lunedì 30 settembre 2013

Treccione di pane al formaggio e cipollotto


E' di nuovo lunedì, ma non vi sembra che a volte i giorni passino senza rendervi conto?? Mi sembra ieri di aver disfatto le valigie e sabato, facendo la spesa al super, mi sono già imbattuta nei biscotti di Halloween...ma dateci tregua!!! Voglio prendermela un po' più con calma, voglio prendermi tutto il tempo di cui ho bisogno, voglio andare piano piano come il pane quando lievita...


La lista della spesa per un treccione:
- 450g di farina manitoba
- 1 cucchiaino di sale
- 1 cucchiaino di zucchero
- 1 cucchiaino e 1/2 di lievito di birra secco
- 25g di burro
- 100g circa di formaggio dolce tipo emmentaler (grattugiato)
- 2 cippollotti piuttosto grossi sminuzzati
- 150g di latte tiepido
- 175g di acqua tiepida
- un uovo per dorare
- olio evo

1) In una terrina (o nella planetaria) mettere la farina setacciata con il  sale e zucchero, mescolare bene quindi aggiungere anche il lievito . Unire il burro ammorbidito, il formaggio e i cipollotti e lavorare bene unendo al composto il latte e l'acqua. Continuare a lavorare energicamente fino ad ottenere un composto omogeneo ed elastico. Trasferire in una terrina unta e fare lievitare al caldo per 1 ora finchè non avrà raddoppiato di volume.

2) Lavorare di nuovo l'impasto velocemente, dividerlo in tre parti uguali, formare con essi dei salamotti e intrecciarli insieme (treccia classica) facendo attenzione ad unire bene le estremità. Mettere di nuovo a lievitare al caldo per 45/50 minuti, finchè non avrà nuovamente raddoppiato di volume.

3) Spennellare la superficie del pane con l'uovo sbattutto e cuocere a 200° per circa 20/30 minuti finchè non sarà cotto e ben dorato.

9 commenti:

  1. Perfetto e con una splendida alveolatura!!!!!!!!!!!!!!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  2. Che belle foto, e che treccia invitante!!!!

    RispondiElimina
  3. Questo pane fa venire fame, complimenti anche per le bellissime foto.
    Buona serata
    Enrica

    RispondiElimina
  4. Il primo novembre ci saranno i decori natalizi! Il tempo di aspettare e fantasticare è rubato e calpestato, proprio brutto! Ma il tuo pane così ricco e semplice nello stesso tempo, riconcilia con la vita. Un bacione

    RispondiElimina
  5. Ma veramente, quest'ultimo periodo poi è stato particolamente caotico per me e a volte bisognerebbe fermarsi un po' e godersela, semmai con questo bel treccione.

    Fabio

    RispondiElimina
  6. Io sono stata in Austria e a inizio settembre c'erano già tutte le cose di Halloween! E anche io mi ricordo di aver pensato "ma non siamo leggermente in anticipo??"
    A parte questo, bellissima questa treccia, il formaggio nell'impasto mi ispira molto!

    RispondiElimina
  7. meravigliosa la treccia e fantastico quello che hai scritto "voglio andare piano come il pane quando lievita!....baci

    RispondiElimina
  8. Concordo con te. Dovrei, ma non sono ancora pronta per entrare a pieno nel mio amato Autunno...eppure...
    Stamattina ero l'unica persona nel supermercato in maniche corte...un pò mi sono sentita osservata dalla signora con il cappotto...
    Mi piacciono i pani che non hanno bisogno di accompagnamento con companatico.
    Delizioso con le cipolle e emmental

    RispondiElimina