giovedì 16 gennaio 2014

Kofta Kebab con Pita e salsa harissa...il mio insolito abbinamento per il Già Fontanafredda


Ed eccoci di nuovo con la cucina etnica, questa volta si tratta di un abbinamento studiato per un vino dalle mille qualità: è il Già Fontanafredda Langhe Rosso, un vino, tra l'altro, libero da pesticidi e additivi chimici. Un manipolo di blogger è stato coinvolto per trovare un abbinamento "insolito" ai vini Già di Fontanafredda e questa è la mia personalissima proposta. Un piatto di ispirazione araba pieno di colori e profumi speziati. Spero sia gradito, quello che posso dirvi è che a casa l'ho già replicato ed è stato un successo, semplice ma estremamente buono e divertente!  Ed ora a voi la ricetta!


La lista della spesa per 4 persone:

Per i Kofta Kebab:
- 500g di macinato misto (maiale e manzo)
- peperoncino in polvere q.b.
- 1 cucchiaino di cumino polverizzato
- 1 cucchiaino di coriandolo polverizzato
- 1/2 cucchiaino di cannella
- 3/4 cucchiai di prezzemolo tritato
- qualche foglia di menta fresca tritata
- 1/2 cipolla rossa
- 1 uovo
- pangrattato q.b.
- olio evo
- sale

Per la Pita:
- 300g di farina
- 4g di levito di birra secco
- 1/2 cucchiaino di zucchero
- 1 cucchiaino di sale
- 1/2 cucchiaiodi olio evo
- acqua tiepida q.b.

Per la salsa harissa:
- 30 peperoncini freschi
- 1/2 spicchio d'aglio 
- qualche fogliolina di menta
- 1/2 cucchiaino di cumino polverizzato
- 1/2 cucchiaino di coriandolo
- olio evo
- sale

1) Preparare la pita: In un recipiente (o nella planetaria) mettere la farina, il lievito e lo zucchero, mescolare quindi aggiungere il sale, l'olio e, sempre mescolando l'acqua tiepida poca per volta fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico. Mettere a lievitare al caldo per un'ora circa, finchè non sarà raddoppiato di volume.
2) Mentre la pitta lievita cominciare a preparare la salsa harissa: Pulire i peperoncini, togliere i semi e immergerli in acqua tiepida per un'oretta.
3) Preparare i kofta: In un recipiente mettere la carne tritata, le spezie precedentemente tostate in un padellino, il prezzemolo, la menta tritata, il peperoncino (a piacere), la cipolla sminuzzata e l'uovo e cominciare a mescolare il tutto. Aggiustare la consistenza con il pangrattato e regolare di sale (state attenti a insaporire bene perchè la cannella conferisce dolcezza alle pietanze!). Lasciare riposare.
4) Nel frattempo riprendere l'impasto della pita, lavorare di nuovo velocemente e dividere in palline di circa 70-80g (ne vengono circa 6/7). Stenderle in dischi sottili e cuocere in forno a 250° per alcuni minuti, quando cominceranno a gonfiarsi saranno pronte, non devono prendere colore e devono rimanere morbide. Sfornare e tenere coperte per non farle asciugare.
5) Finire di preparare la salsa harissa: Scolare i peperoncini e frullarli insieme alle spezie precedentemente tostate, l'aglio (senza anima), le foglioline di menta e il sale aggiungendo olio evo q.b.. Mettere da parte.
6) Finire di preparare i kofta: creare delle polpette lunghe compattandole bene e infilza rle con gli spiedi lunghi. Scaldare la piastra e grigliare i kofta precedentemente spennellati con olio.
7) Servire i kofta con la salsa harissa, la pita e dell'insalata (io l'ho preparata con delle cipolle rosse a fette saltate velocemente in padella).


4 commenti:

  1. deliziosi!!i piu'buoni li ho mangiati al Cairo 10 anni fa,sapore indimenticabile!!!segno la ricetta della harissa :)

    RispondiElimina
  2. che bontà... bellissima ricetta!!

    RispondiElimina
  3. mmmm....mi sono persa col naso dentro a quel bicchiere....
    P.s. (non mi ricordo se te l'ho già detto...sai sono già un po' rintronata...) ma sai che se ti immagino coi capelli castani assomigli un casino a mia cugina? :-))

    RispondiElimina