mercoledì 27 agosto 2014

Pizza semi-integrale con tonno, pomodorini, olive nere, cipolle e parmigiano


Sapete una cosa? Ho sempre pensato che la pizza fatta in casa sia la migliore. Certo, andare a mangiare la pizza in pizzeria è bello, la pizza della nostra pizzeria preferita è un must irrinunciabile, un golf caldo nel quale rifugiarci ogni volta che siamo giù, il piatto ideale davanti al quale festeggiare le piccole vittorie della nostra vita. Ma volete mettere la gioia di quando correte a tavola affamati e scoprite che la mamma ha fatto la pizza?? Voi non lo sapevate e quindi c'è la sorpresa e poi la mamma si sa, quando fa la pizza non ne fa una teglia sola!! Un po' alta, soffice e generosamente farcita...e poi sa di casa! Non me la scorderò mai quella gioia. La stessa che ho visto negli occhi dei miei bimbi portando questa pizza in tavola, erano contenti e in un attimo si respirava aria di festa! Oggi vi propongo una pizza realizzata con un impasto semi-integrale al quale ho aggiunto dell'origano. La farcitura è ricca e mediterranea, posso solo dire che è finita in un attimo!! Buon appetito!


Ingredienti per 4 persone:
  • 250g di farina manitoba
  • 250g di farina integrale di grano tenero (io farina integrale di grano tenero Cuore Di)
  • 2 cucchiaini di sale
  • 1/2 cucchiaino di zucchero
  • 1 cucchiaio di origano essiccato
  • 2 cucchiaini di lievito di birra secco
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • 325ml di acqua tiepida
Per la farcitura:
  • 300g di pomodorini
  • 100g di tonno sott'olio sgocciolato (io Tonno Nostromo basso in sale)
  • 1 cipolla rossa
  • 2 mozzarelle
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • olio evo



Procedimento:
1) In una terrina o nella planetaria  mettere le farine, il sale, lo zucchero, il lievito, l'origano, l'olio e poi poco per volta l'acqua cominciando a lavorare l'impasto fino a che non sarà liscio ed elastico. Riporre in un luogo caldo e lasciare lievitare per circa 1 ora e mezza, finchè non sarà raddoppiato.
2) Stendere l'impasto in una teglia ben oleata e lasciare nuovamente lievitare per circa 30 minuti.
3) Spezzettare la mozzarella e distribuirla sulla superficie in modo omogeneo, procedere poi con i pomodorini, il tonno, la cipolla affettata finemente, il parmigiano grattugiato e un filo d'olio. Regolare di sale.
4) Infornare a 220° per circa 20 minuti, finchè non sarà ben cotta e dorata. Servire.


Una fetta di pizza??


lunedì 25 agosto 2014

Confettura di albicocche e vaniglia


Bentornati!!!
Eccoci di nuovo pronti a partire con il lavoro ma anche con le nostre passioni e i nostri appuntamenti settimanali. Non vedevo l'ora di dare di nuovo voce al mio blog, di vederlo di nuovo attivo e di sentire la vostra presenza, mi siete mancati!! Vi anticipo che, come ogni anno, le vacanze mi sono servite per ragionare su nuovi progetti e ci sono davvero molte cose che bollono in pentola!! Ma ovviamente non vi anticipo nulla, sarà un anno pieno di sorprese!! Quindi stay tuned! Oggi cominciamo in dolcezza. Questo è il periodo migliore per dedicarsi alle conserve e alle confetture, vi consiglio di approfittarne, non durerà molto la frutta meravigliosa dell'estate e presto avremo solo mele, pere e mandarini!! Io non ci penso su due volte, anzi, vi dico solo che sto già pensando al Natale e le confetture sono sempre presenti nelle mie confezioni! Questa è la volta delle dolci e succose albicocche che ho impreziosito con i semi inebrianti di vaniglia...un connubio davvero ben riuscito! Ma ora vi lascio la ricetta e vi ridico che sono felice...Il gattoghiotto è aperto signori!


Ingredienti (per 4 barattoli):
- 1Kg di albicocche mature
- 500g di zucchero
- 2 stecche di vaniglia
- la scorza e il succo di un limone bio


Procedimento:
1) Lavare bene le albicocche, asciugarle accuratamente e tagliarle a piccoli tocchetti in un recipiente.
2) Incidere le stecche di vaniglia, estrarne i semi e unirli alle albicocche insieme alle bacche, aggiungere anche la scorza di limone grattugiata e il succo. Lasciare coperto a macerare al caldo per almeno 4 ore.
3) Cuocere a fiamma dolce finchè la marmellata non si sarà addensata (fate la prova del piattino, la confettura dovrà essere così densa da non colare se inclinate il piattino, si muoverà lentamente), i pezzi di albicocche saranno sciolti e il profumo davvero inebriante, eliminare le bacche di vaniglia e trasferire la confettura nei barattoli ben puliti e asciutti. 
4) Chiudere i barattoli e farli bollire in acqua per circa 20 minuti. Farli raffreddare senza spostarli dalla pentola con l'acqua. Asciugare i barattoli, contrassegnarli e conservarli in luogo fresco e asciutto. Consumare entro 6/9 mesi.


Bentornati nella mia cucina!