lunedì 12 novembre 2012

Di produttori piemontesi e filetti glassati...


Per rimanere coerente con gli ultimi post vi voglio parlare dell'iniziativa di BITEG che al Salone del Gusto ha coinvolto alcuni blogger in un giro alla scoperta dei produttori piemontesi. Per me, così legata al mio territorio, è stato fantastico poter ascoltare persone piene di passione che ci hanno trasmesso l'amore per la propria azienda, per la terra che ci accomuna. Dietro ogni attività ci sono delle persone e le persone che ho conosciuto al Salone hanno tutte un comune denominatore, la qualità, l'attenzione assoluta per i prodotti strepitosi che fanno del mercato piemontese un mercato davvero interessante e degno di nota. La missione di BITEG è proprio quella di valorizzarlo al meglio e io sono contenta di potermi fare portavoce nel mio piccolo delle eccellenze che la mia regione produce e che mi rendono orgogliosa di essere piemontese.
Per questo voglio dedicare una ricetta a loro, ovviamente ho dovuto scegliere uno dei produttori, ricetta che BITEG potrà utilizzare a scopo promozionale.

Filetto glassato alla confettura di albicocche e scorzetta d'arancia


La lista della spesa:
- 500g di filetto di manzo a fette
- 1 tazza abbondante di brodo di manzo
- 110g di confettura extra di albicocche Mariangela Prunotto
- la scorza grattugiata di un'arancia bio
- 1 cucchiaio di maizena
- olio extravergine d'oliva
- sale e pepe


1) Preparare la glassa: In un pentolino portare ad ebollizione il brodo con dentro la confettura. In un bicchierino mettere la maizena setacciata e aggiungervi 2 cucchiai di brodo, mescolare bene e continuare ad aggiungervi brodo bollente finchè la maizena sarà un composto omogeneo e senza grumi piuttosto liquido. Versarlo a filo nel pentolino che continua a bollire sul fuoco e mescolare bene, Lasciare ridurre il brodo finchè non velerà il cucchiaio ed avrà una consistenza sciropposa. Regolare di sale e mettere da parte.
2) Con uno spago da cucina legare le fette di filetto e massaggiarne la superficie con sale e pepe. Farle cuocere a fiamma alta con un filo d'olio per circa 2-3 minuti per lato. Dentro dovranno essere rosati e non troppo cotti.
3) Sistemare i filetti in un piatto e irrorarli con la glassa alla confettura di albicocche. Finire con la scorzetta d'arancia fresca e servire.


Ne approfitto anche per partecipare con questa ricetta al contest della mia cara amica Valentina

10 commenti:

  1. Da un'amica avevo mangiato un'arista alla marmellata di arance che mi era piaciuta tantissimo, ma non mi aveva mai voluto dare la ricetta, con una scusa e l'altra...
    Poi ho visto una puntata di Nigella e ho riprodotto una salsa con la mia marmellata di arance.
    Adesso trovo questa ricetta, che elimina pure lo zucchero e usa la marmellata di albicocche... Cioè, adesso non posso non provarla!

    RispondiElimina
  2. C'è da dire anche che la carne piemontese è strepitosa!
    Davvero delizioso questo filetto al profumo di arancia, mi piace molto!!

    RispondiElimina
  3. Grazie Ambra, ti ho subito inserito!! sei la prima che presenta una ricetta salata oltre a quella che ho fatto io per introdurre il contest!! quindi doppio grazie!! :) basin!!

    RispondiElimina
  4. Ciao Ambra, come stai? Bellissima ricetta. Dopo aver provato il pollo all'arancia (ricetta armena) non posso non provare questa versione piemontese col filetto, che mi ispira parecchio devo ammettere...Un saluto affettuoso e buona settimana!
    simo

    RispondiElimina
  5. Un ottimo secondo.. foto meravigliose.
    Buona settimana!
    Laura

    RispondiElimina
  6. Ciao Ambra, la scorsa settimana ho partecipato anch'io ad un evento che vedeva protagonisti molti micro-produttori di salumi, provenienti da tutta Italia, che come denominatore comune avevano il valore per la passione e per la qualità: è meraviglioso rendersi conto che nonostante i tempi difficili e la grande distribuzione che giorno dopo giorgio rischia di farli scomparire, ci siano comunque ancora queste piccole aziende che lottano perché credono nel loro prodotto e soprattutto nel rispetto della biodiversità e della natura.
    Tutti loro per poter andare avanti, hanno bisogno del nostro sostegno, la tua ricetta di oggi è deliziosa!

    Un caro saluto,
    Valentina

    RispondiElimina
  7. Bellisima ricetta tesoro come sempre curata e gustosa ed è sempre bello scoprire nuove realtà culinarie della nostra bellissima Italia!!!
    Un mega bacione,Imma

    RispondiElimina
  8. Ciao ci sono due premi per te!!!
    Dana et Dana

    RispondiElimina
  9. Tesoro come sempre riesci a valorizzare le eccellenze del tuo territorio, dovrebbero premiarti per questo. Un bacione

    RispondiElimina
  10. adoro la cura che adoperi nei tuoi splendidi piatti!
    lalexa

    RispondiElimina