lunedì 24 febbraio 2014

Comfort strudel (o strucolo)


Buona settimana a tutti!
Eccomi qui con l'appuntamento mensile con l'mtchallenge che questo mese vede al timone la mitica Mari che ci ha velato tutti i segreti dello strudel, sia dolce che salato (strucolo).
Inutile dire che mi diverto sempre tantissimo a partecipare e questo mese ne ho imparata un'altra! Questo è il segreto del successo dell'mtchallenge, si impara, si condivide e ci si diverte!
Ma passiamo alla mia versione di strucolo, l'ho battezzato "Confort Strudel" perchè secondo me è come una copertina calda...patata schiacciata insaporita con il parmigiano e ragù bianco per il ripieno il tutto condito con burro nocciola, erbe aromatiche e pinoli tostati...delizioso!! 


Vi piace la mia gallinella portacipolle? Un pezzo della mia cucina praticamente da sempre!


La lista della spesa per uno strucolo di circa 30 cm di lunghezza:

Per la pasta:
- 150g di farina 00
- 50 ml di acqua calda (io ne ho aggiunta qualche goccia in più in modo da ottenere la consistenza desiderata)
- 1 cucchiaio di olio evo
- 1 pizzico di sale

Per il ripieno:
- 2 patate grosse (o tre medie)
- 3 cucchiai circa di parmigiano grattugiato
- 250g di tritato misto di manzo e di maiale
- 1 carota piccola
- 1 cipolla piccola
- 1 costa di sedano piccolina
- 1/2 bicchiere di vino bianco
- olio evo
- noce moscata
- sale
- pepe

Per il condimento:
- burro q.b.
- salvia
- rosmarino
- pinoli tostati
- sale


1) Preparare la pasta setacciando la farina in un recipiente e aggiungendo il sale, l'olio e poi l'acqua calda (non bollente). Lavorare energicamente fino ad ottenere un impasto omogeneo, liscio ed elastico, coprire con la pellicola e lasciare riposare per circa 30 minuti.
2) Mentre la pasta riposa preparare il ripieno: Lessare le patare in abbondante acqua bollente salata e preparare il ragù mondando e sminuzzando le verdure, soffriggendole in olio evo, aggiungendo la carne tritata, sfumando con il vino bianco. Regolare di sale e di pepe e mettere da parte.
3) Schiacciare le patate ancora calde, salarle e aggiungere il parmigiamo grattugiato, noce moscata a piacere e mescolare bene. Mettere da parte.
4) Tirare la pasta seguendo pedestremente le dettagliate istruzione di Mari QUI.
5) Distribuire sull'impasto la crema di patate spalmandola bene, aggiungere il ragù in modo omogeneo e procedere alla chiusura dello strudel, come spiegato da Mari, utilizzando il tovagliolo pulito (o il canovaccio), legarne bene le estremità e cuocere immergendo completamente in abbondante acqua bollente salata per circa 30 minuti. Aprire il tovagliolo e tagliare lo strucolo a fette un po' oblique di circa 2 cm.
6) Preparare il burro nocciola facendolo soffriggere in un tegame finchè non sarà dorato, filtrarlo e rimetterlo un istante sul fuoco, togliere e aggiungere al burro le erbe aromatiche tritate finemente e i pinoli tostati, versare sulle fette di strucolo e servire.



10 commenti:

  1. Mi ispira moltissimo, a dir poco squisito!!

    RispondiElimina
  2. è fantasticooooooooooo!!! lo assaggerei proprio volentieriiiiiiiiiii!!

    RispondiElimina
  3. "...si impara, si condivide e ci si diverte!" Parole sante!!!
    E non potevi trovare miglior nome per la tua ricetta. Comfort racchiude veramente l'anima di questo piatto, che poi è la tua. Ogni tua ricetta riscalda l'animo!
    Complimentissimi!!!

    RispondiElimina
  4. Mai assaggiata una delizia simile..grazie x avermela fatta gustare virtualmente e buon inizio settimana <3
    la zia consu

    RispondiElimina
  5. Mi piacciono i piatti salati sfiziosi come questo. Se è buono quanto è bello........Mi segno la ricetta e lo voglio provare. Ciao!

    RispondiElimina
  6. Carissima Ambra, non credo di averne mai fatto mistero, la tua cucina mi piace davvero tanto. Perchè è originale senza mai essere eccessiva, perchè si basa su ingredienti semplici e del territorio, da te trattati al meglio sempre con estrema competenza e tecnica, e anche perchè i tuoi piatti sono sempre estremamente raffinati ed eleganti senza però essere aria fritta :) nel senso che nelle tue ricette l'apparenza non viene mai privilegiata rispetto alla sostanza e questo, nel mondo dei foodblog, non è per nulla scontato. Il tuo strudel salato ne è l'ennesimo esempio: sapore, colore, equilibrio, gusto. In una parola: perfetto.
    Grazie mille di cuore per la tua partecipazione.
    Mari

    RispondiElimina
  7. Comfort totale: il sapore, così "di casa" morbido con la croccantezza dei pinoli, e la vista, deliziata dalle splendide foto... Eleganza ed equilibrio. Bravissima

    RispondiElimina
  8. Bellissime le foto!!!
    Vittoria meritata!!!
    Ciao

    RispondiElimina
  9. Applausi per Ambra, il suo "strudel salato" e la splendida vittoria ai 30 mm dell' MTC ... Meritatissima!
    A presto

    RispondiElimina