mercoledì 29 dicembre 2010

Tra nuvole e lenzuola...


...Purtroppo non è solo il titolo di una canzone...perchè le lenzuola?? Perchè sono a letto con una bella polmonite e sotto posta a dolorose punture da ormai tre giorni...perchè le nuvole? Perchè la mia testa fortunatamente funziona ancora ed in questi giorni sta viaggiando a più non posso tra propositi per il nuovo anno e progetti e desideri e speranze e...beh! Lo sapete...sono piuttosto vulcanica...per cui...aspettatevi di tutto!!! Cosa mi dispiace di questa pausa forzata? Di non poter vivere questi giorni di festa con le persone a cui voglio bene...per primi i miei bimbi che sono in vacanza e non posso godermeli come vorrei e poi con gli amici che mi aspettavano per festeggiare il capodanno insieme e che quest'anno dovranno fare a meno di me!!! Fortunatamente ci siete voi che mi fate compagnia...anche se molti di voi sono in "vacanza blog" c'è sempre qualcuno che fa un giretto da queste parti ed io ne sono più che contenta!!
Parlando di nuvole non posso che lasciarvi la ricetta di questo tiramisù...niente di particolare, ho semplicemente sostituito il mascarpone con la panna montata ed eliminato gli albumi...insomma leggerezza a tutto gusto...mi sembra l'ideale per un capodanno a buffet...dopo un cenone ricco questo dessert è veramente una dolcezza soffice soffice...


La lista della spesa:
- 2 tuorli d'uovo
- 2 cucchiai di zucchero
- 1 bicchiere di caffè leggermente zuccherato
- savoiardi q.b.
- 2 cucchiai di brandy o amaretto
- 200g di panna montata + altra per decorare
- cacao in polvere

1) Montare i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere una spuma giallo pallido, aggiungere il brandy ed amalgamarlo bene
2) Aggiungere ai tuorli la panna montata poca per volta mescolando lentamente con movimenti dall'alto verso il basso
3) Bagnare i savoiardi nel caffè e procedere a montare la verrina (o una terrina più grande nel caso non si opti per i monoporzione), uno strato di savoiardi, uno strato di crema, una spolverata di cacao in polvere e così via.
4) Decorare la superficie con ciuffetti di panna montata e una spolverata di cioccolato in polvere


Con questa ultima ricetta per il 2010 vi auguro un nuovo anno pieno di cose buone, di luci, di colori, di confortevoli consuetudini ma anche di novità elettrizzanti, di affetto, di amore, di serenità...di tutto ciò che desiderate...Buon Anno da me...

venerdì 24 dicembre 2010

Gli auguri de Il gattoghiotto e i miei regalini fai da te...quasi fuori tempo massimo!!



Eccomi qui...alla fine ce l'ho fatta!!!
Sono riuscita a realizzare i miei pensierini di Natale che fino all'altro ieri non esistevano!!!!
Diciamo che poteva andare meglio...ma tutto sommato sono soddisfatta del mio operato...speriamo siano graditi!!! E' sempre così, ogni anno mi ripropongo di iniziare per tempo ma poi la mia disorganizzazione prende il sopravvento!!! L'importante è che tutto sia pronto al momento giusto e ogni Natale come per magia, tutto fila liscio!!!
Ho realizzato delle belle confezioni tutte sui toni del rosso con dentro pensierini vari tra cui delle confetture e dei dolcetti...




Ecco le ricette, per la confettura mi sono affidata alla mia musa Imma è ho riprodotto la sua Confettura di cioccolato e pere al cardamomo ma ho sostituito le pere con i kiwi ed è nata la mia...

Confettura Cioccokiwi cardamomo


La lista della spesa:
 - 1 Kg di kiwi gia pelati
- 600g di zucchero
- 200g di cioccolato fondente (anche io Caffarel)
- 8 bacche di cardamomo


1) Tagliare i kiwi a pezzettini piccoli e metterli in una pentola con lo zucchero e i semini ricavati dalle bacche di cardamomo, fare cuocere il tutto e fare sobbollire per 5/7 minuti.
2) Aggiungere nella pentola il cioccolato precedentemente tritato ed incorporare bene. 
3) Frullare il tutto e fare raffreddare, conservare in frigorifero per una notte.
4) Riprendere il giorno seguente, fare cuocere nuovamente il tutto per 15/20 min e mettere nei vasetti precedentemente sterilizzati ed asciutti.
5) Chiudere bene i vasetti e sterilizzarli in acqua facendoli bollire per 20/30 min.
6) Asciugare i vasetti e farli raffreddare. 


Avete visto che spettacolo le etichette natalizie personalizzate che mi ha regalato Paola?!!!Sono davvero adorabili!!



Ghirlande di cioccolato e burro di arachidi
Che ne dite di queste ghirlandine??? Pensavo fossero di facile e veloce esecuzione ma in realtà non è così...quindi se ci provate armatevi di santa pazienza a meno che non siate capaci a lavorare molto bene il cioccolato...non è il mio caso per cui la mia cucina era un campo di battaglia!!
La difficoltà sta nei tempi davvero ristretti prima che il cioccolato si risolidifichi togliendoci la possibilità di decorarlo e lavorarlo per cui bisogna lavorare bene con le temperature ed il tempo...i primi tentativi sono stati disastrosi ma poi ho preso il giro e ho capito come funzionava...


La lista della spesa (per 20/25 ghirlande)
- 200g di cioccolato fondente Caffarel
- 100g di burro di arachidi
- Confettini, frutta secca, frutta disidratata per decorare


1) Prepararsi delle ciotoline con i confettini, la frutta secca ecc... tutto già pronto per essere usato
2) Sciogliere il cioccolato Caffarel a bagno maria e aggiungerlo ancora caldo al burro di arachidi, incorporare bene il tutto fino ad ottenere una consistenza liscia
3) Trasferire la terrina sopra un altro contenitore con acqua fredda ghiacciata e mescolare il cioccolato finchè non raggiunge una consistenza tale da poter essere distribuito con una sacca da pasticcere (non troppo denso mi raccomando altrimenti si solidifica nella sacca e poi è un bel pasticcio...ne so qualcosa!!)
4) Realizzare delle ghirlandine, utilizzando la punta predisposta, su teglie ricoperte con carta forno e decorarle velocemente (tendono a solidificare e poi i decori non si appiccicano più!!)
5) Lasciare solidificare a temperatura ambiente e poi in frigorifero. 
Sono da conservare in frigorifero perchè si sciolgono con molta facilità!



Bene...questo è tutto!!!
Colgo l'occasione per augurare a tutti voi buone feste...per un natale pieno di luci, di colori e di serenità!!


Con i miei regalini partecipo al contest di Un Amore di cuoco e La cucina di Valentina  







Buone feste da Il gattoghiotto!!

giovedì 23 dicembre 2010

Fantastici regali sotto il mio amato albero


Il mio albero di natale è davvero particolare...chi entra in casa lo nota subito e i miei amici mi prendono in giro perchè diciamo che non è proprio classico ma un po' alternativo....e io lo amo così!! Le decorazioni sono tutte diverse, ogni anno io e l'ingegnere ne aggiungiamo qualcuna, di diversi materiali e di diversa foggia...insomma, io dico sempre che per guardare il nostro albero bisogna prendersi dieci minuti di tempo e ispezionarlo in lungo ed in largo per goderne appieno.
La mucca di legno con ghirlanda nella foto ne è un esempio, come anche l'omino di panpepato in pasta di sale


L'uccellino bianco dalle piume morbide


E poi gli ultimi acquisti di quest'anno: tazzina e teiera...




La "bolla" in vetro soffiato trasparente è stata la prima decorazione che abbiamo acquistato per il nostro albero...ormai tanti anni fa...


Tante altre ci sono state regalate nel corso degli anni e sono entrate a far parte delle decorazioni a pieno titolo come il babbo natale di pezza e i decori in feltro fatti da mia mamma...

Diventano poi decorazioni nel corso dei giorni i disegni dei bimbi, gli origami che ci hanno regalato al ristorante giapponese e tutto quello che per me è fonte di ispirazione...ma quest'anno la collezione si è ampliata molto grazie a "tesori" inaspettati...in realtà sono i miei primi due regali di natale e posso solo dire che sono stupendi...non avrei voluto ricevere nulla di diverso soprattutto perchè provengono da due persone speciali che ho avuto modo di conoscere e a cui mi sono affezionata...ma andiamo per gradi...ecco il mio primo regalo:



E' il pacco che mi ha inviato la dolce Paola per aver vinto il suo simpatico giochino 


Il pacco l'ho ricevuto almeno due settimane fa ma tra un'influenza e una festa di compleanno non sono riuscita a postarlo prima!!! Il meraviglioso pacco conteneva:
- cioccolata a volontà
- kit per fonduta di cioccolato
- stuzzicadenti da finger food
- un bellissimo cuore di stoffa realizzato da lei 
- etichette personalizzate de il gattoghiotto per marmellate, conserve ecc...
Devo ammettere che quest'ultimo pensiero mi ha commosso...e voglio ancora ringraziare Paola per tutto...pensate che le etichette me le ha realizzate anche per i regali di Natale...spero di potervele fare vedere perchè sono fantastiche!!!

Il secondo regalo...solo in ordine di tempo...è quello della vulcanica Cranberry, mia compagna di Swap natalizio organizzato dalla mia carissima amica Zebrapois che ringrazio di cuore!!!


Ecco il fantasmagorico pacco!!!C'era talmente tanta roba che non riuscivo neanche a fotografarla!!!

Allora...vai con la lista:
- 1 panettoncino decorato...delizioso!!
- 1 vasetto di olio aromatizzato al ginepro
- 1 vasetto di visciole
- 1 vassoietto di biscotti al burro a forma di stella!!!
- 3 stelline lollipop decorate di pan di zenzero
- alberelli di pan di zenzero decorati...troppo carini!!!
Tutto fatto da lei!!!!
E come se non bastasse anche un libro sulle madeleines che è semplicemente adorabile e soprattutto due segnalibri fatti da lei davvero fantastici!!!! Uno personalizzato con su scritto il gattoghiotto...straordinario...come straordinaria è lei...sempre piena di attenzioni...sei davvero speciale Cran!!!!
...E guardate la scatolina dove c'erano dentro i biscotti ad alberello...avete visto che bella con il logo del suo blog???? La voglio anch'iooooo!!!


Beh!!! Che ne dite??? Non male come primi regali no???!!!
E così, alcune di queste cosine sono finite sul mio albero...non poteva essere altrimenti...dato che le mie decorazioni hanno sempre un significato, un ricordo...e io ci tengo molto!!




Quest'anno ad impreziosire l'albero c'erano anche le magnifiche creazioni Caffarel che ringrazio ancora per aver pensato a me...


Auguro un felice e sereno Natale a tutti voi...spero di riuscire a postare anche i miei regalini fai da te che di fatto non esistono ancora ma si sà che a Natale tutto è possibile...nooo???!!

martedì 21 dicembre 2010

Sweet moments...i vincitori...


Ed eccoci finalmente alla premiazione del vincitori del mio primo contest...ma permettetemi una parola...vorrei ringraziare tutti voi per l'entusiasmo che ci avete messo e con cui avete accolto questa iniziativa...ho superato le 100 ricette partecipanti e questo per me è davvero un successo!!! Le ricette erano tutte e dico tutte deliziose e scegliere per la giuria è stato davvero difficile!! Ne approfitto per ringraziare le fantastiche giurate che mi hanno accompagnato in questa avventura: Ele di dEleciouSly, Babs di Chez Babs e Fabiana di La zuppa di bottoni, sono state veloci, precise e serie!!
Ma prima di andare a vedere chi ha vinto...che ne dite???


Cosa sono?? Ma sono solo alcune delle deliziose proposte che trovere nel pdf che sto preparando (non faccio promesse sulle tempistiche, essendo la prima volta devo capire un po' come funziona!)...vi siete rifatti gli occhi?? Ok allora possiamo passare ai vincitori...

1°classificato: 

Alice di Food Couture con i "Cappuccino Macarons"


2°classificato:

Sarah di Fragola&limone con i "Macarons"


3° classificato:


Nightfairy di La collina delle fate con i "Biscottini al cioccolato e marmellata di latte"


Prego le vincitrici di inviarmi via mail (ilgattoghiotto@gmail.com) i loro dati per l'invio dei bellissimi premi offerti da Decora e ringrazio ancora di cuore tutti i partecipanti...un baciotto dolce dolce!!!

lunedì 20 dicembre 2010

...Un piccolo fiore che cresce...


Oggi è il compleanno della mia piccola Margherita, cinque anni fa veniva al mondo portando nel mio cuore una gioia infinita. In questo giorno così importante per lei e per noi vorrei spiegargli perchè i miei occhi diventano lucidi quando la guardo, vorrei spiegargli che crescere e diventare subito grandi non è poi tutto questo gran affare, vorrei dirgli che quando sorride tutto intorno a lei diventa luminoso, vorrei che sapesse che la amo infinitamente.
Per ogni mamma vedere i propri figli crescere serenamente è un'avventura straordinaria, scoprire con meraviglia che sanno fare tante e tante cose che...chissà poi da chi le hanno imparate?!...stupirsi quando in certe occasioni capiscono più di quanto ci saremmo mai aspettati e che in fondo sono meno piccoli di quello che crediamo...
Cinque anni è un primo traguardo importante, il prossimo anno si volterà pagina, si comincerà la scuola e tutto sarà diverso...nel mio cuore mi piacerebbe poterla ricordare sempre così, simpatica e leggera come una farfallina...ma il tempo spesso sbiadisce i ricordi, che poi non riescono più a prendere bene forma...quello che però non sbiadirà mai sono i sentimenti...il mio piccolo fiorellino crescerà ed il mio amore la circonderà sempre, ogni giorno...Buon compleanno amore mio...


Nel week end l'abbiamo festeggiata, vi lascio alcune immagini del buffet, per la torta ho preso ispirazione da Elga che è davvero bravissima...quando Margherita ha visto la sua torta è andata su di giri!! Altre ispirazioni le ho trovate qui da Sonia...ha sempre delle belle idee...andate a visitare il suo blog!!!




Per il buffet salato ho realizzato i salatini e le pizzette che Margherita adora, poi tramezzini e patatine, mentre per i dolcetti mi sono sbizzarrita un po' di più....muffins con fiori di marshmallows, budini vaniglia e cioccolato con panna e confettini, sfogliatine "lollipop"con nutella e nocciole  e dei piccoli cartoccetti pieni di caramelle e dolcezze varie da lasciare come ricordino ai bimbi.

martedì 14 dicembre 2010

Un saluto ed un appello


Ciao a tutti, innanzitutto volevo ringraziarvi per essermi venuti a trovare in così tanti in questi giorni, io purtroppo sono influenzata e benchè vada ugualmente al lavoro :(,  appena torno a casa la sera mi fiondo a letto più stremata che mai con la testa che gira e le ossa rotte!! Per cui...io ci provo a passare a trovarvi e a vedere tutte le belle cose che preparate ma al terzo blog le palpebre si chiudono e le forze vengono meno!!
Mi dispiace davvero tanto e vorrei poter essere più presente e passare da tutti...cercherò di rimediare non appena riuscirò a riprendermi!!!In tutto questo grigio però c'è una bella notizia...oggi ho scoperto che il mio risotto (v.di foto) è tra le ricette finaliste del contest Lagostina!!! Wow!! Per cui...ecco l'appello: se vi piace la mia ricettuzza sostenetemi e votatemi qui !!!! Grazieeeeee!!!! Votate! Votate! Votate! Un baciotto a tutti!!


lunedì 13 dicembre 2010

Il profumo del mio Natale...


Che bello il Natale, un periodo dell'anno magico, fatto di luci e di colori ma anche di profumi, di tradizioni e di casa. Non riesco proprio a pensare al Natale senza questo dolce così bizzarro ma così antico, è il dolce tradizionale delle mie feste da quando sono piccina.  A realizzarlo è sempre stato mio nonno, questo qui , che ormai conoscete!!! I cavallucci sono dolci tipici dell'entroterra marchigiano ed in particolare di alcuni paesini situati nelle colline vicino a Jesi. Staffolo è il paesino dove sono nati i miei nonni e lì è consuetudine prepararli in prossimità del Natale. Prendono il loro nome dal cavallo in quanto ne riproducono la forma, allungata con le quattro gambette, la versione originale prevede che siano un po' curvati per emulare il dorso dell'animale ma il mio nonnino, che è una persona pratica, li fa dritti così ce ne stanno di più nella teglia...ve l'ho detto che la sa lunga!!! Si compongono di una sfoglia esterna di pasta all'olio e poi un ricco ripieno di noci e sapa profumato con scorzetta d'arancia.
Preparare i cavallucci non è una passeggiata, quest'anno ho proibito a nonno Picchio di procedere senza di me: è ora che la ricetta venga tramandata!! Così sono andata a casa dei nonni ed ho passato una bellissima giornata con loro tra farina, profumo di arancia e antichi gesti che come per magia ogni anno si ripetono sempre uguali...
Siete pronti a seguirmi?
Questa volta ho cercato di documentare tutti i passaggi anche perchè limitarsi a spiegarli sarebbe stato impossibile, naturalmente mi sono dovuta portare la bilancia per pesare il tutto...mio nonno ha sempre fatto ad occhio!!

NB Chiedo scusa in anticipo per le foto...purtroppo con il neon nella cucina dei nonni non ho potuto fare di meglio!!

I cavallucci

La lista della spesa (per circa 20 cavallucci):
- 500g di noci intere
- 1 bicchiere e 1/2 di sapa (sciroppo di mosto) + altra per bagnare (ce ne vuole parecchia quindi meglio averne una bottiglia a disposizione)
- La scorza grattugiata di una arancia non trattata
- 50g di zucchero + 30g per impasto + altro per decorare
- 200g di pane raffermo grattugiato
- 400g di farina
- 1/2 bicchiere di olio evo+1/2 bicchiere di vino bianco emulsionati insieme
- Alchermes q.b.


Da fare la sera prima:
1) Pulire le noci e tritarle grossolanamente
2) Mettere il pane raffermo grattugiato in un contenitore e bagnarlo con la sapa (1 bicchiere e 1/2), amalgamare molto bene in modo da ottenere un composto omogeneo e lasciare riposare tutta la notte
Da fare la mattina:
1) Aggiungere al pane raffermo le noci tritate, lo zucchero (50g) e la scorza d'arancia, mescolare molto bene, quindi bagnare a mano a mano con la sapa fino ad ottenere un composto molto umido (non bisogna lesinare altrimenti in cottura il ripieno si asciuga troppo (vedi foto sopra)
2) Lasciare riposare e intanto preparare l'impasto con farina, olio+vino e zucchero (30g) e lavorarlo per alcuni minuti affinchè risulti omogeneo ma non troppo duro, se così fosse aggiungere un po' d'olio



3) Tenere l'impasto dentro una sacchetto di nailon per alimenti per non farlo seccare e prelevarne di volta in volta una porzione da stendere sottilissima con l'ausilio della macchina per la pasta (deve essere molto sottile, fare qualche passaggio graduale poi regolarsi sulla penultima tacca)


4) Una volta ricavata la striscia di pasta tagliarla in rettangoli non troppo piccoli e poi con l'aiuto di un cucchiaio (più o meno regolarsi con un cucchiaio pieno) dosare il ripieno e posizionarlo in mezzo al rettangolo in una striscia


5) Chiudere la pasta formando un involtino e girarli in modo che la parte liscia rimanga sopra, rifinire i bordi


6) Quindi con la forbice o con la rotella dentellata praticare un'incisione alla testa e ai piedi dell'involtino


7) Poi sempre con la forbice formare delle piccole fessurine sulla superficie del cavalluccio


8) Sistemarli in una placca da forno rivestita e procedere alla cottura a 180° per circa 20 minuti


9) Saranno pronti quando le gambette risulteranno belle dorate ed un profumo incredibile invaderà la vostra cucina!
Si procede quindi, quando sono ancora caldi a spennellarli con l'alchermes puro (2 passate) e a passali immediatamente nello zucchero semolato


Una volta raffreddati si mantengono molto a lungo se conservati in luogo asciutto, anche   per un mese o più...naturalmente se non ve li mangiate tutti prima!!!


Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Ornella 


e al contest di Claudia