lunedì 8 marzo 2010

Brioches - Capitolo secondo: Trecce con gocce di cioccolato bianco

 

Tr1-ok

Ma torniamo alle brioches…che ne dite di queste treccine con le gocce di cioccolato bianco? Vi posso garantire che sono un esperimento ben riuscito!! Il cioccolato bianco conferisce alle trecce una dolcezza sublime provatele con il latte macchiato…mmm…che colazione!!

Gli ingredienti e il procedimento sono più o meno gli stessi dei maritozzi tranne l’ultima fase

 

Ingredienti per 6 brioches (più o meno):

- 500g di farina

- 125g di zucchero

- 75g di burro

- Lievito di birra (1 cubetto o una bustina di lievito di birra in polvere)

- 2 tuorli + 1 uovo per la doratura

- 10g di sale

- Aroma naturale di arancia e di limone (o le scorzette di arancio e limone non trattati)

- 1 pizzico di vanillina

- Acqua tiepida circa 400g

- Gocce di cioccolato bianco q.b.

- Zucchero semolato per guarnire

1) Mettere i tuorli in un pentolino insieme agli aromi (arancia –limone-vanillina) e mescolare senza sbattere ne montare

2)Aggiungere lo zucchero , metà del sale, mescolare bene e riscaldare leggermente a bagno maria in modo che il composto si intiepidisca (attenzione a non scaldare troppo se no si trasforma in una frittatina!!)

3)Preparare il preimpasto mettendo nella planetaria 1/3 della farina , il lievito di birra e l’acqua tiepida q.b. – Attenzione, mettere l’acqua poca alla volta fino ad ottenere un impasto liscio nè troppo morbido nè troppo duro, se si esagera con l’acqua bisogna rifare tutto!!

4)Una volta formato il preimpasto immergerlo in acqua tiepida: dopo qualche secondo l’impasto verrà in superficie e questo ci farà capire che ha raggiunto il punto esatto di lievitazione

5)Toglierlo dall’acqua e metterlo  nuovamente nella planetaria, procedere con l’aggiunta della farina rimanente alternandola al composto di uova e all’acqua tiepida (anche qui attenzione alle aggiunte di acqua…non bisogna esagerare, procedere poco per volta testando la consistenza dell’impasto che deve risultare liscio ed elastico

6)Aggiungere il burro ammorbidito (per incorporarlo bene all’impasto è meglio fare a mano questa operazione e poi rimettere il tutto nella planetaria per qualche secondo) e il sale rimanente

7)Mettere l’impasto a lievitare al caldo finchè non sarà raddoppiato di volume (circa 1 ora – 90 min)

8)Lavorare l’impasto, inglobare le gocce di cioccolato (a piacere, dipende se vi piacciono più cioccolatosi o meno) e creare delle trecce

9)Mettere di nuovo a lievitare per circa 30 min, dorarle in superficie spennellandole con l’uovo sbattuto cospargerle con lo zucchero semolato ed infornarle a 180° per 25-30 min

10)Lasciare raffreddare….se ci riuscite!!!

Questa ricetta partecipa alla raccolta di Betty 

 

BastaPoco2

Tr2-ok

16 commenti:

  1. oh mamma che buoni.....
    ambra!
    non puoi farmi questo! e a quest'ora!!!!!
    ...............smak...........
    ciao bella!
    aaaaaa..... dimenticavo, voglio vederti alle prese col contest della colomba!
    ciao!

    RispondiElimina
  2. Ci puoi scommettere!!!Bacio!

    RispondiElimina
  3. visto che i croissants sono finiti...aspettami che vengo a far colazione da te ;) Sono deliziose queste treccine e...sbaglio, o quel latte macchiato è a tre strati? Che coppia fantastica ^_^ Un bacione cara, buona giornata

    RispondiElimina
  4. Me ne sforni una al giorno,vado un pò in giro e cosa vedo "treccine di gattoghiotto"allora penso ma quella lì...cucina anche di notte?Donzella tuttofare mi sveli il tuo segreto?Intanto quello delle tue treccine ce l'hai svelato e quindi pensando a quelle goccine di cioccolato bianco,ti auguro una buona giornata in attesa della tua rivelazione....

    RispondiElimina
  5. Ciao fanciullina... ma da qui diventa pericoloso passare!!! ho appena fatto una colazioncina... e queste treccine...mmmhhhmmm che voglia!!! mi piace da matti anche il cappuccino...schiumosissimo!!!!! un bacione

    RispondiElimina
  6. Ciao Ambra... ma che golosissime queste trecce! Ho imparato nel cucinare ad apprezzare il cioccolato bianco che, se mangiato così "a crudo" mi dice poco, all'interno di dolci o di lieitati trova un suo ovvio perché. E le tue briochine sono deliziose!
    Non conoscevo il "trucco" di immegere l'impasto in acqua tiepida e aspettare che emergesse come segno di raggiungimento del punto esatto di lievitazione... come si dice, non si finisce mai di imparare ;-)
    Grazie e complimenti
    un abbraccio

    Giulia

    RispondiElimina
  7. wow ma sei bravissima!!!! sforni capolavori!!!! mi sembra di sentirne il profumo!!! un abbraccio! ciao!

    RispondiElimina
  8. che meraviglia! perfetta colazione!

    RispondiElimina
  9. Mamma che belle 'ste brioches!!! Sei bravissima Ambra.
    Senti ma di che zona sei originaria, io del fermano, vicino al mare.
    Un bacione!!

    RispondiElimina
  10. che ne dico??? dico che mi piacerebbe addentarne una in questo istante sono invitantissime belle lievitate una meraviglia! bravissima chissà che prima o poi non mi cimenti pure io :-))) baci Ely

    RispondiElimina
  11. BEH, E LA DIETA? A QUESTI NON SI RESISTE!

    RispondiElimina
  12. Ciao Ambra che delizia queste treccine. Passa dal mio blog che ti lasciato un premio. Bacioni!

    RispondiElimina
  13. @Fede: Sono contenta che ti piacciano...infondo ci si incontra spesso all'ora di colazione, mi piace pensare che è un po' come fare colazione insieme...
    @Dami: Beh, sì il mio forno va abbastanza!!Oggi ho fatto le tue frolle...non sono completamente soddisfatta...presto vedrai il risultato!!Bacio
    @Fabi: Grazie cara...passa pure quando vuoi per la colazione...magari...hai visto che bello sabato a Roma che si sono incontrate le food blogger romane? Che invidia!Bacio
    @Giulia: Ciao cara, anche io non amo molto il cioccolato bianco tout cour...ma così...il trucchetto dell'immersione in acqua tiepida l'ho imparato ad un corso di pasticceria...bello no?!Bacio
    @Fede: Senti da chi viene il complimento...dalla regina dei forni...beh, i tuoi complimenti per me valgono di più...bacio!
    @Acquolina: Grazie mia cara...ma la tua torta è spettacolare!
    @Chabb: Cara io ho il papà di Senigallia e invece dalla parte materna sono della collina vicino a Jesi...una regione magnifica!!!Certo che quando trovo ricette tipiche mi fa sempre effetto!Bacio
    @Alem: Grazie mille!
    @Ely: Eddai! Cimentati anche tu...trovo che la riuscita delle brioches sia una di quelle cose che da davvero soddisfazione!!Bacio
    @Iana: Hai ragione tesoruccio...sai, non riesco a perdere nemmeno un grammo...i dolci per me sono troppo...non riesco a resistere!!
    @Tina: Grazie tesoro per il bellissimo premio...sono commossa, anche se l'ho già ricevuto ogni volta che qualcuno di voi mi dedica un pensiero di questo tipo mi rende davvero felice ed orgogliosa...grazie di cuore!!
    @Fairy: Grazie mille per essere passata da qui...è un vero piacere!!

    RispondiElimina
  14. fai bene, che te frega... e poi hai proprio un bel viso è l'unica cosa che vedo) quindi che te frega!

    RispondiElimina