mercoledì 3 luglio 2013

Mousse di trota con tartare di pesche alla menta e lime


Ricetta fresca, assolutamente estiva, che denota  voglia a di evadere, di andare al mare e assaporare un aperitivo strepitoso in spiaggia al tramonto! Per il momento ancora niente spiaggia, niente tramonto e poco caldo ma l'aperitivo strepitoso c'è eccome!!  Uno spunto semplicissimo da realizzare ma sfizioso e rinfrescante, se servito con il vino consigliato oggi da Sabina il connubio sarà perfetto e il momento dell'aperitivo...magico!!!



La lista della spesa (per 4 tartine grandi - potete farlo anche più piccino in versione canape'):
- 1 filetto di trota salmonata grande (o 2 piccoli)
- formaggio spalmabile (circa 70g ma va preparato abbastanza ad occhio)
- panna q.b.
- pane in cassetta
- 1 pesca soda (non deve essere troppo matura altrimenti la tartare non viene)
- 1 lime
- 1 rametto di menta
- olio evo
- sale
- pepe


1) Cuocere il filetto di trota alla griglia cominciando dalla parte della pelle e poi girandolo all'ultimo per qualche istante, regolare di sale e lasciare raffreddare.
2) Togliere la pelle della trota e mettere il filetto nel mixer con il formaggio spalmabile, mixare il tutto e regolare la consistenza, se necessario, aggiungendo un goccio di panna (attenzione, deve essere spumoso non liquido!). Regolare di sale e di pepe e riporre in frigorifero.
3) Preparare la tartare di pesca e metterla a macerare una decina di minuti in un contenitore con qualche fogliolina di menta sminuzzata e il succo di mezzo lime.
4) Con l'ausilio di un coppa pasta ricavare dalle fette di pane dei dischi e tostarli in una padella con un filo d'olio girandoli da ambo i lati. Lasciare raffreddare.
5) Montare le tartine mettendo alla base il pane, poi la mosse (aiutatevi con il coppa pasta rotondo) e poi la tartare, sfilare delicatamente il coppa pasta e decorate le tartine a piacere. Servire.


L'abbinamento di VivailVino:
Voglia d'estate, voglia di bollicine. E con questa mousse di trota accompagnata da una tartare di pesca non poteva che esserci uno spumante dal naso aromatico e fruttato con un perfetto residuo zuccherino, il Prosecco Valdobbiadene Superiore Extra Dry Giustino B. di Ruggeri.
Un Prosecco che sedurrà con la suadenza e la cremosità delle sue bollicine anche coloro che dicono di non amare il genere. Un sorso fresco e morbido, con giusta sapidità e notevole persistenza.
Nonostante le grandi dimensioni raggiunte, l'azienda continua ad essere gestita direttamente dalla famiglia Bisol. Oltre alle uve che arrivano dai terreni di proprietà ( tra cui spicca un vigneto di oltre cent'anni ancora perfettamente produttivo), vengono lavorate anche quelle di numerosi conferitori che possiedono appezzamenti in tutti i migliori cru della denominazione. Ed é così che la diversità di suoli ed esposizioni contribuisce in modo significativo alla complessità dei vini.
Dopo la vinificazione e quindi una  prima fermentazione, il vino riposa a bassa temperatura fino a primavera quando entra in autoclave per la seconda rifermentazione e la conseguente presa di spuma. Ne esce all'inizio di giugno e da settembre è pronto per il consumo.
Ruggeri rappresenta da oltre sessant'anni l'eccellenza del Prosecco nel mondo, ma considerato che il 60% del milione di bottiglie prodotte resta in Italia non faticherete a trovarne una nell'enoteca sotto casa al costo di circa 16 euro.
Ricordate di servire il vino ad una temperatura di circa 6-8 gradi e di aprire la bottiglia al momento del consumo.
Buona degustazione!
Sabina

Immagine presa dal web



8 commenti:

  1. Mammamia Ambra che piatto delizioso...... Complimenti!!

    RispondiElimina
  2. Ha un aspeto davvero notevole questo piatto!

    RispondiElimina
  3. raffinato, elegante e rigenerante! Come sempre non ne sbalgli una ;-)

    un bacione bella

    RispondiElimina
  4. Penso preparare questo piatto questa domenica che ho invitati a casa ,farò senza dubbio una bella figura giacche è un piatto che ti viene voglia di mangiare soltanto guardandolo. Ottima ricetta.

    RispondiElimina
  5. Niente spiaggia nè tramonto ma l'aperitivo è superlativo!

    RispondiElimina
  6. bellissima... che abbinamento chic!

    RispondiElimina
  7. La tua creatività amica mia non ha limiti...ogni volta resto incantata dalle tue proposte e questa mousse é deliziosa e l`abbinamento con la pesca é da urlo!!! Sei troppo avanti tesoro e ti mando un bacio grandissimo e tvbbbbbb!
    Imma

    RispondiElimina
  8. Molto interessante la tua ricetta per un aperitivo super elegante, grazie tante per l'idea!!!!

    RispondiElimina