mercoledì 13 luglio 2016

Chitarrine con rana pescatrice, pancetta, zucchini e olive taggiasche


Voglia di mare, è ufficiale, per me che devo aspettare il ferragosto per partire, è una vera agonia!! I social sono ormai satolli di foto di spiagge e paesaggi marini vari all'alba, al tramonto, il pomeriggio ecc...ecc... Ed io ovviamente rosico a più non posso! Comunque mi consolo con dei primi piatti di pesce che mi fanno pensare alle vacanze. Durante l'anno non consumo molto pesce, qui in Piemonte la carne la fa da padrone, quindi preferisco consumare ingredienti del mio territorio. In estate invece mi viene voglia di mangiare il pesce e, soprattutto i primi piatti, mi prendono per la gola. Oggi vi lascio questa ricetta che ho trovato deliziosa, il contrasto tra la rana pescatrice e la pancetta leggermente affumicata è superlativo. Mentre continua il mio conto alla rovescia per le vacanze, mi coccolo e vi coccolo (mi piace pensarlo) con queste ricette...non dimenticate un bicchiere di bianco freschissimo...cin cin!


Ingredienti per 4 persone:

  • 250g di rana pescatrice già pulita
  • 100g di pancetta leggermente affumicata
  • 1 zucchino chiaro
  • 1 spicchio d'aglio
  • 3 cucchiai di olive taggiasche
  • 250g di chitarrine secche (o linguine)
  • 1 mazzolino di prezzemolo
  • olio extravergine d'oliva
  • sale
  • pepe


Procedimento:

1) Mondate lo zucchino, lavatelo e tagliatelo a piccoli cubetti tutti uguali. In una padella scaldate dell'olio con lo spicchio d'aglio schiacciato. Aggiungete quindi i cubetti di zucchino e fateli saltare a fiamma viva.
2) Tritate la pancetta al mixer e aggiungetela agli zucchini, rosolate bene il tutto. Nel frattempo tagliate la rana pescatrice a cubetti regolare ed unitela al resto insieme alle olive taggiasche. Regolate di sale e di pepe e fate cuocere solo pochi minuti (la rana pescatrice è delicata e richiede una cottura veloce). 
3) Lessate le chitarrine in abbondante acqua bollente salata, scolatele al dente e saltatele con il condimento preparato. Finite con il prezzemolo fresco tritato ed un filo di olio a crudo. Servite.

2 commenti:

  1. Bellissima preparazione terra/mare. Complimenti

    RispondiElimina
  2. Wow, un primo piatto da leccarsi i baffi!

    RispondiElimina