venerdì 28 febbraio 2014

Cannoli croccanti alle nocciole con spuma di toma blu...un insolito fine pasto!


Giorno! Eccomi di nuovo qui per il terzo appuntamento con #LangheRoeroInCucina devo dire che ci sto prendendo gusto!! Questa settimana si parla di nocciole! Ovviamente tonde gentili del Piemonte. Premetto che le nocciole sono in cima alle mie preferenze gastronomiche, anzi posso affermare che rientrano tra i primi tre ingredienti che preferisco, quindi aspettavo con ansia questa "puntata" del contest. 
Cosa fare con le nocciole?? Sono golosissima pertanto sarebbe stato per me molto facile buttarmi su un dolce ma ho pensato che sarebbe stato più stimolante realizzare un piatto salato eppure...mmm...qualcosa di dolce e croccante...beh, mi è venuta questa idea che trovo assolutamente nelle mie corde! Amo i sapori agrodolci, i contrasti, per cui sono contenta del risultato. Alla vista sembrerebbe un dessert ma non lo è del tutto, lo definirei un fine pasto insolito, perfetto per chi non ama i dolci ma vuole terminare la cena con una coccola speciale. Sono dei cannoli croccanti pieni di nocciole tritate che rendono la cialda deliziosa, che accolgono una spuma di toma blu (sempre per rimanere in Piemonte, ma si possono usare tranquillamente altri erborinati purchè siano un po' saporiti, non troppo dolci, altrimenti il contrasto non funziona).   
Va bene, vi lascio la ricetta e vi auguro un buon week-end...chissà quale sarà l'ingrediente della prossima settimana!!! Baciiiii


Ingredienti per circa 6 cannoli:

Per le cialde alle nocciole:
- 4 cucchiai di zucchero (60g circa)
- 40g di nocciole tonde gentili del Piemonte tostate
- 30g di burro
- 30g di panna
- 20g di miele di acacia
- 20g di farina

Per la spuma:
- 200g di ricotta vaccina
- 50g di toma blu
- 200ml di panna
- 2 fogli di colla di pesce
- sale 



Procedimento:

1) Preparare la spuma: Mettere i fogli di colla di pesce a mollo in acqua fredda per una decina . Fondere la toma tagliata a cubetti in 80g di panna, sciogliervi i fogli di colla di pesce strizzati e fare intiepidire, Nel frattempo lavorare la ricotta con una forchetta in modo da ottenere una crema, incorporarvi la fonduta di toma e il resto della panna (120g) montata. Regolare di sale. Mettere in frigorifero per almeno un'ora.

2) Preparare le cialde: Sciogliere in un pentolino il burro con lo zucchero, il miele e la panna, quando il composto sarà omogeneo aggiungere le nocciole tritate a granella, mescolare bene, togliere dalla fiamma ed incorporare la farina setacciata. Rivestire una placca da forno con carta forno e distrubuire il composto con un cucchiaio (dose per 1 cialda è circa 1 cucchiaio), realizzare una cialda per volta (al massimo 2 molto distanziate tra di loro) perchè il composto tende ad allargarsi molto in cottura. Infornare a 170° per alcumi minuti, finchè le cialde non saranno dorate e il bordo esterno sarà brunito (attenzione a non bruciare, lo zucchero brucia molto velocemente). Lasciare un po' intiepidire quindi arrotolare le cialde attorno ai coni per cannoli e lasciare raffreddare completamente, finchè non saranno ben solidi. Estrarre le cialde dai coni con molta delicatezza.

3) Riempire i cannoli con la spuma solo immediatamente prima di servire per evitare che le cialde perdano di croccantezza. Servire.




10 commenti:

  1. che bellissimo antipasto,gustoso e molto raffinato ::)

    RispondiElimina
  2. stupendi... devono essere buonissimi!! posso uno???

    RispondiElimina
  3. Che sfiziosi questi cannoli! E poi le nocciole stanno d'incanto in questo piattino!

    RispondiElimina
  4. Questi cannoli devono essere una favola. Anch'io amo i contrasti di sapori e consistenze. Complimenti!

    RispondiElimina
  5. sono pazzeschi! insoliti sì.. ma pagherei per assaggiarne uno!
    sempre geniale

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. Decisamente prelibati questi cannoli e complimenti per il blog!Se ti va ti aspetto da me...ciao!

    RispondiElimina
  8. Hey, very nice site. I came across this on Google, and I am stoked that I did. I will definitely be coming back

    here more often. Wish I could add to the conversation and bring a bit more to the table,but am just taking in as

    much info as I can at the moment. Thanks for sharing.

    Mango Drinks

    RispondiElimina