venerdì 28 novembre 2014

Torta semplice con la ricotta (senza olio e senza burro)


Si respira già aria di Natale e quest'anno a dire il vero non so cosa mi porterà. Senza dubbio scriverò la letterina a Babbo Natale, forse la più accorata della mia vita. La posta in gioco è davvero alta, chissà che la magia del Natale mi porti ciò che sto aspettando da tempo. Voglio concentrarmi su ciò che amo pertanto questi giorni che ci separano dal Natale saranno dedicati alla mia famiglia e alla mia cucina.
Preparatevi perchè sul blog ci sarà molto fermento, ho preparato qualcosa di speciale per ogni giorno, da lunedì fino al giorno di Natale, una vera maratona di prelibatezze e di amore, quell'amore che condisce ogni ricetta natalizia e la fa brillare! Per di più c'è una bella sorpresa che vi aspetta...non vi anticipo nulla! Ma cominciamo con qualcosa di molto semplice, come questa torta, pochi ingredienti genuini per una colazione che sa di casa, una nuvola profumata di limone e vaniglia, solo una spolverata di zucchero a velo ed il gioco è fatto!


Ingredienti per una torta di 20 cm di diametro:

  • 300g di ricotta
  • 250g di zucchero
  • 3 uova
  • 250g di farina
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • la scorza grattugiata di un limone bio
  • qualche goccia di estratto naturale di vaniglia
  • una noce di burro
  • 2 cucchiai di pangrattato



Procedimento:
1) Lavorare la ricotta con lo zucchero fino a ridurla in crema, aggiungere i tuorli uno per volta, la scorza di limone e la vaniglia e poi procedere con la farina setacciata con il lievito, poco per volta.
2) Montare a neve ferma gli albumi e incorporarli al composto preparato facendo attenzione a non smontare il tutto.
3) Imburrare una teglia a cerniera (basterà una noce di burro) e spolverizzarla con il pangrattato. Versarvi il composto ed infornare a 180° per circa 40 minuti, finchè la torta non sarà ben cotta e dorata.
4) Sfornare la torta, lasciarla raffreddare e spolverizzare a piacere con zucchero a velo. Servire.


Tazza di latte freddo?

mercoledì 26 novembre 2014

Tegame di patate, salsiccia e funghi al vino rosso


E va sempre così...
che tanto indietro non si torna
E va sempre così...
che parli ma nessuno ascolta
E va sempre così...
che vuoi cambiare ma non servirà
soltanto una promessa...

Salvami e allunga le tue mani verso me
Prendimi e non lasciarmi sprofondare
Salvami ed insegnami ad amare come te
e ad essere migliore...

E va sempre così...
che tanto lei poi non ritorna
E va sempre così...
che aspetti il sole e cade pioggia
E va sempre così...
che credi di aver tempo e invece è già
invece è primavera

Salvami e allunga le tue mani verso me
Prendimi e non lasciarmi sprofondare
Salvami ed insegnami ad amare come te
e ad essere migliore...
Salvami e allunga le tue mani verso me
e poi prendimi e non lasciarmi sprofondare
Salvami ed insegnami ad amare come te
e ad essere migliore...

Modà

Oggi una ricetta semplice, come noi, persone normali. Pochi e semplici ingredienti ma sinceri. Un comfort food che ti fa sentire a casa e ti fa dimenticare anche la peggiore delle giornate. Non ci resta che bere un bicchiere di vino per dimenticare la tristezza e farci tornare il sorriso, ma non un vino qualunque, l'ottimo vino che ci consiglia Sabina...alla faccia di quelli che ci vogliono male! Teniamo duro, sempre!


Ingredienti per 4 persone:
  • 600g di patate
  • 300g di funghi misti
  • 500g di salsiccia
  • 6 scalogni
  • 1/2 carota
  • 1 spicchio d'aglio
  • 2 bicchieri circa di vino rosso corposo
  • 2 e 1/2 cucchiai di olio extravergine
  • sale
  • pepe
Procedimento:
1) Scaldare due cucchiai circa di olio in un tegame e rosolarci le patate precedentemente mondate e tagliate grossolanamente finchè non saranno leggermente dorate, versare il vino nel tegame ed aggiungervi gli scalogni pelati e tagliati a metà e la carota sminuzzata, fare cuocere a fiamma dolce fino a cottura delle patate (se necessario aggiungere ancora un po' di vino), regolare di sale e di pepe.
2) Nel frattempo scaldare un filo d'olio (circa 1/2 cucchiaio) in una padella con lo spicchio d'aglio schiacciato e saltare i funghi puliti e tagliati a fettine finchè non saranno cotti ma ancora sodi, mettere da parte.
3) In un'altra padella sgrassare la salsiccia tagliata a tocchetti dapprima scottandola a fiamma viva e poi abbassando la fiamma in modo da far uscire tutto il grasso.
4) Quando le patate saranno quasi cotte, aggiungere nel tegame la salsiccia e e i funghi e far restringere il fondo di cottura, se necessario regolare nuovamente di sale. Servire con un buon bicchiere di vino e tanto amore.



L'abbinamento di VivailVino:
Con un piatto così rimaniamo in Piemonte e ci abbiniamo senza indugio una bella Barbera!




lunedì 24 novembre 2014

Macaroni and cheese di Martha Stewart


Eccoci qui con il secondo appuntamento con Martha Stewart e il suo libro Scuola di Cucina che è stato recentemente tradotto in italiano e distribuito da Giunti Editore. Ne avevo già parlato QUI e devo confermare che le ricette di Martha Stewart sono fantastiche, il libro poi è un vero e proprio manuale di cucina che ti insegna a tagliare le verdure, a fare un fondo bruno e tante, tantissime altre cose che chiunque si cimenti in cucina deve conoscere. Molte delle ricette sono fotografate a step, ogni passaggio è documentato e accompagnato da una foto, insomma, cucinare non è mai stato così facile! Tra le tante proposte contenute nel libro, ho subito scelto di replicare i Macaroni and Cheese, un classico americano che volevo provare da sempre. Insomma, non sono rimasta delusa, delizioso! Come vi avevo detto ho seguito il filone del comfort food e questo piatto ne è un meraviglioso esempio...non vi resta che provarlo! Non dimenticate però di acquistare il libro QUI, e regalatelo a Natale, farete una bellissima figura!


Ingredienti per 8 persone:
Per la pasta
  • sale grosso
  • 225 g di maccheroni secchi
  • Per il pangrattato
  • 6 fette di pane bianco a cassetta, privato della crosta
  • 30 g di burro, fuso

Per la salsa e la copertura di formaggio
  • 45 g di burro, più altro per le pirofile
  • 45 g di cipolla dorata tagliata a dadini
  • ¼ cup (30 g) di farina
  • 3 cups (800 ml) di latte intero
  • 55 g di fontina, grattugiata
  • 90 g di gruyère, grattugiato, ¹/³ tenuto da parte per la copertura
  • 170 g di cheddar bianco piccante, grattugiato, ¹/³ tenuto da parte per la copertura
  • 55 g di parmigiano reggiano, grattugiato, metà tenuta da parte per la copertura
  • sale grosso e pepe nero macinato al momento
  • ¹/8 di cucchiaino di pepe di cayenna
  • ¹/8 di cucchiaino di noce moscata grattugiata al momento

Per la copertura (facoltativo)
  • fette di pomodoro arrostito 
  • rametti di timo



Procedimento:
Scaldate il forno e cuocete la pasta: Scaldate il forno a 190 °C. Portate a ebollizione una grande pentola d’acqua, salatela e cuocete la pasta per 2-3 minuti meno di quanto indicato sulla confezione (dovrebbe essere cotta fuori e poco cotta dentro). Scolatela, sciacquatela sotto l’acqua fredda corrente e scolate bene. 
Nel frattempo preparate il pangrattato: Rompete il pane a pezzettoni e frullatelo un paio di volte nel robot da cucina per avere un pangrattato grossolano. Versate in una ciotola e aggiungete il burro fuso. Mescolate.
Preparate le pirofile: Imburrate otto pirofile basse da 170 g o una pirofila da 1,4 litri.
Preparate la salsa al formaggio: Fate fondere il burro in una pentola da 3,8 litri su fuoco medio e fateci sudare la cipolla finché è traslucida, mescolando di tanto in tanto, per 5 minuti circa. Incorporate la farina e cuocete, mescolando con un cucchiaio di legno, finché sobbolle ma non è scurita, per 45 secondi circa. Aggiungete il latte e sbattete. Portate a sobbollire, mescolando con il cucchiaio di legno (raschiate il fondo e le pareti per evitare che attacchi), finché è addensata, per 4 minuti circa. Unite la fontina, 60 g di Gruyère grattugiato, 150 g di Cheddar grattugiato e 50 g di parmigiano reggiano, mescolando finché sono completamente fusi e la salsa è liscia. Salate e pepate, aggiungete il pepe di cayenna e la noce moscata e mescolate.
Assemblate e aggiungete la copertura di formaggio: Unite la pasta alla salsa e mescolate bene. Versate nelle pirofile preparate e cospargete in modo uniforme con i formaggi tenuti da parte, seguiti dal pangrattato. Se li usate, coprite con le fette di pomodoro arrosto e il timo. Infornate Mettete le pirofile su una teglia da forno rivestita di carta da forno e infornate finché sobbollono e il formaggio è ben dorato, per 25-30 minuti. Lasciate raffreddare per 5 minuti prima di servire.


venerdì 21 novembre 2014

Biscotti con farina di castagne e nocciole (gluten free)


Buon venerdì, anche questa settimana finiamo con il dolce...ormai ci abbiamo preso gusto, vero? Questa volta sono dei biscotti davvero buoni, buoni, buoni, fidatevi! La farina di castagne con le nocciole si sposa davvero molto bene e per di più ci vuole un attimo per preparali! Allora, stampate la ricetta e andate a fare la spesa, mi sa che questo week-end si fa una colazione da re! Non dimenticate di gustarli con il caffè, è l'abbinamento perfetto!


Ingredienti (per 20 biscotti circa):
  • 125g di burro
  • 125g di zucchero
  • 3 tuorli 
  • 155g di farina di castagne
  • 110g di farina di riso
  • 1 cucchiaio di latte
  • 1 pizzico di bicarbonato
  • 40g di nocciole


Procedimento:

1) Lavorare il burro con lo zucchero, aggiungere i tuorli e poi le farine setacciate poco per volta. 
2) Unire il bicarbonato e regolare la consistenza con il latte. Aggiungere infine le nocciole tostate tritate grossolanamente e formare una palla di impasto.
3) Mettere il composto su un foglio di carta forno e formare con esso un "salamotto" liscio e compatto, mettere a riposare in frigorifero per 30 minuti.
4) Tagliare il salamotto a fette di 0,5 cm di spessore, sistemarli su una teglia da forno foderata con carta forno e infornarli a 180° per 10 minuti circa. Fare raffreddare e servire.

mercoledì 19 novembre 2014

Polpettone saporito con funghi e bacon


♥ HOME SWEET HOME ♥ 


Ingredienti per 6 persone:
  • 500g di carne macinata mista (maiale e manzo)
  • 1 cipolla rossa
  • 1 spicchio d’aglio
  • 200g di funghi champignon
  • 1 uovo grande
  • 1 cucchiaio di senape
  • 2 cucchiai di ketchup
  • 7 cucchiai di pangrattato
  • 11 fette di bacon
  • 1 cucchiaio d’olio extravergine d’oliva
  • sale
  • pepe


1) Pulire accuratamente i funghi, tagliarli a tocchetti piccoli piccoli e farli rosolare in padella con l’olio e lo spicchio d’aglio schiacciato finchè non saranno teneri. Regolare di sale e di pepe e lasciare intiepidire.
2) In un recipiente mettere la carne tritata, i funghi trifolati, la senape, il ketchup, la cipolla sminuzzata e l'uovo ed amalgamare. Aggiustare la consistenza del composto con il pangrattato, e regolare di sale e di pepe. Mescolare molto bene e lasciare riposare per circa 15 minuti.
3) Riprendere la carne, adagiarla su un foglio di carta da forno e formare un salamotto regolare aiutandovi con la carta in modo da pressare bene la carne e rendere la superficie del polpettone liscia ed omogenea.
4) Adagiare garbatamente le fette di bacon sul polpettone facendo attenzione a coprirne tutta la superficie.

5) Infornare il polpettone coperto con un foglio di alluminio a 200° per 45 minuti, togliere l’alluminio e proseguire la cottura per altri 15 minuti, finchè la superficie del polpettone sarà ben dorata. Sfornate, tagliate a fette e servite con delle croccanti patate al forno.


L'abbinamento di VivailVino:
Questo polpettone è occasione per un bel vino rosso... che profuma di Toscana!
Quella di Pietro Beconcini è una realtà famigliare che opera da più generazioni nell'area di San Miniato, in provincia di Pisa.


Immagine presa dal web


martedì 18 novembre 2014

Animaletti di pasta di zucchero per i bimbi


Sapete, ho fatto tante volte questi biscottini, in molte varianti di colore e di soggetti per i battesimi/compleanni di bimbi di amici e conoscenti ma non li avevo ancora messi sul blog. Avevo postato la versione segnaposto per Pasqua QUI, ma quelli con il nome del festeggiato da lasciare agli ospiti non c'erano ancora. Questi li ho fatti per il battesimo della piccola Emma...carini vero? Questa volta ho usato la pasta di zucchero Cuoredi, posso solo dire che è eccezionale, si modella molto bene e mantiene la forma in modo impeccabile!Spero di avervi lasciato una buona idea per mille occasioni speciali! Un abbraccio!


Ingredienti per la frolla:
- 200g di farina
- 100g di burro
- 100g di zucchero
- 1 uovo
- 1 pizzico di sale
- qualche goccia di aroma naturale di vaniglia
- gelatina di albicocche
Per la copertura:
- Pasta di zucchero bianca Cuoredi
- Pasta di zucchero rosa Cuoredi
Per la presentazione:
- Rafia colorata
- Sacchettini di cellophane


Procedimento:
1) Preparare la frolla mettendo la farina, lo zucchero, il sale e il burro freddo tagliato a pezzetti nel mixer e lavorare fino ad ottenere un composto sbriciolato. Aggiungere quindi l'uovo e l'aroma di vaniglia e lavorare pochi minuti finchè non si formerà una palla di impasto. Mettere in frigorifero per almeno 30 minuti dentro alla pellicola trasparente.
2) Stendere la frolla e tagliarla con l'ausilio di un tagliapasta a forma di animaletti o di ciò che più vi piace. Sistemare i biscotti in placche da forno rivestite con cartaforno e cuocerli  a 180° per circa 10 minuti, finchè non saranno dorati. Lasciare raffreddare.
3) Stendere la pasta di zucchero,  e con lo stesso stampino creare altrettanti animaletti.
4) Spennellare i biscotti con la gelatina di albicocche e farvi aderire sopra gli animaletti di glassa bianchi e rosa, forare la glassa all'altezza dell'occhio dell'animale. 
6) Con l'apposito stampino imprimere sulla glassa il nome del festeggiato.
7) Sistemare gli animaletti nei sacchettini di cellophane e chiudere con della rafia colorata. Presentare i biscottini in un bel cesto.

lunedì 17 novembre 2014

Torta salata con farina di mais, cipollotto e salmone affumicato (gluten free)


Buondì, 
come state? Sì, ditemi come state voi, insomma, io, beh, meglio se parlate voi, io non ho nulla di interessante da raccontarvi oggi. Posso dirvi che ci ho preso gusto a preparare ricette gluten free ma questo mi sa che l'avete capito, sono onesta, non conoscevo molto la celiachia e il mondo del "senza glutine" ma è stato bello familiarizzare con queste farine alternative e capire che in realtà ci sono mille possibilità, basta usare la creatività. Come questa torta salata, così fragrante, profumata di salmone affumicato e cipollotto e rustica, con la farina di mais. Davvero molto buona, magari abbinata a del formaggio fresco, è un'ottima idea per un pic-nic. Vi auguro una splendida settimana.


Ingredienti:
  • 4 uova
  • 6 cucchiai di olio evo
  • 150g di farina di mais (io farina di mais fioretto gialla Cuoredi)
  • 50g di farina di riso
  • 1 bustina di lievito per torte salate
  • 150g di formaggio dolce tipo gouda o edamer
  • 80g di salmone affumicato
  • 4 cipollotti
  • bacche rosa
  • sale
  • pepe


Procedimento:
1) Sbattere le uova con l'olio, unirvi l'origano e il sale.
2) Aggiungere all'impasto le farine con il lievito e mescolare bene in modo da ottenere un composto omogeneo e areato.
3) Unire al composto il formaggio sminuzzato, il salmone tagliato a piccoli pezzetti e i cipollotti sminuzzati, incorporare bene il tutto e, a piacere, aggiungere pepe nero.
4) Versare in una tortiera imburrata e infarinata con farina di mais, cospargere a piacere con le bacche rosa e infornare a 180° per circa 30 minuti, finchè la torta non sarà cotta e dorata. Lasciare intiepidire e servire.


Vi piace la mia gallinella??


venerdì 14 novembre 2014

Torta di mele con farina di grano saraceno e cannella (gluten free)


Ed eccoci arrivati alla fine di questa dolce settimana dedicata alle torte di mele, questa è la mia ultima proposta e spero vi piaccia proprio come le altre. Questa volta ho scelto la farina di grano saraceno, rustica e dal gusto avvolgente e insieme alla dolcezza e alla morbidezza delle mele ho aggiunto il profumo della cannella, un classico intramontabile! Non ha un ottimo aspetto? Allora, quale vi piace di più? Avete deciso? Sapete qual'è il bello? Che potete provarle tutte! Quando? La domenica, ovvio! Le torte di mele sono quelle che scaldano le domeniche in famiglia, quando fuori fa freddo. Allora non mi resta che augurarvi un buon week-end, che sia rilassante e spensierato e goloso e divertente e elettrizzante e...


Ingredienti per una torta da 26cm:

  • 200g di farina di grano saraceno
  • 100g di fecola di patate
  • 250g di burro
  • 300g di zucchero di canna + 3 cucchiai
  • 4 uova
  • 1 pizzico di sale
  • 6 mele
  • la scorza e il succo di un limone
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 1 bustina di lievito
  • gelatina di albicocche per lucidare


Procedimento:
1) Pelare le mele, tagliarle a fettine molto sottili e bagnarle con il succo di limone per evitarne l'ossidazione. Mettere da parte.
2) Montare le uova con lo zucchero di canna (300g) finchè non si otterrà un composto gonfio e areato, aggiungere il burro precedente ammorbidito, la scorza di limone e la cannella.
3) Sempre lavorando con le fruste aggiungere la farina setacciata con la fecola ed il lievito un cucchiaio per volta. Unire le mele avendo cura di tenerne un po' da parte per decorare la superficie.
4) Versare il composto in una tortiera imburrata e infarinata, livellare bene, adagiare garbatamente le fettine di mele sulla superficie della torta e spolverizzare con lo zucchero di canna rimasto (circa 3 cucchiai). Infornare a 180° per circa 50-60 minuti, finchè la torta non sarà ben cotta e dorata. Lasciare raffreddare e lucidare spennellando la superficie con la gelatina di albicocche scaldata. Servire.


mercoledì 12 novembre 2014

Torta di mele con farina di kamut e nocciole


Buongiorno carissimi amici,
ho visto con piacere che la prima torta di mele vi è piaciuta e ne sono davvero contenta! Allora sono sicura che gradirete questa seconda versione, così rustica, fragrante e soffice! Tutto il gusto delle mele, la croccantezza delle nocciole e il kamut, così saporito!
Che dite? Puo' andare? Sapete che vi dico? A questo giro ci abbiniamo anche un ottimo vinello, Sabina infatti, come tutti i mercoledì, ha preparato un prezioso consiglio per un abbinamento perfetto...e allora non perdiamocelo! E buona torta di mele a tutti!


Ingredienti per una torta grande (26/28cm diametro):

  • 200g di farina di Kamut (io Farina di Kamut Bio Cuoredi)
  • 50g di fecola di patate
  • 200g di zucchero semolato + 2 cucchiai
  • 140g di nocciole tostate
  • 70g di burro
  • 3 uova
  • 1 bustina di lievito
  • il succo e la scorza grattugiata di un limone bio
  • qualche goccia di aroma naturale di 
  • 500g di mele 
Procedimento:
1) Pelare le mele, tagliarle a fette e bagnarle con il succo di limone per evitarne l'ossidazione. Mettere da parte.
2) Montare le uova con lo zucchero semolato (200g) finchè non si otterrà un composto gonfio e areato, aggiungere il burro precedente ammorbidito, la scorza di limone e la vaniglia.
3) Sempre lavorando con le fruste aggiungere la farina setacciata con il lievito un cucchiaio per volta. Unire le nocciole tritate avendo cura di tenerne da parte una manciata tritate grossolanamente per decorare.
4) Versare il composto in una tortiera imburrata e infarinata, livellare bene, infilzare garbatamente le fettine di mele nell'impasto, aggiungere le nocciole tenute da parte e spolverizzare la superficie della torta con lo zucchero semolato rimasto (circa 2 cucchiai). Infornare a 180° per circa 50 minuti, finchè la torta non sarà ben cotta e dorata. Lasciare raffreddare e servire con una profumata tazza di tè.



L'abbinamento di VivailVino:

Per questa ricetta che ricorda la Langa, vi voglio proporre un bell’ abbinamento di territorio, un profumatissimo Moscato che arriva da Mango.



lunedì 10 novembre 2014

Tortine calde di mele e latte di mandorle


Buona settimana a chi si sforza di guardare alla giornata con ottimismo nonostante abbia molte ragioni per deprimersi, a chi raccoglie tutte le sue forze per rialzarsi dopo aver toccato il fondo, a chi cerca di trovare la gioia nelle piccole cose di tutti i giorni ma non lascia la speranza di una vita diversa, migliore.
Buona giornata a chi non rinuncia a sorridere, a chi non si lascia abbattere dalla prepotenza e dall'arroganza, a chi sa che prima o poi arriverà il suo momento e aspetta pazientemente.
Sappiate che la forza è con voi, il vostro coraggio, la vostra pazienza e il vostro ottimismo vi premieranno. Non smettete mai di influenzare chi, come me, ha bisogno di una ventata di positività.
Questa settimana la dedico a voi. Il tema sono le torte di mele, quelle che sanno di casa e di coccole, di domeniche in famiglia. 


Ingredienti per 12 tortine:
- 200g di farina 00
- 100g di zucchero semolato
- 2 uova
- 130ml di latte di mandorle
- 100 ml di olio di semi
- qualche goccia di estratto naturale di vaniglia
- 1 bustina di lievito per dolci
- 3 mele
- 1 cucchiaio di zucchero di canna- 1/2 cucchiaino di cannella
- zucchero a velo


Procedimento:
1) Pelare le mele e tagliarle a piccoli tocchetti. Caramellarle in padella con lo zucchero di canna e la cannella finchè non saranno tenere. Mettere da parte.
2) In un recipiente o nella planetaria mettere il latte di mandorle, la farina, lo zucchero, le uova, l'olio, la vaniglia e il lievito, lavorare con le fruste a lungo finchè il composta sarà omogeneo e ben areato. Se fosse troppo compatto, regolare la consistenza aggiungendo ancora latte di mandorle (1 cucchiaio circa).
3) Unire le mele al composto e incorporarle delicatamente con movimenti della spatola dall'alto verso il basso. Versare il composto nella teglia per muffins (o nei pirottini di alluminio) precedentemente imburrata ed infarinata e infornare a 180° per circa 15-20 minuti, finchè non saranno ben cotte e dorate.
4) Servire le tortine tiepide accompagnate con del gelato alla panna o al fior di latte. Spolverizzare a piacere con zucchero a velo.

venerdì 7 novembre 2014

Cake di farina di riso e lamponi (gluten free)


I miei bimbi non sono per nulla golosi, il piccolo si entusiasma solo per il cioccolato mentre la grande mangia pochissime cose dolci, giusto una fetta di crostata o di torta margherita. Ai lamponi però non riesce proprio a resistere e allora è facile farla felice e preparale un dolcino goloso e semplice proprio come lei! Questo cake è leggerissimo ed è gluten free, i lamponi conferiscono un tocco acidulo molto gradevole, con un tè ai frutti di bosco è davvero perfetto ma anche con un bel bicchierone di latte fresco, che non si sbaglia mai!
In questi giorni la mia bimba ha la febbre e la tosse, per questo il post è tutto per lei, vedere il mio fiore così mogio e abbattuto mi rattrista molto, spero che passi in fretta e che torni velocemente a ronzarmi intorno rompendomi le scatole! Buon week-end a tutti!


Ingredienti:

  • 200g di farina di riso
  • 150g di burro
  • 3 uova
  • 120g di zucchero
  • 1 limone
  • qualche goccia di estratto naturale di vaniglia
  • 1 bustina di lievito
  • 150g di lamponi
  • 1 pizzico di sale


Procedimento:

1) Montare le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso, aggiungere il burro ammorbidito, il sale, l'aroma di vaniglia e la scorza di limone. Sempre continuando a montare unire al composto la farina setacciata con il lievito poca per volta. 
2) Aggiungere all'impasto i lamponi avendo cura di lasciarne fuori una manciata per decorare, incorporarli delicatamente con una spatola facendo attenzione a non smontare il composto.
3) Versare il tutto in un impasto da plumcake imburrato ed infarinato, livellare bene, decorare con i lamponi lasciati da parte ed infornare a 180° per 40-50 minuti, finchè non sarà cotto e ben dorato. Lasciare raffreddare e servire.