mercoledì 25 maggio 2011

Tortine fragola e mela rossa profumate alla vaniglia e zucchero muscovado


Cogliamo l'attimo, compriamo la frutta nel momento giusto...compriamo le fragole adesso e facciamoci venire mille idee su come usarle...il problema e che le idee sono sempre tante e le fragole finiscono subito!!(Come anche le ciliegie...ho già qualche ideuzza!!!). Naturalmente la mia scelta spesso cade su dolci con la frutta cotta di cui sono golosissima: crumble, strudel e torte, in questo caso in formato mignon e poi adoro utilizzare lo zucchero muscovado, il suo colore regala ai dolci un aspetto brunito ed invitante e rilascia un  aroma naturale di caramello (il solo nome è poesia per me!!) irresistibile, se poi lo uniamo alle note profumate della vaniglia otteniamo un concerto di sapori assolutamente da provare!! Niente di meglio per me da gustare con un buon tè...magari ai frutti rossi!!


La lista della spesa per 10/12 tortine:

- 2 mele rosse
- 8/10 fragole piuttosto grosse + 10/12 piccoline
- 200g di farina
- 180g di zucchero muscovado
- 3 uova
- 50g di burro
- 1/2 bustina di lievito
- qualche goccia di succo di limone
- un pizzico di sale
- qualche goccia di estratto di naturale di vaniglia (o una bacca di vaniglia)


1) Pulire e tagliare le mele a pezzetti piccoli e cospargerli con qualche goccia di limone per non fali ossidare  e lavare e tagliare anche le fragole (8/10)
2) Montare con le fruste le uova con lo zucchero muscobado a lungo fino ad ottenere un composto spumoso e gonfio (deve raddoppiare di volume), quindi unirvi la vaniglia e poco per volta la farina setacciata con il lievito e il sale sempre continuando a montare
3) Fare sciogliere il burro, lasciarlo intiepidire quindi aggiungerlo alla frutta e girare in modo che sia distribuito omogeneamente, quindi aggiungere la frutta al composto montato e incorporarla delicatamente con movimenti dall'alto verso il basso
4) Distribuire il composto nei pirottini (riempiendoli per 3/4) a loro volta sistemati dentro a formine di alluminio o teglia dei muffins, adagiare al centro di ogni tortina una fragola piccola lavata e asciugata con ancora il picciolo ed infornare a 180° per 20-25 minuti
5) Lasciare raffreddare e servire con un buon tè

Con questa ricetta partecipo al contest della ciliegina 

lunedì 23 maggio 2011

Profumo di rose...


Non sono una amante delle rose, i miei fiori preferiti sono le peonie, ma anche i ciclamini piccoli, i nasturzi, e molti altri...poi però mi piace scovare nei vivai le rose più particolari e piantarle nel mio giardino: ne ho una giapponese che fa i fiori fucsia che poi diventano arancioni, ne ho una francese e una color champagne, una giallissima e una di un rosa pallidissimo quasi bianco, ma quella che preferisco è questa rosa inglese profumatissima...


Trovo la sua declinazione di rosa irresistibile, il rosa che più mi piace! L'altro giorno la guardavo in tutto il suo splendore, piena di rose profumate e mi è venuta voglia di catturare il suo profumo inebriante. Ho cercato un po' in rete e poi ho trovato da lei l'ispirazione giusta (d'altronde mi incanto a guardare le sue ricette e le sue foto!!)...

Sciroppo di rose

La lista della spesa:
- 40g di petali di rosa profumata (colti la mattina)
- 120g di zucchero
- 120g di acqua

1) Spetalare delicatamente le rose, lavarle ed asciugarle
2) Portare ad ebollizione l'acqua con lo zucchero e versare lo sciroppo ancora caldo sui petali, lasciare macerare per almeno 5 ore
3) Frullare il tutto quindi filtrare  lo sciroppo (io ho filtrato 2 volte, la seconda con una velina per eliminare le impurità più piccole)
4) Conservare in frigorifero ed utilizzare per aromatizzare dolci e creme

venerdì 20 maggio 2011

Mise en Place...i vincitori...con sorpresa!!


Finalmente sono riuscita a trovare un attimo per mettere questo post...devo dire che questo contest, dapprima partito in sordina ma poi decollato, mi ha dato grandi soddisfazioni, tante di voi si sono messe in gioco creando qualcosa apposta per l'occasione e questo mi ha fatto davvero molto piacere.
Un'altra nota positiva è stata la collaborazione con la fantastica giuria di qualità, tre persone eccezionali che hanno svolto l'incarico in modo serio, preciso e professionale.
E' d'obbligo per me ringraziare anche lo sponsor di questo contest: Eterni sapori di Calabria che con grande generosità ha accettato di sostenermi in questa avventura...ok, va bene, taglio corto...passiamo ai vincitori:

Proposta più chic:

The winner is...



Il responso di Milena: "Perché non si può resistere al richiamo di quella tavola candida, pensata e curata in ogni dettaglio, miscelando sapientemente elementi diversi, senza strafare e proponendo una ricetta che ne è parte integrante (il cestino del pane): direi che è riuscita a fare più di quanto richiesto, creando un’atmosfera elegante e avvolgente

Proposta più originale:

The winner is...



Il responso di Serena: "A mio parere, ha saputo trovare un equilibrio molto difficile (e molto personale) tra la stravaganza di alcuni "accessori" decisamente sopra le righe, il suo vissuto e la coerenza nell'allestimento del posto tavola. E perché mi ha portata in riva al mare"

Proposta più accogliente:

The winner is...


Il responso di Ely: "Molto difficile scegliere, tante bellissime ricette e tante bellissime presentazioni. Ho scelto Fedora, la  ricetta mi ha colpito per la splendida esecuzione e perchè ci sono racchiusi due degli ingredienti che preferisco le fragole e la meringa e poi perchè ha saputo inventarsi con molta fantasia e originalità un servizio completo per la tavola usando la sua arguzia e la sua fantasia. Ho trovato la sua mise en place, accogliente, simpatica e innovativa. Mi ritrovo in quello che ha creato, mi piace inventare e costruire da me, devo dire quindi che mi sento molto in sintonia con questa mise en place"

Ed ora veniamo alla vincitrice del contest, eletta all'unanimità dalla giuria popolare...è con grande piacere che vi comunico che...

The winner is...

1°classificato




Il responso della giuria popolare: "Una mise en place, semplice e pulita ma allo stesso tempo fresca e piena di personalità. Una tavola chic ma senza presunzione, che non mette a disagio gli ospiti ma che rende speciale anche una semplice cena con amici. La creatività delle composizioni floreali "ton sur ton" si sposano benissimo con il piatto che aggiunge un tocco di vivacità all'insieme. Marina ha fatto un ottimo lavoro...complimenti!"

Ed ora veniamo alla sorpresa...la giuria popolare ed alcuni giurati di qualità hanno espresso la volontà di premiare un'altra delle ricette in gara, per motivare questa inattesa quanto gradita premiazione mi servirò delle parole di Milena

"Per aver sviluppato il tema, curando non solo l’allestimento del servizio, ma proponendo un dessert strutturato, dalla composizione equilibrata e raffinata "

The winner is...



Anche Francesca sarà premiata con una delle bellissime confezioni messe a disposizione da Eterni sapori di Calabria


Ringrazio ancora tutti quelli che hanno seguito con interesse questo contest e invito le vincitrici a comunicarmi per e-mail (ilgattoghiotto@gmail.com) i loro indirizzi per l'invio dei premi.

mercoledì 18 maggio 2011

La casa nel bosco - I prati in fiore


Che meraviglia i prati verdi fioriti...non mi stancherei mai di guardarli...amo questo periodo dell'anno, amo vedere i prati vestiti di colori e le api e le prime farfalle che si levano tra l'erba alta.
Mi piace togliermi le scarpe e sentire la sensazione del prato sotto i piedi, il calore del sole che mi abbraccia e l'arietta primaverile, ancora un po' frizzante, che mi scompiglia i capelli.
Sdraiarsi nell'erba e non pensare a niente, limitarsi a sentire i suoni e i profumi che ci circondano...in questo periodo i prati intorno al bosco sono pieni di timo selvatico, melissa e altre erbe aromatiche il cui profumo satura l'aria...meraviglioso...







...la voglia di catturare quei profumi e portarli a tavola è davvero grande...e allora...

Fettuccine all'ortica ai profumi del campo


La lista della spesa:
- 250g di fettuccine all'Ortica Antica Pasta Campofilone
- un mazzolino di erbe di campo miste (io timo selvatico, melissa, riglio argentino, cuoietti)
- 4 fette di pancetta coppata tagliate un po' spesse
- una noce di burro di malga
- timo selvatico fiorito per decorare

1) Pulire e lavare le erbe selvatiche e sminuzzarle grossolanamente.
2) Scaldare il burro in una padella e farci rosolare la pancetta tagliuzzata finchè non diventa croccante, quindi aggiungervi le erbe di campo e fare insaporire per qualche minuto, regolare di sale e di pepe.
3) Cuocere la pasta in acqua bollente salata, scolarla e farla saltare qualche istante in padella con il condimento. Decorare con il timo fiorito.

Con questa ricetta partecipo al bellissimo contest di Gustoshop Blog 

Andate a dare un'occhiata!! E passate anche su www.gustoshop.biz le fettuccine all'Ortica le trovate lì!

venerdì 13 maggio 2011

Mon Chéri...


Il cioccolato mi piace solo mangiarlo...a lavorarlo sono un vero disastro!! La cucina piena di cioccolato ovunque...era più quello che finiva nella mia bocca (e quindi nel mio sedere) che nello stampo...insomma...bello ma mi sa che per un po' ne farò a meno!! Avevo voglia però di prepararmi i mon chéri...quel piccolo angolo di paradiso liquoroso...mmm...dovevano essere miei!!! Purtroppo però non dispongo di termometro per il cioccolato quindi diciamo che il temperaggio è stato un po' casuale che vuol dire praticamente nullo!!! I mon chéri sono però finiti prima di qualsiasi comparsa di alone bianco...diciamo che hanno fatto appena in tempo ad uscire dallo stampo...troppo buoni!!! Le indicazioni per la realizzazione le ho trovate qui, eccovi la ricetta...


La lista della spesa (per circa 12 cioccolatini):
- 250g di cioccolato fondente (io uso Caffarel )
- ciliegie sotto spirito
- liquore (io ne ho usato uno alla ciliegia)
- glassa fondente Decora 

1) Fondere il cioccolato a bagno maria e temperarlo portandolo ad una temperatura tra i 27° e i 29° (giuro che il prossimo acquisto sarà il termometro!!)
2) Colarlo nello stampo e quindi eliminarne l'eccesso, lasciare solidificare e poi ripetere l'operazione altre 2 volte (o una a seconda dello spessore acquistato dal cioccolatino)
3) Colare le ciliegie e sistemarle in ogni cioccolatino quindi aggiungere mezzo cucchiaino di liquore
4) Stendere la glassa fondente e ritagliarne dei quadratini della stessa misura del cioccolatino, chiudere con la glassa le ciliegie con il liquore (la glassa farà sì che il liquore non esca dal cioccolatino)
5) Colare il cioccolato sopra a tutto a chiusura, se necessario fare raffreddare poi ripetere per evitare che rimangano buchi o fessure
6) Fare raffreddare completamente poi rimuovere i cioccolatini dallo stampo e servire


So che la foto è brutta ma volevo farvi vedere il dentro...operazione assolutamente impossibile con un mon chéri...si spappola...questo è tutto quello che sono riuscita a fare!

Con questa ricetta partecipo al contest di Zebrina, Gaietta e Mezzaluna in collaborazione con Kit-zen 



lunedì 9 maggio 2011

Polpettine di patate alla brace con salsa allo yogurt e timo selvatico


Anche se un giorno fa caldo e tre fa freddo la barbecue mania come ogni anno ha preso piede!! Griglierei di tutto!! L'ultima scoperta sono state queste polpettine di patate con verdurine e timo selvatico...davvero deliziose...forse non sono bellissime da vedere ma sono davvero molto molto buone!



La lista della spesa (per circa dieci polpettine):
- 4 patate piuttosto piccole
- 1 zucchino (o due piccolini)
- 1 carota
- 1 cipollotto
- 1 uovo
- timo (io selvatico)
- parmigiano grattugiato q.b.
- pangrattato q.b.
- olio evo
- sale e pepe
Per la salsa
- 1 cucchiaio di yogurt bianco magro
- 2 cucchiai abbondanti di maionese
- timo (io selvatico)

1) Lessare le patate in acqua bollente salata. Pulire e tagliare le verdurine a cubetti piccoli piccoli (anche il cipollotto) e farli rosolare in poco olio evo, aggiungere eventualmente un goccino di acqua e farli stufare, regolare di sale e di pepe.
2) Pelare le patate e schiacciarle bene con una forchetta o con uno schiacciapatate in modo da ottenere un composto omogeneo.
3) Aggiungervi le verdurine, le foglioline di timo già lavate, l'uovo, 1  cucchiaio di parmigiano, 1 cucchiaio di pangrattato, sale e pepe e poi mescolare bene il tutto, quindi aggiungere gradualmente parmigiano e pangrattato e mescolare finchè il composto raggiungerà una consistenza tale da poterlo lavorare con le mani.
4) Formare quindi delle palline uguali ed appiattirle leggermente. Metterle in frigo per una mezzora circa.
5) Grigliarle sul barbecue per circa 2 o 3 minuti per lato, stare attenti a girarle per non romperle.
6) Servirle con la salsa ottenuta con 1 cucchiaio di yogurt bianco magro, 2 cucchiai di maionese e timo.




Con questa ricetta partecipo al contest di AboutFood 

lunedì 2 maggio 2011

Zucchini tondi ripieni profumati alla menta e cumino


...Vi piace il mio nuovo header? Si capisce che ogni mese cambio il colore? Prima rosa poi giallo e adesso rosso? Beh, mi auguro di sì...a me piace molto soprattutto perchè tra una foto e l'altra spunta sempre la facciotta della mia Birba!!La adoro!! Ma voi non siete stanchi in questo periodo? Sì, voi, popolo di food bloggers, la primavera non vi infiacchisce? Io cerco di passare le serate al pc magari per lasciarvi qualche bel commentino ma non ce la faccio proprio!!Mi cala la palpebra e addio!! L'altra sera l'ingegnere mi ha trovato nel letto sdraiata che dormivo con la bocca aperta e la bolla al naso come i cartoni animati giapponesi davanti al pc acceso con il dito ancora sul touchpad, è entrato in camera e Birba, che era appollaiata nel mio grembo, si è stirata e con la zampina ha raggiunto il mio dito e ha cominciato a navigare...vi sembra possibile??!!! Vabbè!! In attesa di momenti migliori in termini di tempo/energie vi lascio questi zucchini ripieni...niente male!! Bacione!!

La lista della spesa:
- 6/7 zucchini tondi
- 500g di polpa di manzo per polpette
- 1 scalogno
- 1 uovo
- 4 cucchiai di parmigiano
- 1 cucchiaino di semi di cumino
- 1 rametto di menta
- formaggio dolce tipo emmentaler
- olio evo
- sale e pepe

1) Lavare gli zucchini, tagliarli la calottina superiore e svuotarli dell'interno (è piuttosto acquosa la polpa interna di questi zucchini per questo preferisco eliminarla e non metterla nel ripieno). Scottare sia le zucchine che le calottine in acqua bollente salata per alcuni minuti, poi scolarle e metterle capovolte in una griglia per sgocciolare tutto il liquido.
2) Nel frattempo tritare lo scalogno e rosolarlo in poco olio evo, aggiungerci il tritato e farlo rosolare bene a fiamma viva, insaporire con il cumino, sale e pepe. Lasciare raffreddare.
4) Mettere il ripieno in una ciotola e aggiungervi l'uovo leggermente sbattuto, il parmigiano e le foglioline di menta tritate e mescolare bene.
5) Prendere le zucchine e salarle all'interno, riempirle con il ripieno, terminare con un cubetto di emmentaler ben schiacciato all'interno dello zucchino che si scioglierà in cottura e chiudere con la relativa calottina. Procedere con tutti gli zucchini.
6) Sistemale in una teglia da forno già oleata, passargli sopra un filo d'olio e infornare a 200° per circa 15 minuti. Servire tiepide.


Ieri ho raggiunto con mia grande sorpresa i 500 sostenitori, dire che non ci posso credere è dire poco!! Grazie davvero di cuore a chi mi continua a seguire, a chi pazienta anche se non riesco sempre a passare per un commento e grazie anche a chi passa, lascia un segno e se ne va...ma soprattutto grazie a chi mi segue in silenzio...non mi fate sentire mai sola!!Grazieeeee!!!