venerdì 21 febbraio 2014

Fazzoletti di pasta fresca con crema di cardi e acciughe e briciole tostate di paste di meliga


Ed eccoci al secondo appuntamento con #langheroeroincucina, questa settimana l'ingrediente da utilizzare per la ricetta erano le acciughe che nella cucina tradizionale piemontese sono molto presenti. Ho pensato quindi ad una ricetta che prevedesse tutti ingredienti del territorio (Piemonte) e sono nati questi fazzoletti di pasta fresca con sopra una farcia a base di cardi, acciughe e ricotta vaccina, conditi con del burro di malga fuso, sempre con un'acciughina sciolta dentro e per finire delle briciole tostate di paste di meliga.
Un piatto giocato sull'alternanza di consistenze e temperature...insomma, un giochino davvero goloso per il palato! E con questa ricetta vi auguro un buon week-end, è stata una settimana ricca di post, di ricette, di racconti!Quindi non smettete di seguirmi perchè anche la prossima non scherza!!


La lista della spesa per 3/4 persone:
Per la pasta:
- 1 uovo
- 100g circa di farina
- 1 pizzico di sale

Per la farcia:
- il cuore tenero di un cardo
- 6/7 acciughe sotto sale piutto/sto piccole
- 250g di ricotta
- parmigiano grattugiato
- 1 spicchio d'aglio
- burro di malga
- olio evo
- sale

2 paste di meliga


1) Sciacquare molto bene le acciughe in acqua fredda rimuovendo la lisca centrale e il sale che le ricopre.
2) Pulire il cardo, tagliarlo a tocchetti non troppo grossi e cuocerlo in abbondante acqua bollente salata. Scolarlo e saltarlo in padella con uno spicchio d'aglio schiacciato, un filo d'olio e 4/5 acciughe, finche non sarà ben saporito. Non salare.
3) Frullare il cardo con 2 cucchiai di ricotta finchè non si otterrà una crema omogenea, aggiungere a mano la restante ricotta solo schiacciata con la forchetta, aggiungere del parmigiano grattugiato a piacere e quindi eventualmente (assaggiate prima!) regolare di sale (Attenzione! E' fondamentale incorporare la ricotta a mano, se frullate tutto nel mixer la farcia risulterà troppo liquida e priva di sostegno!!). Mettere la farcia a riposare in frigorifero.
4) Nel frattempo preparare la pasta: mettere la farina a fontana e rompervi l'uovo al centro, cominciare ad impastare, aggiungere il sale e continuare energicamente fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico. Stendere la pasta sottile e ricavare dei "fazzoletti" rettangolari o quadrati.
5) Sbriciolare le paste di meliga in un pentolino antiaderente e scaldare finchè non saranno ben tostate. Mettere da parte.
6) Cuocere la pasta, scolare i fazzoletti e adagiarli sul piatto. Con l'aiuto di una tasca da particcere distribuire la farcia sui fazzoletti. Bagnare con del burro fuso di malga fatto  scaldare con le aggiughe rimaste e finire con le briciole di paste di meliga. Decorare a piacere con filettini di acciuga e servire.




5 commenti:

  1. un primo piatto davvero raffinato, complimenti.

    RispondiElimina
  2. Un piatto delizioso per accompagnarci nel Piemonte! Complimenti!

    RispondiElimina
  3. Questa sì che é una ricetta!

    RispondiElimina