domenica 31 gennaio 2016

Il gattoghiotto di febbraio

venerdì 29 gennaio 2016

Sweet friday: Semolini dolci al limone


Ed eccoci arrivati a venerdì, questa settimana per me è volata, non so per voi! Come vi avevo anticipato anche il nostro dolce venerdì sarà in qualche modo in tema con le crocchette, in fondo sono crocchette dolci, perfette per il nostro scopo e poi, io li adoro letteralmente! Mi fanno impazzire! Fanno parte della tradizione del fritto misto piemontese e qui si trovano spesso anche in gastronomia. Consumati appena fritti sono una vera goduria!! Fuori croccanti e dentro morbidi e profumati. E voi? Li avete provati? Il semolino è uno di quegli ingredienti che dividono le masse, o lo odi o ne sei innamorato. L'appuntamento è per i week-end con i saluti di rito e la prossima settimana tante nuove ricette di stagione da scoprire, da stampare, da sperimentare. Buona vita.


Ingredienti per 6 persone:

- 175g circa di semolino
- 250ml di latte intero
 - 250ml di acqua
- la scorza di due limoni
- 150g di zucchero
- 35g di burro
- 1 tuorlo d'uovo piccolo
- 2 uova sbattute
- 100g di farina
- 250g di pangrattato
- 500ml di olio di semi di arachide 


Procedimento:

1)      Versate in una pentola capiente il latte intero, l’acqua e 100g di zucchero. Portate ad ebollizione e aggiungete il semolino a pioggia un po' per volta, sempre mescolando con una frusta.
2)      Quando il semolino avrà una consistenza morbida e non troppo compatta toglietelo dalla fiamma e aggiungete il tuorlo, il burro, lo zucchero rimasto e la scorza dei limoni grattugiata. Continuate a mescolare energicamente facendo molta attenzione a non farlo attaccare sul fondo della pentola e cuocete a fiamma dolce per circa 8/10 minuti finchè non sarà liscio e non avrà raggiunto la giusta consistenza.
3)      Versate il semolino in una teglia foderata con carta forno, livellatelo bene con una spatola umida e lasciatelo raffreddare e solidificare. Quando sarà ben freddo, tagliatelo a losanghe regolari.
4)      Impanate i semolini passandoli prima nella farina, poi nell'uovo sbattuto e infine nel pangrattato. Metteteli a riposare in frigorifero per circa 30 minuti.
5)      Friggete i semolini dolci in abbondante olio di arachidi ben caldo, girandoli di tanto in tanto, finchè non saranno ben dorati. Lasciate intiepidire e servite.

giovedì 28 gennaio 2016

Crocchette di pesce persico


E con oggi si conclude la settimana crocchettosa, anche se in realtà ho in serbo ancora qualcosa per il nostro sweet friday. Quest'oggi si va di pesce, in fondo abbiamo accontentato tutti i vegetariani in questi giorni che possiamo dedicarci tranquillamente ad altro. Trovo che questa semplice ricetta, che a casa nostra riscuote sempre un discreto successo, sia un modo simpatico per far mangiare il pesce ai bambini, nota quasi sempre dolente! Per di più sono perfette come finger food per un buffet o un aperitivo, potete servirle con della mayonnaise al limone o salsa aioli...saranno un successo.
Ora vi lascio la ricetta ma prima voglio comunicarvi che la torta di ieri è risultata infine mangiabile anche se non così bella da essere pubblicata sul blog, in fondo, come anche la giornata, sembrava peggio di quanto poi non sia stata realmente. Oggi va molto meglio! A voi la ricetta e un grosso abbraccio!!



Ingredienti per 2 persone:

-          1 costa di sedano
-          1 piccola carota
-          1 cipollotto
-          2 uova
-          250g di filetto di pesce persico
-          1 cucchiaio di prezzemolo tritato
-          1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva
-          50g di farina
-          100g di pangrattato
-          Sale
-          Pepe
-          500ml di olio di semi per frittura



Procedimento:

1) Mondate il cipollotto e tritatelo finemente. Pulite e mondate la carota e il sedano e tritate anch’essi molto finemente. Soffriggete le verdure in un cucchiaio d'olio extravergine d’oliva finchè non saranno tenere. Regolate di sale e pepe e lasciate raffreddare. Mettete da parte.
2) Nel frattempo sminuzzate il pesce persico nel mixer e trasferitelo in una terrina, aggiungete 1 uovo precedentemente sbattuto e le verdurine cotte, mescolate bene, aggiungete quindi il prezzemolo fresco tritato, aggiustate di sale e di pepe e continuate ad amalgamare. Create delle palline di composto (grandi come delle palline da golf) tutte uguali e impanatele passandole prima nella farina e poi nell’uovo sbattuto e nel pangrattato. Lasciate riposare le crocchette già impanate in frigorifero per circa 30 minuti.
3) Friggete le crocchette in abbondante olio di semi ben caldo girandole di tanto in tanto finchè non saranno dorate, tamponatele con corta da cucina e servitele calde con una fresca salsa allo yogurt di accompagnamento.



mercoledì 27 gennaio 2016

Crocchette di funghi e patate


Buongiorno cari amici, oggi giornata storta! Vi capita mai? Ma sì, sicuramente non sono l'unica!! Si vede già dalle prime battute della mattina. Non c'è niente in realtà che non va ma tu ti senti che stai girando al 50% e niente ti riesce bene. Mi capite? Per esempio adesso ho una torta in forno che sicuramente non verrà e, siccome non credo nei miracoli, avrei dovuto gettarla subito! E' una cosa che mi capita molto di rado...non è un buon segno, quando è così l'unica soluzione è tenermi lontana dalla cucina per una giornata! Speriamo che questo mood mi abbandoni al più presto (comunque se la torta viene grido al miracolo e ve lo faccio sapere!). Dedichiamoci invece a ricette riuscite e collaudate. Come queste crocchette saporite con funghi e patate. Perfette per l'happy hour ma anche per una cena davanti alla tv con birra e film! Che mi dite? Vi piace questo viaggio nella crocchetta?? Beh, non è ancora finito, ho ancora frecce al mio arco! Quindi, beccatevi la ricetta e preparatevi a gustarne delle altre! Un abbraccio un po' irrequieto da parte mia e l'augurio di una giornata brillante!


Ingredienti per 4 persone:

-         500g di patate
-         250g di funghi champignon
-         1 spicchio d’aglio
-         3 uova
-         1 noce di burro
-         4 cucchiai di parmigiano grattugiato
-         2 cucchiai di prezzemolo tritato
-         100g di farina
-         250g di pangrattato
-         1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
-         500ml di olio di semi per frittura
-         sale
-         pepe



Procedimento:

1)  Lessate le patate, lasciatele intiepidire, pelatele quando sono ancora calde e schiacciatele con uno schiacciapatate.
2)  Mentre le patate stanno cuocendo pulite i funghi, lavateli, tamponateli con carta da cucina, sminuzzateli al coltello e fateli saltare in padella con un cucchiaio d’olio extravergine d’oliva e lo spicchio d’aglio schiacciato. Regolate di sale e pepe.
3)  Aggiungete alle patate ancora calde il burro, 1 uovo, i funghi, il parmigiano grattugiato, il prezzemolo, la noce moscata e 5/6 cucchiai di pangrattato. Regolate di sale e pepe. Mescolate bene in modo da ottenere un composto omogeneo e abbastanza compatto da poterlo lavorare con le mani (se fosse ancora troppo morbido aggiungete ancora pangrattato).
4)  Con l'aiuto di un cucchiaio prelevate un po' di impasto e ricavate una crocchetta lavorandola con le mani inumidite. Procedete allo stesso modo con le altre fino a terminare l’impasto. Passate le crocchette nella farina, poi nelle 2 uova rimaste leggermente sbattute e infine nel pangrattato. Riponetele in frigorifero per almeno 30 minuti.
5)  Friggete le crocchette in abbondante olio per frittura caldo, tamponate con carta assorbente e servite caldissime.

martedì 26 gennaio 2016

Crocchette di zucca e frutta secca con salsa allo yogurt


Felice giornata a tutti! Come vi avevo anticipato si entra nel periodo carnevalesco e il fritto tocca un po' tutti, chi più e chi meno. Ci saranno altre ricette "untuose" nelle prossime settimane ma anche questa se la caverà bene in quanto tratteremo le crocchette in tante deliziose versioni. Ieri siamo partite con una versione light e ricca di verdure, oggi vi lascio una ricetta dai sapori un po' più speziati e mediorientali. Alle classiche crocchette di zucca, infatti, ho aggiunto della frutta secca e ho arricchito con delle spezie. Il tutto deve essere accompagnato dalla salsina allo yogurt e menta che sgrassa il palato e conferisce freschezza al piatto. Siete pronti a scaldare l'olio? Forza, senza timore, si parte!!!


Ingredienti per 4 persone:

- 500g di polpa di zucca
- 2 cucchiai di uvetta
- 1 cipollotto
- 1 cucchiaino di paprika dolce
- 1 pizzico di peperoncino
- 50g di farina
- 50g di frutta secca mista (noci, nocciole e mandorle)
- 1 uovo
- sale
- pepe
- olio di semi per frittura

Per la salsa:
- 250g di yogurt magro denso
- il succo di 1 limone
- la punta di uno spicchio d'aglio
- qualche foglia di menta
- sale
- pepe


Procedimento:

1) Cuocete la zucca al vapore e intanto mettete le uvette in ammollo in acqua fredda.
2) Riducete la zucca a purea e mettetela in un contenitore, aggiungete l'uovo, la farina, la paprica, il peperoncino, la frutta secca tritata grossolanamente e le uvette scolate e asciugate. Mescolate il tutto e regolate di sale e di pepe. Se il composto dovesse risultare troppo morbido, aggiungete del pangrattato fino ad ottenere un impasto lavorabile con le mani.
3) Ricavate delle crocchette cilindriche tutte uguali e passatele nel pangrattato. Mettetele a riposare in frigorifero per circa 30 minuti.
4) Nel frattempo preparate la salsa allo yogurt: In una ciotola mescolate lo yogurt con il succo di limone, l'aglio ridotto a purea, la menta tritata, sale e pepe. Mettete nel frigorifero a riposare.
5) Friggete le crocchette in abbondante olio di semi caldo, tamponatele con carta da cucina e servitele ben calde con la salsa allo yogurt.


lunedì 25 gennaio 2016

Essenza: Crocchette di piselli alla griglia su crema di carote


Buongiorno amici e buon lunedì! Eccoci al secondo appuntamento con Essenza, la mia rubrica di ricette sane e leggere ma buonissime! Ho fissato indicativamente il lunedì per questo appuntamento, il giorno dei rimorsi dagli stravizi del week-end ma anche il giorno dei buoni propositi. Siete d'accordo? Spero di sì! Questa settimana, ve lo anticipo, è tutta dedicata alle crocchette. Siamo in prossimità del Carnevale e bisogna in qualche modo scaldare l'olio per friggere qualcosa! Non oggi però, oggi ci sono le crocchette sane e leggere ma ugualmente buone...vi dico solo che mio marito le ha mangiate come se non ci fosse un domani!:) Provatele gente, provatele!


Ingredienti per 4 persone:

Per le crocchette:
- 250g di pisellini secchi
- 1 cipollotto fresco non troppo grosso 
- 1 uovo
- qualche foglia di menta
- pangrattato
- olio extravergine d'oliva
- sale
- pepe

Per la salsa:
- 4 carote
- 2 cucchiai di yogurt magro
- 1/2 spicchio d'aglio
- il succo di un limone
- 1 cucchiaio circa di olio extravergine d'oliva
- 1/2 cucchiaino di rafano in polvere (o di zenzero in polvere)
- sale

Per l'insalatina:
- 1 mazzolino di ravanelli
- piccole foglioline di menta
- 1 cipollotto fresco
- olio extravergine
- succo di limone
- sale


Procedimento:

1) Mettete i piselli secchi in ammollo in acqua fredda dalla sera prima.
2) Scolate i pisellini e lessateli in abbondante acqua bollente salata. Scolateli (tenendo da parte un po' di acqua di cottura) quando saranno ben teneri. Riduceteli a purea aggiungendo, se necessario, un po' di acqua di cottura. Trasferite in una terrina.
3) Aggiungete alla purea di piselli, l'uovo, il cipollotto tritato molto finemente, le foglioline di menta sminuzzate, sale e pepe. Mescolate molto bene il tutto e aggiungete pangrattato fino ad ottenere una consistenza lavorabile con le mani. Lasciate riposare 10-15 minuti in frigorifero.
4) Nel frattempo mondate le carote e lessatele in acqua bollente salata. Scolatele tenendo da parte un po' di acqua di cottura. Frullatele con l'aglio, il succo di limone, lo yogurt, l'olio e il rafano (o lo zenzero). Regolate la consistenza della crema aggiungendo, se necessario, un po' di acqua di cottura delle carote. Salate e tenete da parte.
5) Aiutandovi con un cucchiaio, formate delle crocchette tutte uguali che appiattirete con le mani. Passatele nel pangrattato e grigliatele in una piastra ben calda e unta con dell'olio. Tenete al caldo.
6) Mondate e lavate i ravanelli, tagliateli sottili con una mandolina, aggiungete le foglioline di menta e condite con olio, succo di limone e sale.
7) Mettete la salsa di carote sul fondo del piatto, adagiatevi garbatamente le crocchette e finite con l'insalatina di ravanelli e menta e un filo d'olio a crudo. Servite


domenica 24 gennaio 2016

Cake vegan con porri, patate e tandoori masala


Buona domenica! Vi avevo già parlato della Degustabox che ricevo tutti i mesi con dentro tanti prodotti a sorpresa delle migliori marche ad un prezzo ridicolo vero? Beh, quella di dicembre era davvero ricca! Se non vi siete ancora abbonati a questo simpatico, divertente e goloso appuntamento dovete assolutamente farlo...iscrivetevi QUI. Questa volta ho scelto di usare la panna di soia Alpro per questo cake vegano davvero saporito e piccantino! Unisce i sapori dell'orto (porri e patate) a quelli orientali del tandoori masala. E' così profumato che le mie gallinelle non hanno resistito e sono venute a curiosare, ma io dico, ma posso lavorare così??!!! Sono davvero forti! Vi lascio la mia ricetta e vi auguro una serena domenica!


Ingredienti:

- 1 porro piuttosto grande
- 2 patate medie a pasta gialla
- 140g di farina
- 30g di maizena
- 100ml di panna di soia Alpro + 3 cucchiai
- 80ml di olio di semi di girasole
- 1/2 cucchiaino di bicarbonato
- il succo di 1 limone
- 1 cucchiaino di sale
- pepe
- 2 cucchiaini di tandoori masala (potete sostituirlo anche con del gran masala o del curry)
- 2 cucchiai di mandorle a lamelle


Procedimento:

1) Lessate le patate finchè non saranno tenere ma ancora sode, lasciatele intiepidire poi pelatele e tagliatele a cubetti non troppo grossi.
2) Mondate il porro, affettatelo e rosolatelo in padella con dell'olio. Aggiungete le patate a cubetti e saltate il tutto. Regolate di sale e di pepe.
3) Miscelate la farina con la maizena, il sale e il bicarbonato.
4) Tostate il masala in un padellino finchè non sprigionerà un leggero fumo bianco. Unite le spezie al composto di polveri.
5) Con una frusta emulsionate la panna di soia con l'olio di semi e il succo di limone, aggiungete le farine poco per volta, sempre lavorando l'impasto fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiustate la consistenza aggiungendo 2/3 cucchiai di panna di soia. Unite le verdure spadellate ed incorporatele bene.
6) Versate l'impasto in uno stampo da plumcake precedentemente unto e infarinato, livellate e distribuite le mandorle in superficie. Infornate a 190°per circa 30-40 minuti, finchè non sarà ben cotto e dorato. Sfornate e lasciate raffreddare. Togliete dallo stampo e servite.



sabato 23 gennaio 2016

venerdì 22 gennaio 2016

Sweet friday: Torta semi-integrale all'ananas


Buon venerdì amici, pronti per il week end? Io personalmente non vedo l'ora! Ricordatevi però di attrezzarvi di tutti i generi di comfort necessari per affrontarlo al meglio. Tipo? Beh, non puo' mancare una tortina per la colazione e la merenda, ci deve assolutamente essere! Noi il sabato e la domenica mattina ci concediamo un buon cappuccino schiumoso (santa lattissima Nespresso acquistata tanti anni fa!) e poi una fragrante fetta di torta fatta in casa, ovviamente con le uova delle mie cocchine! Oggi vi lascio questa ricetta facilissima e velocissima. Si parte dalla torta dei vasetti che io, a seconda dei casi, modifico e personalizzo. Questa versione mi è piaciuta davvero molto e l'ho già replicata varie volte...vi dico solo che il profumo è paradisiaco! Buon week-end a tutti. Un abbraccio zuccherato!


Ingredienti per una tortiera da 24cm di diametro:

- 1 vasetto di yogurt bianco da 125g (dopo averlo svuotato nella planetaria o in una terrina lavatelo, asciugatelo ed utilizzatelo per misurare gli altri ingredienti
- 2 vasetti di farina 00
- 1 vasetto di farina integrale
- 1 vasetto e 1/2 di zucchero di canna
- 2 uova
- 1 vasetto di olio di semi di arachide o girasole
- qualche goccia di estratto naturale di vaniglia
- 1 bustina di lievito per dolci
- 1 bicchierino di rum
- 1/2 ananas
- zucchero a velo 


Procedimento:

1) Mettete nella planetaria gli ingredienti nell'ordine esatto in cui sono riportati ( lasciate da parte solo l'ananas e lo zucchero a velo). Lavorate bene con le fruste finchè il composto non sarà omogeneo e ben areato. 
2) Nel frattempo mondate l'ananas e tagliatela a cubetti non troppo grandi e tutti uguali. Quando il composto sarà pronto aggiungete 2/3 dell'ananas e incorporatela bene.
3) Versate l'impasto in una tortiera da 24cm precedentemente imburrata ed infarinata, distribuite uniformemente sulla superficie l'ananas rimasto ed infornate a 180° per circa 40-50 minuti, finchè la torta non sarà ben cotta e dorata (le torte con la frutta dentro devono cuocersi un po' di più perchè altrimenti l'interno rimane umido e crudo). Sfornate e lasciate raffreddare. Spolverizzate a piacere con zucchero a velo e servite.

giovedì 21 gennaio 2016

Chips di patate dolci al curry e fior di sale



Buongiorno a tutti! Che bella giornata! Il week-end si avvicina a passi veloci e ci viene già voglia di organizzare qualcosa. Oggi vi voglio lasciare una piccola magia, talmente semplice da non poterla chiamare neanche ricetta, che potrete preparare in qualsiasi momento di questo week-end alle porte. Sono le classiche chips di patate belle dorare e croccanti. Questa volta ho utilizzato però le patate dolci e le ho insaporite con il curry e il fior di sale...fantastiche!! Sono perfette da sgranocchiare davanti ad un film con una bella birra o anche come aperitivo con gli amici. Insomma, dovete provarle, per di più si preparano in un attimo! Io vi do appuntamento a domani con il nostro sweet-friday e vi auguro una sfavillante giornata!! Passatevela bene! 


Ingredienti per 4 persone:

-          400g di patate dolci
-          1 cucchiaio scarso di curry
-          Fior di sale
-          350ml di olio di semi di arachide


Procedimento:

1 ) Prendete le patate dolci e mondatele accuratamente. Sciacquatele in acqua fredda, asciugatele bene e tagliatele e fettine molto sottili avvalendovi dell’ausilio di una mandolina. Questo passaggio è fondamentale, se tagliate le patate a mano rischiate che vengano troppo spesse risultando così molli dopo la frittura e non croccanti come devono essere.
2) Scaldate l’olio di semi per frittura fino a che non sarà ben caldo. Per capire se ha raggiunto la giusta temperatura vi basterà immergere nell’olio un cucchiaio di legno o uno stecchino, se l’olio comincerà a soffriggere vuol dire che potete iniziare con la frittura.
3) Friggete poche fettine di patata per volta, accertatevi che l’olio non sia troppo caldo altrimenti le patate risulteranno troppo brunite. Quando saranno pronte tamponatele con carta da cucina, cospargetele con il curry e il fior di sale. Potete usare la fantasia e sostituire il curry con il peperoncino o la paprica, oppure con un trito di erbe aromatiche fresche…saranno comunque deliziose!
4) Potete preparare queste chips anche in anticipo, sono un’ottima idea per un aperitivo o un buffet davvero chic. Servite con fresco bicchiere di bollicine!

mercoledì 20 gennaio 2016

Toast di gamberi


Buongiorno gente! Allora, grazie. Grazie per i tantissimi auguri che ho ricevuto, avete fatto del mio compleanno un giorno bellissimo e non aggiungo altro!! Bene, veniamo alla golosa e untuosa ricetta di oggi. Adoro la cucina cinese e adoro i toast di gamberi. Sono facilissimi da fare e sono uguali a quelli che mangiate al ristorante! E' una splendida idea per un aperitivo, fritti al momento sono una vera delizia! Vi auguro una radiosa giornata e vi do appuntamento a domani. Bye.


Ingredienti per 4 persone:

- 200g di gamberi sgusciati
- 2 cucchiai di maizena
- 4 fette di pancarrè
- 120g di semi di sesamo
- 1 albume
- 1 cucchiaio di brandy (o sherry)
- 1 cucchiaio di salsa di soia
- olio di semi per frittura
- sale



Procedimento:

1) Mettete nel mixer i gamberi, il brandy, la salsa di soia e la maizena. Frullate il tutto, regolate di sale e trasferitelo in un recipiente. Montate gli albumi a neve e incorporateli al composto di gamberi.
2) Tagliate il pancarrè in 4 triangoli e spalmatevi sopra il preparato di gamberi. Mettete i semi di sesamo in un piatto e premeteci sopra i toast dalla parte con i gamberi in modo che i semini li ricoprano completamente.
3) Friggete i toast in abbondante olio di semi caldo e serviteli subito.

martedì 19 gennaio 2016

Naked cake ai frutti di bosco...per la mia biondina!


Un mese fa abbiamo festeggiato i 10 anni della mia bimba e, come sempre, ha fatto richiesta di una torta speciale.  I frutti di bosco sono la sua passione e così ho pensato di realizzare questa naked cake, che un po' me la ricorda, spontanea e bellissima come lei. E' una torta di facile realizzazione e di grande effetto. Si puo' giocare con i colori dei fiori e con la frutta ed il risultato sarà comunque delizioso. Ovviamente a Margherita è piaciuta moltissimo e oggi, nel giorno del mio compleanno voglio ricordare il suo e voglio condividere con voi, come sempre, la mia ricetta.


Ingredienti:
Per la base ho utilizzato la torta dei vasetti che rimane più compatta ma anche umida e saporita del pandispagna, che, una volta bagnato, non avrebbe retto il peso dei piani.

Per la tortiera da 26cm:
- 1 vasetto di yogurt intero da 125g (poi lavatelo e asciugatelo e utilizzatelo per misurare gli altri ingredienti)
- 3 vasetti di farina
- 1 e 1/2 vasetti di zucchero
- 2 uova
- 1 vasetto di olio di semi di girasole o di arachide
- qualche goccia di estratto naturale di vaniglia
- 1 bustina di lievito per dolci

Per le tortiere da 20cm e 16cm ho utilizzato gli stessi ingredienti indicati sopra e ho diviso l'impasto nei due stampi.

Per la bagna:
- 1 tazza di acqua
- 1 tazza di zucchero
- 2 cucchiai di sciroppo di amarene

Per la farcitura e la decorazione:
- 2 vasetti di confettura di lamponi
- 400ml di panna da montare
- 2 cucchiai di zucchero
- 500g di frutti di bosco misti /fragole, lamponi, mirtilli
- zucchero a velo
- fiori freschi
- foglioline di menta fresca


Procedimento:

1) Preparate le basi: Cominciate con quella da 26cm, mettete nella planetaria gli ingredienti nell'ordine esatto in cui sono riportati. Lavorate bene con le fruste finchè il composto non sarà ben areato. Versatelo in una tortiera da 26cm precedentemente imburrata ed infarinata ed infornate a 180° per circa 30-40 minuti, finchè non sarà ben cotta e dorata. Sfornate e lasciate raffreddare.
2) Nel frattempo preparate un'altra dose di impasto e versatela nelle tortiere da 20cm e 16cm in modo che l'impasto arrivi nelle due tortiere allo stesso livello. Infornate a 180° per circa 30 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare.
3) Preparate la bagna facendo bollire tutti gli ingredienti finchè lo zucchero non di sarà completamente sciolto. Lasciate raffreddare.
5) Montate la panna per la farcitura con i due cucchiai di zucchero e mettete da parte.
6) Tagliate le basi fredde a metà, bagnate leggermente con la bagna, distribuitevi la confettura di lamponi e sopra la panna montata. Farcite con il frutti di bosco e le fragole tagliate a cubetti. Assemblate i piani posizionandoli uno sull'altro.
7) Decorate con i frutti di bosco che avrete lasciato da parte, spolverizzate con lo zucchero a velo e finite con i fiori freschi e le foglioline di menta. Servite in una bella alzata o in un piatto per la torta.

lunedì 18 gennaio 2016

Essenza - La mia nuova rubrica


Buon lunedì cari amici, ci sono novità nell'aria!! Come avrete capito oggi inauguro una nuova rubrica. Voglio fare una premessa prima di raccontarvi di cosa si tratta. Ho sempre seguito il mio istinto in cucina come nella vita, vi siete abituati a leggermi con i chiari di luna e nelle giornate di sole, avete assecondato il mio interesse per la cucina francese con le ricette di Julia Child e mi avete accompagnato tra i boschi alla ricerca di erbe spontanee con cui cucinare. Oggi la mia cucina ha preso una nuova direzione, non mi chiedete il perchè, l'istinto, come vi ho detto, mi guida e il suo richiamo forte è il motivo di questa nuova rubrica. Insomma, si volta pagina, il blog è lo specchio di come siamo e di dove stiamo andando e io non sarei onesta se non abbandonassi le mie vecchie rubriche, che parlano del mio passato, per dedicarmi al nuovo, a quello che adesso mi fa emozionare e mi fa venire voglia di mettermi ai fornelli! Non fraintendetemi, amo la cucina francese e continuerò a cucinare con le erbe spontanee, ma si cresce e si sperimenta e io, come sempre, lo voglio fare con voi.
Detto questo vi racconto cos'è Essenza. In questa rubrica lavorerò a ricette al tempo stesso deliziose ma anche sane e leggere. Non è una rubrica di cucina dietetica, ma sicuramente i piatti sono leggeri, privi di condimenti non necessari e di elementi superflui che ci appesantiscono senza regalarci, in realtà, nulla. E' una cucina senza fronzoli, che si concentra sul gusto dei singoli ingredienti nella loro purezza, nella loro Essenza, appunto. Verdura, frutta, spezie, pesce, carni bianche, cereali integrali, insomma, ingredienti che ci nutrono davvero regalando benessere al nostro corpo senza farci rimpiangere nulla. Amo la buona cucina e per me mangiare bene è assolutamente una regola. Non vi proporrò piatti tristi e deprimenti, ma pietanze colorate e saporite, perchè il cibo deve essere una cura per l'anima ma anche per il corpo. Spero vi piaccia questa idea, ci saranno contaminazioni asiatiche ma non solo, quindi capiterà che gli ingredienti del mio orto ne incontreranno altri che vengono da lontano, una cucina fusion per cogliere il meglio e trasferirlo in queste creazioni che spero vi piacciano. Si parte alla ricerca dell'Essenza, spero di avervi come compagni di viaggio, come sempre.


Riso saltato alla curcuma con carciofi e mandorle tostate

Cominciamo con questo riso dal sapore dorato, è leggero e saporito al tempo stesso. La curcuma ha un sacco di proprietà, è un forte antiossidante, un antinfiammatorio naturale, un antidolorifico. Combatte i radicali liberi e contiene ferro e potassio. I carciofi invece hanno molte fibre, oltre ad una buona quantità di calciofosforomagnesioferro e potassio. Sono dotati di proprietà regolatrici dell’appetito, vantano un effetto diuretico e sono consigliati per risolvere problemi di colesterolodiabete,ipertensionesovrappeso e cellulite. Sono anche molto apprezzati per le caratteristiche toniche e disintossicanti. Le mandorle poi ritardano l'invecchiamento, combattono il colesterolo, aiutano l'intestino e donano energia. Ovviamente, come tutta òla frutta secca, sono caloriche e vanno consumate con misura.


Ingredienti per 2/3 persone:

- 150g di riso basmati o Jasmine
- 1 bel carciofo grande con il gambo
- 1 cucchiaino di curcuma
- 2 spicchi d'aglio
- 1 manciata di mandorle a lamelle
- olio extravergine d'oliva
- sale 
- pepe


Procedimento:

1) Mondate il carciofo eliminando le foglie esterne più dure e le barbe interne. Pulitene anche il gambo che è tenero e ottimo e tagliatelo a cubetti. 
2) In una padella scaldate un filo d'olio con 1 spicchio d'aglio schiacciato, saltate i carciofi, aggiungete un cucchiaio d'acqua e abbassate la fiamma, regolate di sale e lasciate brasare i carciofi coprendo con un coperchio finchè non saranno teneri.
3) Lessate il riso basmati e scolatelo al dente.
4) In una padella capiente scaldate dell'olio con lo spicchio d'aglio rimasto schiacciato, quando l'olio sarà caldo aggiungete la curcuma e girate bene. Fateci saltare il riso e aggiungete anche i carciofi. Regolate, se necessario, di sale e di pepe e aggiungete le mandorle. Finite con un giro di olio a crudo e una generosa macinata di pepe nero. Servite.