lunedì 1 settembre 2014

Quiche con patate e salsa tapenade


Buon lunedì a tutti! Di rientro al lavoro? Ancora in ferie? Mai partiti? Ho come l'impressione che Torino da oggi si ripopolerà, si ricomincia a bomba con i soliti ritmi e i soliti impegni. Purtroppo è un trauma che dobbiamo affrontare ogni anno, a volte però può essere anche piacevole ripristinare le vecchie abitudini, ritrovarsi nella propria casa a programmare il prossimo week-end! Questa settimana voglio cominciare con una torta salata deliziosa, negli ingredienti mi parla ancora dell'estate e io mi lascio cullare pensando al mare e assaporando la quiche in giardino, finchè lo posso ancora fare, finchè le temperature me lo permettono!! Forza ragazzi! Buon rientro!!!


Ingredienti:

  • 500g di patate
  • 1 rotolo di pasta sfoglia rotonda
  • 150g di formaggio dolce tipo Gouda o Fontal
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 2 cucchiai di salsa tapenade
  • 1 rametto di timo
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • sale
  • pepe


Procedimento:

1) Pelare le patate, sciacquarle e tagliarle a fette molto sottili. In una padella scaldare l’olio con lo spicchio d’aglio leggermente schiacciato e il timo e fare rosolare le patate stando attendi a non bruciarle, vanno girate di tanto in tanto e devono assumere un colore dorato, coprire con il coperchio e continuare fino a portare il tutto a cottura. Regolare di sale e di pepe, lasciare intiepidire.

2) Tagliare il formaggio a cubetti e tritarlo nel mixer. Metterlo da parte.

3) Srotolare la pasta sfoglia e foderare con essa una pirofila rotonda, bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta. Spalmare sul fondo della torta salata la salsa tapenade in modo da creare uno stato omogeneo, distribuire sopra il formaggio sminuzzato e sistemare garbatamente le patate sulla superficie della torta.

3) Arrotolare bene la pasta sfoglia sul bordo della torta, sbattere leggermente l’uovo e spennellarlo sul bordo di sfoglia. Cospargere la quiche con il parmigiano grattugiato ed infornare a 200° per circa 20 minuti, finchè non sarà ben cotta e dorata. Lasciare intiepidire e servire.

venerdì 29 agosto 2014

Confettura di prugne, zucchero di canna e spezie


Rieccoci con le confetture, vi avevo detto che ne avrei approfittato o no?? Bene, allora vi dico che questa è la confettura numero due ma non è l'ultima, ne ho un'altra in cantiere e spero di poterla realizzare e postare al più presto...non sono graziosi questi barattoli? Basta un pirottino per muffins colorato per creare una graziosa confezione regalo per le vostre conserve! Questa volta ho usato delle prugne succose, ho sostituito lo zucchero semolato con dello zucchero di canna per conferirgli quell'aroma di caramello irresistibile e poi ho profumato il tutto con le spezie...il risultato? Assolutamente da provare!! 


Ingredienti per 4 vasetti:
- 1 Kg di prugne mature
- 400g di zucchero di canna
- la scorza e il succo di un limone bio
- 1/2 cucchiaino di cannella
- 1 cucchiaino di noce moscata
- i semi di 7 bacche di cardamomo verde polverizzati
- 1 cucchiaino di pepe lungo del Bengala (già grattugiato)


Procedimento:
1) Lavare bene le prugne, asciugarle accuratamente e tagliarle a piccoli tocchetti in un recipiente.
2) Tostare le spezie in un pentolino scaldandole per alcuni istanti e unirli alle prugne insieme allo zucchero, aggiungere anche la scorza di limone grattugiata e il succo. Lasciare coperto a macerare al caldo per almeno 4 ore.
3) Cuocere a fiamma dolce finchè la confettura non si sarà addensata, quindi frullate con un frullatore ad immersione per omogeneizzare il tutto (fate la prova del piattino, la confettura dovrà essere così densa da non colare se inclinate il piattino, si muoverà lentamente), trasferire la confettura nei barattoli ben puliti e asciutti.
4) Chiudere i barattoli e farli bollire in acqua per circa 20 minuti. Farli raffreddare senza spostarli dalla pentola con l'acqua. Asciugare i barattoli, contrassegnarli e conservarli in luogo fresco e asciutto. Consumare entro 6/9 mesi.