g di robiola fresca
  • sale
  • pepe



Procedimento: 

1) Preparate il pesto di barbabietola: Tagliate la barbabietola a tocchetti e saltatela in padella con olio e uno spicchio d'aglio schiacciato, regolate di sale e lasciate raffreddare. Intanto lessate gli anellini in abbondante acqua bollente salata. Frullate la barbabietola con l'olio, le mandorle, 1/2 spicchio d'aglio, il parmigiano, sale e pepe e allungate con l'acqua di cottura della pasta fino ad ottenere un pesto cremoso.
2) Scolate gli anellini al dente e passateli sotto l'acqua fredda per bloccarne la cottura. Condite la pasta con il pesto preparato e profumatela con timo fresco e la scorza di limone. Regolate eventualmente di sale.
3) Lavorate la robiola con un po' di sale e di pepe. Servite la pasta con delle quenelles di robiola e decorate con limone e timo a piacere.

mercoledì 13 aprile 2016

Insalata di pasta con peperoni, pomodorini e chorizo


Continua il percorso alla scoperta di queste insalate di pasta che si possono mangiare sia calde che fredde. Oggi è la volta di questa delizia dagli ingredienti rossi. Mi mette allegria solo a vederla!! E' una pasta super gustosa che è perfetta anche da portare in ufficio in pausa pranzo, come anche le altre proposte. Mi piace l'idea di rallegrare i vostri baracchini e cominciamo subito! Vi lascio la ricetta che ovviamente è facilissima e vi saluto, stamattina devo volare verso i fornelli per altre avventure colorate e, spero, deliziose! Baci baci.


Ingredienti per 4 persone:
  • 1/2 peperone rosso
  • 1 cipollotto fresco
  • 1 spicchio d'aglio
  • 100g di chorizo
  • 1 peperoncino
  • 150g di pomodorini datterini
  • 1 mazzolino di origano fresco
  • 250g di pasta tipo mandilli o mafaldine
  • olio extravergine d'oliva 
  • sale



Procedimento:

1) Tagliate il peperone a piccoli cubetti regolari e mettetelo da parte. Mondate e tritate il cipollotto e mettetelo a soffriggere in una padella capiente con olio, lo spicchio d'aglio schiacciato e il peperoncino. 
2) Aggiungete i peperoni e fate saltare a fiamma alta. Unite anche il chorizo che avrete tagliato a cubetti grandi come quelli di peperone.
3) Tagliate i pomodorini a metà e saltateli con il resto, solo per qualche minuto, dovranno rimanere ancora sodi. Regolate il tutto di sale e unite all'ultimo l'origano fresco tritato.
4) Nel frattempo lessate la pasta e scolatela al dente, raffreddatela sotto l'acqua fredda per fermarne la cottura e conditela con il sugo preparato. Servitela calda o fredda con un filo d'olio a crudo.


martedì 12 aprile 2016

Insalata di pasta con pesto di spinaci, montasio e pinoli


Oggi ho un misto di entusiasmo, di felicità ma anche di irrequietezza nella testa. Sento che la mia esistenza sta prendendo la piega che ho sempre desiderato, la mia giornata è fatta soprattutto di cose belle e io ho quasi paura a gioire per questo. Se penso a quanto è cambiata la mia vita nell'ultimo anno mi sento quasi stordita dalla sorpresa e nel ripercorrere gli eventi faccio fatica a credere che sia proprio così, che si tratti della stessa me, della stessa persona che è salita in alto e che poi è caduta per rialzarsi...ora da qui il panorama è bellissimo, effettivamente il viaggio mi ha cambiato, non sono più la stessa, ora sono più forte, più consapevole e soprattutto più felice. Forse dovrei parlarvi di questa ricetta semplice e buonissima che potete gustare calda o fredda come più vi piace, ma non lo farò, oggi va così, col sole davanti e il vento alle spalle...si và!


Ingredienti per 4 persone:
  • 150g di spinaci
  • 50ml di olio extravergine d'oliva
  • 40g di pinoli
  • 2 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato
  • 1/2 spicchio d'aglio
  • 250g di pasta tipo fusilli/riccioli/eliche/radiatori
  • 150g di Montasio
  • Sale


Procedimento:

1) Lessate gli spinaci per pochissimi minuti in acqua bollente salata, scolateli (avendo cura di tenere da parte un po' di acqua di cottura) ed immergeteli immediatamente in acqua ghiacciata per preservarne il colore brillante.
2) Frullate gli spinaci con 1 cucchiaio di pinoli, l'olio extravergine, il parmigiano grattugiato e l'aglio. Aggiungete l'acqua di cottura degli spinaci fino ad ottenere una crema non troppo densa. Regolate di sale.
3) Tagliate il Montasio a piccoli cubetti tutti uguali e mettete da parte.
4) Lessate la pasta e scolatela al dente, raffreddatela sotto l'acqua fredda per fermarne la cottura. Conditela con il pesto preparato e finite con i cubetti di Montasio, i pinoli rimasti ed un giro di olio a crudo. Servite.

lunedì 11 aprile 2016

Essenza: Insalata di noodles di riso nero con mazzancolle e avocado


Buongiorno a tutti e buon lunedì! Questa settimana, come vi avevo già anticipato, è dedicata a piatti dalla connotazione già un po' estiva, ma non necessariamente, e questo è il bello...in che senso? Nel senso che vi proporrò dei piatti di pasta da servire freddi o caldi, a seconda dei vostri gusti ma anche a seconda del tempo che ci aspetta. Vi faccio un esempio, avete invitato amici per un pranzo in giardino ed è una giornata calda e bellissima? Bene, potete uscire con la variante fredda che sicuramente sarà molto apprezzata. Se invece la giornata non è delle migliori e l'aria è fresca, allora potete proporre lo stesso piatto in versione calda. Che mi dite, vi piace? In fondo con questo tempo pazzerello non si sa mai a cosa si andrà incontro. Oggi, come ogni lunedì, è tempo di Essenza, rubrica dei piatti buoni ma leggeri, vi propongo un'insalata di pasta originale e divertente ma povera di grassi e condimenti. Spero sia di vostro gusto, se la volete mangiare calda ricordate di aggiungere, ovviamente, l'avocado alla fine, prima di servire il piatto. Buona settimana gente!


Ingredienti per 4 persone:

  • 180g di noodles di riso nero (trovati nella bottega biologica)
  • 300g di mazzancolle
  • 1 avocado
  • 1cm di radice di zenzero fresca grattugiata
  • 2 spicchi d'aglio
  • 1 cucchiaino di peperoncino a scaglie
  • il succo di 1 lime
  • olio extravergine d'oliva
  • sale



Procedimento:

1) Pulite le mazzancolle eliminando il carapace esterno e gli intestini e cuocetele al vapore stando attenti a non farle asciugare troppo.
2) Nel frattempo lessate i noodles, scolateli al dente e raffreddateli sotto l'acqua fredda per mantenerne la cottura. 
3) In un tegame scaldate dell'olio con gli spicchi d'aglio, il peperoncino e lo zenzero. Con questo olio aromatizzato condite i noodles, regolate di sale.
4) Preparate una vinagrette con olio, il succo del lime e il sale, emulsionate bene e con essa condite le mazzancolle e l'avocado precedentemente mondato ed affettato. Servite i noodles (caldi o freddi (a vostro piacere) con le mazzancolle e l'avocado.