lunedì 28 febbraio 2011

Aspettando la primavera....voglia di pic-nic


Questa mattina scendevano fiocchi di neve e la depressione avanzava!!! Non so voi ma io non ne posso più di tutto questo freddo!! Ho voglia di svegliarmi con il sole che filtra dalla finestra, aprire la porta del mio giardino per fare colazione fuori...ho voglia di poter tornare nella mia casetta di montagna, ho voglia di scampagnate e di pic-nic!!! Dovete sapere che adoro i panini, per qualcuno mangiare un panino è arrangiarsi con un pasto rimediato...per me invece no...la parte più bella di una escursione, un lungo viaggio in macchina, uno spuntino in spiaggia è proprio questo...i panini!!! Così per questo pic-nic virtuale ho deciso di prepararne alcuni...da leccarsi i baffi!!

Panini integrali al burro
La lista della spesa:
- 300g di farina di grano tenero
- 200g di farina integrale
- 100g di burro
- 25g di lievito di birra
- 1 uovo
- semi di sesamo
- 1 bicchiere di latte
- 1 cucchiaino di sale

1) Sciogliere il lievito in un po' di latte tiepido aggiungendo qualche cucchiaio del miscuglio di farine e lasciare riposare per circa 20 minuti.
2) Poi impastare le farine con il burro a pezzetti, il sale e la pastella lievitante aggiungendo di volta in volta il latte tiepido fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico ma non troppo duro. Lavorare a lungo (circa 10 minuti)
3) Mettere a lievitare al caldo per circa 1 ora, finchè non sarà raddoppiato di volume.
4) Formare i panini e sistemarli in una placca da forno foderata ben distanziati tra di loro e fare lievitare ancora per mezz'ora.
5) Spennellare i panini con l'uovo sbattuto e cospargere con semi di sesamo
6) Infornare a 200° per circa mezz'ora, finchè i panini non risultano cotti e dorati.

Io li ho imbottiti con:
- Rotolini di bresaola con mousse di tonno e puntarelle
- Uovo sodo, maionese e carciofi trifolati
- Felafel, salsa senapata e insalatina


Naturalmente questa ricetta è per il contest di AboutFood 

venerdì 25 febbraio 2011

Un riso quasi alla libanese...ma per bene...


Naturalmente non potevo mancare al contest di Sonia a sostegno di A.P.E. Onlus (Associazione Progetto Endometriosi)...invito tutti a fare lo stesso e a liberare la fantasia ai fornelli per questa ottima causa...


Riso quasi alla libanese


La lista della spesa per 4 persone:
- 250g di riso
- 200g di ceci in scatola (o lenticchie)
- 20g di menta (io non l'ho trovata ed ho aggiunto alcune foglioline di salvia)
- 1 cipolla
- 400g di filetti di cefalo (o di cernia)
- 20g di farina bianca
- 6 cucchiai di olio evo
- 1 spicchio d'aglio
- 1 cucchiaino di cumino in polvere
- sale


1) Pulire ed affettare la cipolla, tagliare i filetti di cefalo a pezzetti ed infarinarli leggermente. Scaldare 3 cucchiai d'olio quindi soffriggere la cipolla a fuoco lento per qualche minuto, aggiungervi i pezzetti di pesce infarinati, portare a cottura e salare. 
2) Scaldare in un pentolino 2 cucchiai d'olio con lo spicchio d'aglio e farvi rosolare i ceci per alcuni minuti, regolare di sale.
3) Cuocere il riso in abbondante acqua bollente salata, scolarlo, condirlo con l'olio rimasto, il cumino, i ceci e sistemarlo nei piatti, poi aggiungervi i tocchetti di pesce e le cipolle  e decorare con foglioline di menta (o di salvia), servire con fette di pompelmo rosa.



Ne approfitto anche per partecipare al contest di Eleonora 

lunedì 21 febbraio 2011

Cocotte 4 stagioni...


Ho pensato tanto a che cocotte realizzare per il contest della mia dolce Imma e mi è venuta questa idea, una cocotte che si può realizzare in tutte le stagioni! Bene, chi mi segue sa che ci tengo molto alla stagionalità degli ingredienti per cui ho ideato questa cocottina in cui, a seconda delle stagioni, gli ingredienti che lo compongono possono essere inseriti freschi o surgelati/secchi senza alterare la bontà del piatto.
Per l'inverno ho scelto i cavoli, ho utilizzato quello romanesco perchè è più bello da vedere ma è possibile sostituirlo con il cavolfiore o i broccoli, per la primavera ho optato per i piselli - freschi o surgelati - per l'estate sono andata sulle mazzancolle o gamberi - freschi o surgelati - e per l'autunno ho scelto i funghi - freschi o secchi. Vi piace questa idea? A me sì!!

La lista della spesa per circa 4 cocotte:
- 1 cavolo piccolo (romanesco, cavolfiore, broccolo) - fresco o surgelato
- 200g circa di pisellini - freschi o surgelati
- 250g di mazzancolle o gamberi sgusciati - freschi o surgelati
- funghi porcini - secchi o freschi - qui cambia molto la quantità, per quanto riguarda quelli secchi ne bastano due cucchiai, se si usano i funghi freschi bisogna andare un po' ad occhio perchè con la cottura tendono comunque a ridursi molto, direi 250-300g circa
- 3 uova grandi
- 200g di panna da cucina
- 3 cucchiai abbondanti di parmigiano
- 3 spicchi d'aglio
- 1 cucchiaio scarso di rosmarino tritato al coltello 
- 1 scalogno
- cognac q.b.
- olio evo q.b.
- sale e pepe

1) Lessare il cavolfiore e i pisellini in due pentole divise, nel frattempo mettere in ammollo i funghi se usate quelli secchi, altrimenti pulirli e tagliarli a tocchetti.
2) Ripassare circa metà del cavolfiore in olio evo con uno spicchio d'aglio e insaporire per qualche minuto, aggiungere il rosmarino e regolare di sale e pepe, mettere da parte.
3) Tagliare lo scalogno molto finemente e soffriggerlo in padella con olio evo, aggiungere i piselli e mandare a fuoco lento per qualche minuto, regolare di sale e di pepe
4) Scaldare in un'altra padella l'olio evo con un altro spicchio d'aglio e scottarvi velocemente i gamberi per pochi secondi per lato, sfumare con un cucchiaio circa di cognac, regolare di sale e di pepe e mettere da parte
5) Trifolare i funghi in padella (sia secchi che freschi) con l'ultimo spicchio d'aglio rimasto, regolare di sale e di pepe
4) In una terrina sbattere le uova, aggiungere la panna, il parmigiano, sale e pepe
5) Passare il cavolo ripassato nel mixer fino ad ottenere una purea, mettere da parte, fare lo stesso con i piselli (lasciarne da parte qualche cucchiaio per decorare) e mettere da parte
6) Tagliare i gamberetti a pezzettini (lasciarne da parte alcuni per decorare) e fare lo stesso con i funghi se risultano troppo grossi (lasciare da parte i più belli per decorare)
7) Dividere il composto di uova e panna in parti uguali per i quattro ingredienti, mescolare e cominciare a comporre le cocotte che avrò precedentemente imburrato
8) Mettere i quattro composti nei quattro settori del cerchio partendo dal composto più solido fino ad arrivare a quello che risulta più fluido
9) Decorare la superficie con gli ingredienti lasciati da parte (per il cavolo usare le cimette del mezzo cavolo lessato e non utilizzato)
10) Infornare in una teglia con acqua e cuocere a bagnomaria a 180° per circa 35 minuti, servire calde accompagnate da una bella insalata


Insieme alla mia Margerita abbiamo realizzato questo disegno/collage con le 4 stagioni...vi piace?


Ne approfitto anche per partecipare al contest di Fabiana 


e anche al contest di Eli 

venerdì 18 febbraio 2011

Mise en Place...il mio nuovo Contest


Ok, lo so che ne ho finito uno da poco (se aspettate il pdf armatevi di santa pazienza!!), so anche che in questo momento ci sono un sacco di Contest in giro per la blogsfera ma è più forte di me...avevo questa idea che girava e non mi ha dato pace finchè non si è concretizzata!!! Di cosa si tratta? Beh, il titolo è abbastanza esaustivo, da quando è cominciata l'avventura di catering mi sto davvero appassionando all'allestimento della tavola. Sono un'esteta e mi piace che la tavola sia sempre speciale, per questo ho deciso di dedicare un contest proprio alla mise en place, sono sicura che verranno fuori tantissimi spunti per rendere bella la tavola per i nostri ospiti!
Ma veniamo al dunque...che cosa dovete fare per partecipare?
Dovrete allestire la mise en place che più vi rappresenta e realizzare una ricetta che vada a completare dal punto di vista cromatico e di presentazione tutto l'insieme. Non ci sono limiti alla fantasia, potete cucinare ciò che volete l'importante è che l'effetto visivo sia armonioso e gradevole. Per quanto riguarda l'allestimento della tavola non vi chiedo necessariamente che rispetti le regole del galateo, anche se potrebbe essere una buona occasione per fare qualche ricerca in merito...io ho imparato un sacco di cose!! Allora...tutto chiaro?? Spero di sì!!
Ma chi vincerà?
Vincerà chi sarà riuscito a creare una mise en place accattivante che riesca ad esaltare la pietanza cucinata...e viceversa...chi avrà cucinato la pietanza che meglio avrà messo in risalto la mise en place allestita.
Inutile dire che la qualità delle foto sarà uno degli elementi importanti per la valutazione insieme alla qualità dei piatti cucinati e alla presentazione dell'insieme.
Chi sono i giudici?
Ci sarà una "giuria di qualità" che assegnerà tre premi:


1) Per la Proposta più chic - Ad assegnare questo premio sarà colei che riuscirebbe a far sembrare sofisticato e chic perfino un piatto di carta!!! Chi è?? Ma è Milena (Una finestra di fronte)!!!

2) Per la Proposta più originale - Per questo incarico ho pensato subito a lei, che ha originalità da vendere, colei i cui accostamenti audaci sono leggenda...chi?? Ma è Onde/Serena (L'Omin di Panpepato)...e chi se no??!!

3) Per la Proposta più accogliente - Beh, qui non ho avuto proprio dubbi, da chi è che vorreste mettere le tende e non schiodarvi più?? Io personalmente ho in mente solo un nome...Ely (Nella cucina di Ely)...voi no??

Poi ci sarà invece una "giuria popolare" che decreterà il vincitore assoluto del contest...chi sono? Sono i miei amici, parenti e colleghi che in veste di OSPITI decideranno da chi più volentieri andrebbero a cena...tutto chiaro fino a qui??
Bene, ma che si vince??

E' con immenso piacere e con gratitudine che vi annuncio che i premi sono stati messi a disposizione da chi di golosità se ne intende...


Un' Azienda che si occupa di vendita di prodotti calabresi on line che solo a vederli ti viene l'acquolina in bocca!!! Visitate il loro sito sono sicura che troverete qualcosa che proprio non potrete fare a meno di acquistare!!

Ma veniamo ai premi:

- Per la Proposta più chic questa elegante confezione...

- Per la Proposta più originale questa "piccantissima" confezione...


- Per la Proposta più accogliente questo magnifico cesto...


Avete visto che meraviglia??? Se volete assaggiarli anche voi li trovate QUI !!

E il vincitore del contest??

Beh, per lui ci sarà una bella...

Sorpresa!!! Qualcosa di molto carino scelto personalmente per abbellire la tavola delle grandi occasioni.

Ma veniamo alle regole:
- Il contest inizia oggi e terminerà alla mezzanotte dell'8 aprile 2011 30 aprile
- Possono partecipare tutti, chi ha un blog postando la ricetta e lasciando il link come commento a questo post e mettendo il banner ben visibile sul blog, chi non ha un blog invece può inviarmi la ricetta per mail (ilgattoghiotto@gmail.com)
- Si può partecipare con una sola ricetta e non valgono ricette già postate

Penso di avervi detto proprio tutto, non mi resta che invitarvi a partecipare numerosi!!So che questo contest è un po' impegnativo ma penso che in fondo debba essere così...per quanto mi riguarda più è grande la sfida più ho voglia di mettermi in gioco...voi no??
Allora in bocca al lupo a tutti e...cominciate a spolverare i servizi e l'argenteria!!!
Un baciotto!!

Lista dei partecipanti:
1) Torta di compleanno banane e lamponi di Colore in cucina
5) Carciofi ripieni di Ammodomio
7) Frollini al cardamomo di 3 civette golose
8) La minestra dolce dei primi del '900 di Cool & Chic Style Confidential
10) Profumi e colori di Provenza di L'ora del tea
11) Vellutata di funghi con crostini di Voglia di cucina...Voglia di sognare
12) Lemon...love di Naso da tartufo
13) Mise en place...di mare di ...ti cucino così...
14) Cupola ai pistacchi di La Massaia Canterina
15) Dolce Vittoria di La ricetta della felicità
16) Muffins al cioccolato nero e polvere di lamponi di Ricette  di Ordinaria Follia
17) Torta cioccolato e mandorla con ganache al pistacchio di Napoli Centrale Torino Porta Nuova
18) Colazione con plumcake di Che Gusto Sa??
19) Tarte aux fraises meringuée di Cappuccino&Cornetto
20) Mix di frollini al miele di La fame vien mangiando
22) Cornetti di pasta brioche con marmellata di Puffin in cucina e non solo 
24) Polpette con lattuga romana al cartoccio di il giardino dei sapori e dei colori
25) Cenetta romantica di Cucinando e assaggiando
26) Cestini di pavlova di Dolci Gusti
27) Frolla con crema allo zabaione di Mamma Papera's Blog
28) Focaccia dolce di Le mie nuvole di panna
29) Cupcake all'arrembaggio di La zuppa di bottoni
30) Cup-cake al limone di 17 modi di mangiare il mango
31) Una cena per due...e mezzo di Zuccherando
32) Il danubio di Cindystar
34) La torta pasqualina di In cucina con me
35) Formaggette in raspi di sambuco di Parentesiculinaria
36) Pupi con l'uovo di Pecorella di Marzapane
37) Tartelletta stracchino e cipolle di Caffè al cioccolato
38) Crostata ricotta e amaretti di Saltando in padella
40) Brioscine pasquali di Mamma in pentola
41) Tea time con tartufi al caramello di Cioccolato d'estate
42) Cookies alla fragola, doppio cioccolato e macadamia di Burro e Miele
43) Spaghetti allo spada e asparagi di La mia cucina
44) Le fraisier e i colori pastello di Biscotti rosa e tralala
45) Pat'à Coco di Pates et pattes
46) Torta alla crema di limone e fragola di La cucina di mamma-Loredana
47) Caffè gourmand di Aquolina
48) Cestini di cialda di I dolci di Caia
50) Il cestino del pane di Una ZebrApois
51) Mise en place...sweet tuscany di Sweet Colette blog
52) Non solo pasqualina di il colore della curcuma
53) Pancakes alla ricotta di Matrioska's Adventures

Tortine all'arancia glassate di Nella cucina di Ely
Zuppa di verdura al tarassaco di Essenza in cucina

giovedì 17 febbraio 2011

Un invito ed una sorpresa...


Buongiorno a tutti!!! Oggi vi voglio parlare di questo meraviglioso Contest ...è il primo contest di  Pecorella che secondo me ha avuto un'idea davvero originale e stimolante....siete pronti a rispolverare l'enciclopedia della cucina di mammà??
Sì, perchè si tratta di riproporre quei piatti anni '80 che tante volte avete visto sfogliando vecchie riviste o libri di cucina dalle pagine un po' ingiallite...forte vero??
Io avrò l'importante compito di giudice per la categoria antipasti e contorni e sarò in compagnia di illustri colleghe...ma non voglio svelarvi troppo...correte a vedere e soprattutto...PARTECIPATE NUMEROSI!!!!!

Inoltre voglio condividere con voi una bella notizia...ho vinto, insieme ad Alice e a Daniela  
il Contest di Labna !!!!Sono contentissima!!!


mercoledì 16 febbraio 2011

Una coccola speziata...


Non so voi ma per me una buona torta di mele è veramente qualcosa di confortevole, una coccola da concedersi in una giornata no, un dolcino da gustare in famiglia...perchè è semplice, sa di buono...se poi ci aggiungiamo qualche spezia e un po' di glassa sopra diventa una tentazione irresistibile!!! 

Torta di mele speziata

La lista della spesa:

- 1 kg di mele golden
- 200g di farina
- 180g di zucchero di canna
- 3 uova
- 50g di burro
- 1/2 bustina di lievito per dolci
- qualche goccia di estratto naturale di vaniglia
- 1 limone non trattato
- cannella
- noce moscata
- 2 pizzichi di sale
- zucchero a velo
- zucchero muscovado o di canna 

1) Montare le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto gonfio (deve raddoppiare di volume), poi aggiungere la vaniglia ed il sale
2) Nel frattempo mondare le mele e tagliarle sottili sottili, ricavarne alcuni spicchi da mettere sulla superficie per decorare e tenerli da parte, irrorarle con un po' di succo di limone per non farle ossidare
3) Aggiungere gradualmente al composto di uova la farina setacciata mista al lievito, alla cannella (io ne ho messa un paio di cucchiaini) e alla noce moscata (un cucchiaino circa) continuando sempre a lavorare l'impasto con lo sbattitore per non farlo smontare
4) Sciogliere il burro e versarlo sulle mele affettate, mescolare bene in modo che il burro avvolga tutte le fettine
5) Versare le mele nell'impasto ed incorporarle girando delicatamente dal basso verso l'alto
6) Versare l'impasto in una teglia a cerniera imburrata ed infarinata, sistemare gli spicchi di mela rimanenti in modo garbato sulla superficie e cospargere con zucchero muscovado (o di canna)
7) Infornare velocemente a 180° per circa 50 min
8) Lasciare raffreddare e preparare la glassa mescolando lo zucchero a velo con il succo di limone rimasto, decorare la superficie della torta e lasciare riposare affinchè la glassa si solidifichi

lunedì 14 febbraio 2011

Cuoriciotti per dirti che...


Perchè difendere il nostro amore dal tempo e dagli ostacoli è la missione più bella che possa esserci,
perchè non riesco ad addormentarmi se nel letto non ci sei anche tu,
perchè mi dai tutto quello di cui ho bisogno anche senza parlare,
perchè riesci a farmi vedere bellissima attraverso i tuoi occhi e per un attimo a dimenticare i miei tanti difetti,
perchè sei l'unico uomo che vorrei avere vicino e ti sposerei altre 100 volte,
perchè mi hai regalato due bimbi splendidi,
perchè insieme a te tutto sembra più facile,
perchè  l'amore non è bello se non è litigarello ed io e te lo sappiamo mooolto bene!
perchè abbiamo lo stesso modo di vedere il mondo,
perchè sei il mio sole ed io la tua luna,
perchè sei il padre migliore che io abbia conosciuto,
perchè mi hai aperto il tuo cuore alla prima carezza,
perchè ti seguirei ovunque
perchè nella mia vita c'è spazio solo per te.


Cuoriciotti alla romana
La lista della spesa:
- 1 litro di latte
- 250g di semolino
- 20g di burro + altro per condirli
- 50g di parmigiano grattugiato + altro per condirli
- curcuma (o zafferano) q.b.
- concentrato di pomodoro q.b.
- sale

1) Portare ad ebollizione 500 ml di latte con una presa di sale e 10g di burro.
2) Aggiungere 125g di semolino mescolato con un cucchiaino e mezzo di curcuma (o una bustina di zafferano) a pioggia mescolando continuamente per evitare la formazione di grumi. Cuocere per circa 10 minuti finchè non si sarà rappreso.
3) Stendere il semolino in una teglia foderata con carta forno e stendere ad uno spessore di 1 cm e mezzo circa (io mi sono aiutata coprendolo con un altro foglio di carta forno e utilizzando il mattarello).
4) Ripetere il tutto con l'altra metà degli ingredienti aggiungendo il concentrato dii pomodoro successivamente al semolino nella pentola con il latte (aggiungerne fino ad ottenere il colore desiderato).
5) Una volta che i semolini sono freddi procedere al taglio con l'aiuto di tagliapasta a cuore, sistemarli garbatamente in una teglia e condirli con fiocchetti di burro sulla superficie ed una generosa spolverata di parmigiano grattugiato.
6) Infornare a 180°/200° per circa 15-20 minuti, finchè non risulteranno dorati in superficie.


Con questa ricetta partecipo al contest di EliFla 

venerdì 11 febbraio 2011

Un risotto che profuma di buono...



Queste giornate di sole mi hanno fatto bene, il tepore ritrovato mi ha fatto uscire nel mio bel giardino trascurato dopo la stagione invernale. Ho pensato che il prossimo mese sarà già ora di andare a comprare piantine e fiori per renderlo bellissimo...adoro passeggiare nei vivai tra fiori colorati e piante da frutto!!
E come ogni anno comprerò anche le piantine aromatiche (ce n'è sempre qualcuna che non supera l'inverno!)...ho una piccola aiuola recintata dedicata a loro e mi piace guardarle crescere e sentirne il profumo...
Con questa voglia nel cuore ho comprato delle erbe aromatiche fresche al super e ho cucinato questo risotto così semplice ma al tempo stesso straordinario...fresco e delicato...come queste giornate che annunciano una primavera che sembra alle porte... 

Risotto al vino rosso con timo e mirto

La lista della spesa (per circa 6 persone):
- 320g di riso 
- 200g di crescenza
- vino rosso buono q.b.
- 1 cipolla
- 50g di burro
- 40g di parmigiano grattugiato
- 1 litro circa di brodo vegetale
- timo e mirto freschi
- sale e pepe appena macinato


1) Tritare la cipolla e rosolarla in 30g di burro e 2 cucchiai di acqua.
2) Quando la cipolla sarà tenera aggiungere il riso e tostarlo per qualche minuto in pentola assieme alla cipolla.
3) Sfumare con del vino rosso e poi proseguire la cottura con l'aggiunta graduale del brodo caldo.
4) Portare a cottura (circa 14-15 minuti), regolare di sale e spegnere la fiamma. Aggiungere la crescenza precedentemente tagliata a pezzetti, il pepe appena macinato, il burro, il parmigiano e lasciare mantecare qualche istante.
5) Finire con il trito fresco tagliato al coltello di timo e mirto. Decorare a piacere e servire.


Con questa ricetta partecipo al contest di aboutfood