mercoledì 29 ottobre 2014

Gnocchi di patate dolci con noci, aglio rosso e melissa


Qualcosa sta cambiando e anche velocemente. Un nuovo taglio di capelli ma non solo, voglia di cambiare tutto. Scoprirsi diverse, scoprire che ti stai trasformando in un'altra persona anche se in fondo ti senti come prima. Non puoi deciderlo, sta capitando e basta. Riderne un po' con le amiche, scherzare sull'acquisto di capi blu che fino ad oggi non sono mai entrati nel tuo armadio, pensare che forse è una questione di età, sperare invece che è per via della forma fisica ritrovata. Dove mi sta portando questo viaggio? Non lo so assolutamente. Con l'istinto ci campo da un pezzo, come mi ha detto una persona una volta, e quindi non posso che assecondare il cambiamento. Un po' da spettatrice e un po' da esploratrice...così!


Oggi vi propongo un piatto che mi piace molto, è proprio nelle mie corde! Parla di campagna di sapori semplici ma sofisticati al tempo stesso, un po' comfort food ma con il fascino della tradizione rivisitata, la ricchezza delle noci che incontra il sapore deciso dell'aglio rosso, la grassezza del burro e la freschezza della melissa. Che mi dite? Ci mettiamo anche un bicchierino di ottimo vino? Sabinaaaaa!!!


Ingredienti per 4 persone:

  • 800g di patate dolci
  • 200g circa di farina
  • 1 uovo
  • 50g di parmigiano
  • 60g di gherigli di noce
  • 80g di burro
  • 2/3 spicchi d'aglio rosso
  • 1 mazzolino di melissa fresca
  • sale
  • pepe


Procedimento:
1) Arrostire le patate dolci in forno a 180° per 40-60 minuti (dipende dalla grandezza delle patate). Lasciare intiepidire, pelare e passare nello schiacciapatate.
2) Aggiungere alle patate l'uovo, il parmigiano, il sale e la farina un po' per volta, fino a raggiungere  la giusta consistenza. Ricavare gli gnocchi e metterli su un vassoio infarinato.
3) In una padella scaldare il burro con gli spicchi d'aglio tagliati a fette e i gherigli di noce, fare insaporire bene.
4) Nel frattempo cuocere gli gnocchi e farli saltare nel sugo preparato, regolare di sale e pepe, finire con la melissa fresca tritata. Servire.


L'abbinamento di VivailVino:
Un piatto che ricorda la montagna, dove spiccano la tendenza dolce delle patate, la sensazione di una certa untuosità legata al burro fuso e  poi l'aromaticità dell'aglio e della melissa, senza dimenticare la struttura e la grassezza delle noci. Un ricetta che richiama un vino fresco e profumato, con buona intensità gusto-olfattiva e media alcolicità, che andiamo a prendere in Valle Isarco, la zona vitivinicola più settentrionale d’Italia.




lunedì 27 ottobre 2014

Marmellata di zucca e limone/arancia - Halloween edition


Comincia una settimana all'insegna di "dolcetto o scherzetto?" e io non mi tiro indietro, anzi! Una festa che i miei bimbi adorano e allora...perchè no?? Come ogni anno vi propongo un piccolo spunto, qualcosa di carino da consumare o da regalare nella notte più paurosa dell'anno! Questa volta è una marmellata, ovviamente di zucca! E' squisita ed è perfetta per chi ama le marmellate di agrumi, la morte sua (per stare in tema) è su una fetta tostata di pane integrale ma va benissimo anche per farcire pan di spagna e crostate. L'avevo già postata una marea di tempo fa QUI ma questa volta ho fatto le due versioni divise zucca e arancia e zucca e limone. L'idea è quella di prepararne dei barattolini da regalare, io mi sono divertita a decorarli con simpatici adesivi...carini no??


Ingredienti per 4/5 barattolini:
1 kg di polpa di zucca rossa già pulita (deve essere quella un po' farinosa, tipo quella qui sotto)
6 limoni (o 5 arance) bio
700g di zucchero



Procedimento:
1) Tagliare la zucca a piccoli cubetti e metterli in una casseruola. aggiungervi la scorza pulita di limoni/arance e anche la polpa tagliata a piccoli spicchietti, facendo attenzione ad eliminare la parte bianca e i semi. Unirvi anche lo zucchero e lasciare a macerare coperto per almeno 8 ore.
2) Cuocere a fiamma dolce per circa 30-40 minuti, finchè sarà tutto ben cotto e sciropposo, frullare bene e, se necessario, rimettere sul fuoco per fare addensare.
3) Versare la marmellata nei barattolini ben puliti e asciutti, chiuderli bene e farli bollire in acqua per circa 20 minuti. Lasciare raffreddare dentro l'acqua. Asciugare i barattolini e riporli in luogo fresco. Consumare entro 6/9 mesi.



Dolcetto o scherzetto??