giovedì 18 dicembre 2014

Risotto al melograno, culatello e riduzione di rosè


Veniamo al secondo primo, ha come protagonista uno degli ingredienti tipici di questo periodo, il melograno. Un risotto delicato giocato sui contrasti tra caldo e freddo, cremoso e croccante, dolce e sapido. Inutile dire che regalerà un tocco davvero chic alla vostra tavola natalizia. Non rimane che abbinarci il vino giusto e per questo, come sempre c'è Sabina che per questo Natale ci ha riservato una selezione di vini davvero speciale! E domani si passa ai secondi! Ma come, siete già sazi?


Ingredienti per 4 persone:

  • 300g di riso carnaroli
  • 150g di culatello stagionato affettato
  • 1 melograno maturo
  • 1 scalogno
  • 750ml circa di brodo vegetale
  • 50g circa di burro
  • olio extravergine d'oliva
  • sale
  • pepe
Per la riduzione:
  • 500ml di vino rosè
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 1 rametto di rosmarino
  • la scorza di un limone bio



Procedimento:
1) Pulire il melograno e tenete da parte tutti i chicchi, sarà un lavoro un po’ lungo ma ne varrà la pena. 
2) Preparare la riduzione di vino: in un pentolino mettere il vino, lo zucchero, il rosmarino e il limone e portare ad ebollizione. Lasciare sobbollire finchè la riduzione non assumerà una consistenza sciropposa (attenzione, la riduzione si raddensa raffreddandosi quindi state attenti a non ridurre troppo!), mettere da parte.
3) Tritare lo scalogno molto finemente e farlo rosolare in una casseruola con circa 30g di burro finchè non sarà tenero. Aggiungere il riso e lasciarlo tostare per alcuni minuti. Versarvi sopra un mestolo di brodo caldo, abbassare leggermente la fiamma e cominciate con la cottura del risotto aggiungendo il brodo ogni qual volta ce ne sarà bisogno (per la cottura del riso ci vorranno 15-18 minuti), regolare di sale.
3) Nel frattempo tagliare il culatello a piccoli pezzetti e farlo rosolare in una padella con un filo d'olio. 
4) Quando il risotto sarà quasi cotto aggiungere il culatello, portare  a cottura il riso, regolare di sale e pepe, spegnere la fiamma e mantecate con il burro rimasto. E’ molto importante che il risotto abbia la giusta consistenza, dovrà essere cremoso e non compatto. 

5) Impiattare il risotto, distribuire sulla superficie i chicchi di melograno e la riduzione di rosè. Servire ben caldo.

L'abbinamento di VivailVino:

Colori meravigliosi nel piatto e nel bicchiere!
Il vino che vi propongo oggi è un pò il rosato del cuore per noi di Viva il Vino, lo produce Marilena Barbera a Menfi.





6 commenti:

  1. Ancora una volta mi trovo davanti con risotto con melagrano ed io non l'ho ancora fatto. Che buonoooo... !

    RispondiElimina
  2. Molto delicato e chic... mi piace!

    RispondiElimina
  3. Uao! Bellissimo piatto, mi sembra perfetto per il Natale ma anche per altre occasioni speciali!!

    RispondiElimina
  4. Questo si che è un bel risotto delle feste!!

    RispondiElimina
  5. Risotto davvero interessante... E che foto! Complimenti!

    RispondiElimina