mercoledì 10 settembre 2014

Maltagliati con fagioli, baccalà e pomodorini datterini


Adoro il baccalà, è proprio ufficiale! Mi piace in ogni modo, dal tradizionale baccalà mantecato alla declinazione più innovativa e fusion. Ho trovato dei favolosi fagioli freschi ed ho subito pensato a lui. Volevo fare un primo piatto dal sapore un po' antico, mi piaceva l'idea dei maltagliati, che se avete tempo potete fare voi in casa! Spero che questo primo piatto un po' vintage sia di vostro gradimento, a casa nostra è stato un vero successo e l'hanno mangiato anche i bimbi che di solito evitano il baccalà. Non vi resta che provarlo. Io vi auguro un buon mercoledì e vi invito alla lettura del consueto abbinamento di Sabina che questa settimana ci porta in Liguria!


Ingredienti per 3/4 persone:

  • 300g di maltagliati secchi
  • 300g di baccalà già dissalato
  • 300g di fagioli borlotti freschi
  • 300g di pomodorini datterini
  • 2 spicchi d'aglio
  • olio evo
  • sale
  • pepe



Procedimento:
1) Sgranare i fagioli e cuocerli in abbondante acqua bollente salata. Scolarli e metterli da parte.
2) Eliminare la pelle dal baccalà e tagliarlo a piccoli tocchetti.
3) Scaldare in una padella dell'olio con gli spicchi d'aglio leggermente schiacciati quindi aggiungere il baccalà e fare rosolare bene. Unire al sugo anche i fagioli e i pomodorini tagliati a metà. Saltare il tutto per alcuni minuti a fiamma viva affinchè il sugo prenda sapore. Regolare di sale (attenzione che il baccalà è già saporito!) e di pepe.
4) Nel frattempo cuocere i maltagliati in abbondante acqua bollente salata, scolarli bene e unirli al condimento saltando il tutto in padella. Servire con un filo di olio buono a crudo e una generosa macinata di pepe.



L'abbinamento di VivailVino:
Questa settimana vi porto nella piccola frazione Acquetico di Pieve di Teco, in provincia di Imperia, dove risiedono ben... 118 abitanti!
Poi vi è un pendolare speciale, si chiama Bruno Pollero e ogni mattina da Vado Ligure si reca in questo angolo di entroterra per prendersi cura delle sue viti. I primi vigneti della tenuta Maffone vengono impiantati nel 1950 dal bisnonno e oggi la produzione di diecimila bottiglie è suddivisa tra Ormeasco e Pigato.




16 commenti:

  1. E' ufficiale anche per me... amo il baccalà... e questa ricetta non vedo l'ora di provarla!
    bravissima Ambra,come sempre!

    RispondiElimina
  2. PIATTO SUPER!!!NON SO DIRE NO A UN PRIMO COSI' BUONO!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  3. Un accostamento decisamente sfizioso! Da provare :-)

    RispondiElimina
  4. Un primo che mi piace tantissimo, anche perché amo il baccalà ! Claudia

    RispondiElimina
  5. Adoro questi piatti di pasta, mi evocano le giornate di freddo, un vero confort food invernale! Ottimo, un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non fosse per i pomodorini...però quest'inverno si possono sempre sostituire con dei pomodori conservati al naturale oppure con qualche altra verdura invernale! Baci

      Elimina
  6. Risposte
    1. Un po' di coraggio ci vuole...nooooo??? Un bacio bella!

      Elimina
  7. bellissimi abbinamenti..... un ottimo piatto!! bellissime foto...
    baci da claudette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Claudette...troppo buona!<3

      Elimina
  8. Buonissimi, che brava :)
    Le tue foto sono bellissime
    Ciao,
    Tiziana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tiziana! Che bello averti qui! Baci

      Elimina