venerdì 19 ottobre 2012

Il bosco di ottobre...tutte le sfumature dell'autunno


Ed eccomi tornare nel bosco, mi piace questo gioco...io guardo, respiro, fotografo e cerco di trasmettervi le sensazioni che il bosco comunica mese dopo mese, come cambia, come i suoi colori si susseguono presentandoci la sua essenza. Il bosco di ottobre ci parla di autunno, le tonalità dei rossi e dei marroni si mescolano al verde che resiste ancora. Le foglie cominciano ad ingiallire, i ricci delle castagne costellano il sentiero piene di frutti lucidi e funghi di tutte le specie (tranne i porcini!!) fanno capolino dai cespugli ai piedi degli alberi.


Non so per quanto tempo riuscirò ancora a raccontarvi tutto questo, il freddo sta arrivando e la casa nel bosco presto chiuderà le sue porte per riaprirle in primavera ma vi prometto che cercherò di farlo più a lungo possibile, finchè la neve non mi bloccherà il passo coprendo con la sua coltre le montagne.


Ovviamente anche l'autunno è pieno di spunti per me, i suoi frutti mi ispirano e come sempre mi faccio trasportare. Ho realizzato due ricette con funghi e castagne, i veri protagonisti del bosco autunnale, la prima ricetta ci racconta la tradizione e fa rivivere antichi sapori ormai dimenticati: La minestra di riso, latte e castagne. Ho scelto questa ricetta perchè volevo anticiparvi un'iniziativa dell'Ente Turismo Torino di cui sono stata protagonista, assieme ad altre blogger, nella giornata di mercoledì (presto il resoconto). 
Un'iniziativa che mi sta davvero a cuore e che ha l'obiettivo di diffondere la conoscenza della cucina tradizionale piemontese, e nello specifico torinese. Ma non vi anticipo nulla, presto vi racconterò tutto, vi metto solo un po' di curiosità! La minestra di riso latte e castagne è la ricetta che ho realizzato mercoledì, una ricetta semplice, fatta di pochi ingredienti, che per anni, in passato, ha alimentato le popolazioni montane.

Minestra di riso, latte e castagne


La lista della spesa (per 4 persone):
- 200g di riso per minestre
- 1,2 l di latte intero
- 300g di castagne fresche lessate (potete anche farla con le castagne secche tenendole a bagno a lungo e lessandole)
- 1 porro
- 1 cucchiaino di alloro frantumato (o 2 foglie)
- 1 mazzetto di salvia
- 30g di burro
- olio extravergine d'oliva
- sale
- noce moscata (facoltativa)


1) Soffriggere il porro sminuzzato, le foglie di salvia e l'alloro nel burro scaldato con un filo d'olio.
2) Aggiungere il latte e portare ad ebollizione, salare. Unirvi il riso e cuocere per circa 15-18 minuti. Cinque minuti prima che il riso sia a cottura aggiungere le castagne (se si vuole ottenere un risultato più cremoso frullare una parte delle castagne e aggiungerle insieme a quelle a pezzettoni).
3) Impiattare e servire con un filo d'olio (oppure mantecare con un po' di burro a piacere) e una spolverata di noce moscata.




Autunno
Il cielo ride un suo riso turchino
benché senta l'inverno ormai vicino.
Il bosco scherza con le foglie gialle
benché l'inverno senta ormai alle spalle.
Ciancia il ruscel col rispecchiato cielo,
benché senta nell'onda il primo gelo.
é sorto a piè di un pioppo ossuto e lungo
un fiore strano,un fiore a ombrello,un fungo.
(M. Moretti)  



Sedanini con mazze di tamburo, scaglie di parmigiano e pancetta croccante


La lista della spesa (per 3 persone):
- 250g di pasta formato sedanini
- 100g di pancetta affumicata
- 2/3 mazze di tamburo
- 1 porro
- parmigiano q.b.
- olio extravergine d'oliva
- sale e pepe

1) In un pentolino fare rosolare la pancetta a cubetti con un filo d'olio finchè non saranno croccanti, mettere da parte.
2) In una padella soffriggere il porro sminuzzato in 2 cucchiai d'olio e farci rosolare i funghi tagliati a tocchetti finchè non saranno cotti ma non spappolati, salare e pepare.
3) Lessare la pasta in abbondante acqua bollente salata, scolare e saltare con il sughetto di funghi,
4) Impiattare, cospargere di scaglie di parmigiano e finire con i cubetti di pancetta croccante e un giro d'olio.

18 commenti:

  1. Che posti fantastici...mi hai fatto venir voglia di fare una bella passeggiata nel bosco anche a me (che mai ci sono andata e ho luoghi fantastici qui intorno ^.^ ). Buona giornata cara!!!

    RispondiElimina
  2. Ti ho sempre detto quanto rimango incantata dai tuoi racconti sul tuo bosco meraviglioso!!! Foto spettacolari che trasmettono perfettamente le emozioni che hai provato...Deliziosissimi e gustosi anche i due piatti!! Un bacione!

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia con questi scatti mi hai fatto sognare! Grazie!
    Paola

    RispondiElimina
  4. E' sempre un piacere guardare le tue foto e poi i tuoi piatti si distinguono sempre!

    RispondiElimina
  5. Le tue foto mi hanno trasportato in un bosco incantato. Che bello, peccato non poterlo vedere dal vivo. Mi consolero' con il riso e castagne, deve essere delizioso.

    RispondiElimina
  6. quella minestra è super...quanto tempo che non passo di qua!!
    secondo me un'idea per un contest simpatico e ricco di premi l'avrai...http://www.archcook.com/2012/09/sapori-di-fine-estate-andiamo-di.html ti aspettiamo entro il 31 ottobre!

    RispondiElimina
  7. La minestra è fatta proprio per me. Fin da piccola mia mamma mi faceva riso e latte, di cui ne vado ghiotta ancora oggi. Se in più ci si aggiungono le castagne ... altro che sfumature autunnali ^_^

    RispondiElimina
  8. Bellissimo, ho messo subito una delle foto su Pinterest :-).

    Ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  9. Ma quanto mi piace questa rubrica tesoro cosi calda e confortevole come l'autunno che ci regala preziosi doni che tu come sempre riesci a rendere speciali!!Bacioni e tvbbbbbb,Imma

    RispondiElimina
  10. ottime ricette e splendide foto...peccato manchi solo la temperatura adatta a questo periodo!
    bravissima
    baci

    RispondiElimina
  11. adoro il bosco! e queste ricette mi piacciono un sacco!

    RispondiElimina
  12. Ambra, sei unica. Questo post è... da incorniciare! E...sì...trasmetti. Eccome. Brava, bravissima come sempre. Un bacione
    simo

    RispondiElimina
  13. meraviglioso, meraviglioso davvero.... foto incantevoli e ricette deliziose, il riso on il latte e castagne è segnato! :) passo per un saluto cara Ambra, un abbraccio!
    Eri

    RispondiElimina
  14. Spero che la casetta rimanga aperta ancora per molto tempo.... ogni volta è come "entrare" dentro ad una favola da cui non vorrei più uscire. Gustosa la seconda ricetta, mentre la prima non la conoscevo proprio.

    Buona notte cara :)

    RispondiElimina
  15. Ma che meraviglia è quel piatto di minestra??!!!! Da provare assolutamente. Foto stupende, ma con un soggetto come il bosco... ;)

    RispondiElimina
  16. Che belle foto, fanno proprio autunno! Io la minestra che hai proposto non l'ho mai assaggiata ma credo proprio che la proverò! grazie :)

    RispondiElimina
  17. Complimenti per il tuo meraviglioso blog!
    Questa casina poi... fa sognare!
    Mi sono unita ai tuoi follower e credo che ti verrò a trovare spesso.
    E' bello stare qui. La tua cucina mi piace molto.
    Bravissima.

    RispondiElimina
  18. Le foto sono bellissime! Proprio quei posti e quei colori che a me danno un senso si quiete e di eterno.
    Inoltre la ricetta dei sedanini è proprio invitante.

    RispondiElimina