venerdì 30 agosto 2013

Torta allo yogurt con pesche, frollini e nocciole


Settembre per me è sempre il mese di un nuovo inizio.
E' come se fosse capodanno: bilanci, buoni propositi e nuovi progetti...insomma...c'è elettricità nell'aria!!
Quest'anno poi il cambiamento è abbastanza massiccio: da poco abbiamo cambiato paese, la mia bimba presto cambierà scuola...spero che sia una buona occasione per conoscere nuove persone e integrarci qui, dove ancora non conosciamo nessuno. 
Sono ottimista, sento che questo capitolo della mia vita sarà positivo per tutti noi, sono felice, adoro la mia casa che contiene quanto di più prezioso possiedo: i miei affetti e il mio mondo e fuori la campagna e il silenzio...fuori la pace.
Stasera corro a recuperare i miei cuccioli dai nonni e andiamo tutti insieme a passare un tranquillo week-end nella casetta nel bosco, non vedo l'ora.
Vi auguro un buon week-end di relax, pronti a ripartire, pronti a mettervi di nuovo in gioco, arriva settembre....si va'!

Torta allo yogurt con pesche, frollini e nocciole

- 250g di farina
- 200g di zucchero + altro per spolverizzare
- 70g di nocciole pelate e tostate
- 70g di burro
- 70g di frollini
- 2 uova grandi
- 1 vasetto di yogurt bianco intero
- 1 bustina di lievito vanigliato
- 3 pesche noci
- la scorza grattugiata di un limone bio
- latte q.b.

1) Frullare nel mixer le nocciole (lasciarne da parte 2 cucchiai) con lo zucchero e i frollini.
2) Trasferire il tutto in una terrina (o nella planetaria) e aggiungervi il burro ammorbidito, le uova, lo yogurt e la scorza di limone, lavorare il tutto con uno sbattitore per rendere il composto omogeneo e areato.
3) Aggiungere gradualmente la farina setacciata con il lievito continuando a montare, se il composto risultasse troppo compatto aggiungere un po' di latte.
4) Versare il tutto in una teglia rettangolare precedentemente imburrata ed infarinata e sistemarvi garbatamente sopra le fettine di pesche tagliate precedentemente. 
5) Spolverizzare la superficie con lo zucchero semolato, finire con le nocciole rimaste tritate grossolanamente ed infornare a 180° per circa 45-50 minuti. Lasciare raffreddare e servire.

lunedì 26 agosto 2013

Quiche agli zucchini, toma di Lanzo e maggiorana


Questo è un lunedì davvero dolce, inizio la settimana con il ricordo di uno splendido week-end nella mia casetta nel bosco. Due giorni fatti di coccole, di risate, di commedie brillanti, di foto e d'amore. Neanche l'idea di ricominciare un'altra settimana in ufficio mi cancellerà il sorriso dalla faccia...no no no!!!
Buona settimana ragazzi, non lasciatevi scoraggiare da questo lunedì mattina, è meglio di come sembra...vi abbraccio!


La lista della spesa:
- 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
- 4/5 zucchini piuttosto piccoli
- 1 cipollotto
- 70g circa di toma di Lanzo
- 1 mazzolino di maggiorana fresca
- parmigiano grattugiato q.b.
- 2 uova
- 1/2 bicchiere di latte
- olio evo
- sale e pepe

1) Pulire gli zucchini e tagliarli a rondelle. Scaldare un cucchiaio d'olio in una padella e soffriggerci il cipollotto sminuzzato, aggiungervi gli zucchini e cuocerli a fuoco medio, regolare di sale e di pepe.
2) Srotolare la pasta sfoglia e rivestirvi una teglia rettangolare, bucherellare il fondo con i rebbi una forchetta.
3) Sminuzzare la toma nel mixer e versarla sulla pastasfoglia, quindi unirvi gli zucchini in modo che siano distribuiti in modo uniforme.
4) In una ciotola sbattere le uova, unirvi il latte, salare e pepare. Con un pennellino, dirtribuire un po' del composto di uova sul bordo della quiche e versare il resto delle uova uniformemente sulla torta. Finire con una generosa spolverata di parmigiano grattugiato.
5) Infornare a 200° per circa 20-25 minuti, finchè non sarà ben dorata. Lasciare intiepidire e servire tagliata a quadrotti.

venerdì 23 agosto 2013

Insalata di farro al profumo di mare


Certo che il rientro non poteva essere più moscio!
Ogni anno la settimana dopo ferragosto mi trovo sola...e dico SOLA...in ufficio per tutta la settimana! Non vedo l'ora che sia lunedì, tutte le mie colleghe rientreranno e il lavoro sembrerà meno pesante, ci saranno risate, lacrime e litigate...sarà un altro capitolo da scrivere. 
Quindi non mi resta che augurarmi e augurarvi un buon week-end nell'attesa che ricominci la solita confortevole routine di tutti i giorni. A presto ragazzi...ah, scommetto che rientrerete anche voi...vi aspetto qui nella mia casa virtuale!


La lista della spesa:
- 250g di farro integrale spezzato
- 200g di polpa di granchio  o surimi
- 3 pomodori ramati
- la scorza grattugiata di 2 limoni
- 1 cucchiaio di succo di limone
- 1 mazzolino di basilico
- olio evo
- sale
- pepe

1) Sbollentare o pomodori in acqua bollente salata per alcuni istanti, scolarli, liberarli della polpa interna e della pelle e tagliarli a cubetti.
2) Sminuzzare il granchio nel mixer e metterlo in una terrina insieme ai cubetti di pomodori.
3) Lessare in farro spezzato, scolarlo e fermare la cottura passandolo in acqua fredda. Aggiungerlo al granchio.
4) Condirlo con olio di ottima qualità, la scorza di limone, abbondante basilico sminuzzato, sale e pepe. Lasciare riposare in frigorifero anche per qualche ora. Tirarlo fuori dal frigorifero almeno 30 minuti prima di servire.

venerdì 16 agosto 2013

Strozzapreti ai pomodori verdi, olive e mortadella


Eccoci arrivati alle porte dell'ultimo week-end di ferie pronta a rientrare nella routine che da un lato amo ma che dall'altro so che mi travolgerà inesorabilmente.
E voi? Siete già rientrati? Siete già saliti sul solito treno?
La cosa che mi piace di più del dopo ferie è che sono sempre pronta a partire con nuove idee, nuovi progetti che durante le vacanze inevitabilmente mi balzano in mente e mi perseguitano finchè non gli darò vita.
Mi sento rigenerata e pronta alle nuove sfide anche se questi giorni sono volati ed io mi ero quasi abituata ad avere attorno mio marito e i miei bimbetti per tutto il giorno...mi mancheranno!
Per il week-end vi lascio questo primo, semplice ma al contempo particolare.
Chissà quando finirà questa serie di primi...ormai lo sapete, sono fatta così...seguo il mio istinto e la mia pancia quindi buon appetito!!!


La lista della spesa:
- 500g di strozzapreti freschi
- 500g di pomodori ciliegia verdi
- 4/5 fette di mortadella tagliata non troppo sottile
- 100g circa di olive verdi dolci denocciolate
- 1 cipollotto un po' grande
- olio evo
- sale
- pepe


1) Rosolare il cipollotto sminuzzato in olio evo ed aggiungervi la mortadella tagliata a striscioline.
2) Aggiungere i pomodori verdi puliti e tagliati a metà, spadellare finchè non saranno teneri, unirvi le olive tagliate a fettine, regolare di sale e di pepe e mettere da parte.
3) Lessare la pasta in abbondante acqua bollente salata e saltarla nella padella con il condimento. Servire.

venerdì 9 agosto 2013

Spaghetti saporiti con le sarde e la provola


Ma buongiorno,
come state? Tutto bene? Io sono di ritorno da una splendida settimana al mare e sono in partenza per la montagna, pronta a godermi un po' di fresco tra i boschi che amo...avrete notizie di me, non vi preoccupate!! E voi? Già partiti? Già tornati? Qualcosa mi dice che siete nel pieno delle vostre vacanze, e allora, se siete al mare, ma anche se siete rimasti in città, vi lascio una ricetta da provare con del buon pesce azzurro freschissimo e ricco di Omega3 e tutti gli ingredienti mediterranei che vi vengono in mente...buon appetito e a presto!!


La lista della spesa per 3/4 persone:
- 250g di spaghetti
- 10/12 sardine fresche
- 4/5 cucchiai di olive taggiasche denocciolate
- 1 cucchiaio di capperi di pantelleria dissalati
- 10 pomodorini tipo piccadilly
- 80g circa di provola
- 2 spicchi d'aglio
- peperoncino
- prezzemolo
- olio extravergine d'oliva
- sale 

1) Pulire le sarde eliminando anche la codina e tagliarle a pezzetti.
2) In una padella scaldare dell'olio con gli spicchi d'aglio pelati e leggermente schiacciati e il peperoncino (fresco o secco) a piacere. Lasciare rosolare alcuni istanti.
3) Aggiungere al soffritto le sardine e mescolare lasciando che il pesce insaporisca il sugo.
4) Eliminare l'aglio e aggiungere alle sardine i capperi e le olive taggiasche, continuare a rosolare alcuni istanti, regolare di sale, spegnere la fiamma e mettere da parte.
5) Lessare gli spaghetti in abbondante acqua bollente salata, scolarli e saltarli in padella con il condimento.
6) Spegnere la fiamma ed aggiungervi i pomodorini che precedentemente avrete svuotato della polpa e tagliato a piccoli cubetti e la provola anch'essa a cubetti, mescolare bene in modo che il formaggio cominci a fondere.
7) Ungere dei pirottini di alluminio e posizionarvi sul fondo un cucchiaio di condimento, riempirli con gli spaghetti e coprirli con della stagnola.
8) Metterli in forno a 200° per 10 minuti affinchè la provola risulti ben fusa quindi impiattare e finire con un giro di olio a crudo e una spolverata di prezzemolo fresco.